Tutti pazzi per il Beaujolais

A mezzanotte e un minuto in tutto il mondo sono state stappate le prime bottiglie di Beaujolais Nouveau 2010. Il vino novello francese ha ormai fan ovunque nel mondo. In Giappone fanno addirittura il bagno nel Beaujolais (GUARDA LE FOTO)! L’evento è legato alle feste paesane francesi, ma è divenuto ormai un happening mondiale. La storia del Beaujolais Nouveau è alquanto originale. La vendemmia viene fatta esclusivamente a mano nelle regioni francesi del Rhône e della Saône-et-Loire (dette Beaujolais, appunto), a nord di Lione.

Il ‘fenomeno Beaujolais’ nasce negli Anni ’50, quando l’amministrazione francese acconsente a immettere sul mercato un vino prima della data ufficiale (15 dicembre). Ma è negli Anni ’70 che dalle tavole passa alla ‘strada’ e si organizzano feste en plein air in tutta la Francia per accogliere il vino novello. A metà degli Anni ’80 viene scoperto anche all’estero. Negli Stati Uniti, Australia e Giappone oggi ne vanno pazzi!

Cantine d’autore, Gehry, Piano & co.

marques-de-riscal-frank-gehry-470.jpg

A settembre parte la stagione della vendemmia, del vino e delle degustazioni. Un’occasione non soltanto per organizzare un weekend enogastronomico nelle regioni d’Italia, ma anche per visitare alcune delle più belle cantine del nostro Paese. L’ultima moda adottata dalle aziende vinicole è di far progettare il loro quartier generale da architetti di fama internazionale. Strutture avveniristiche o eco-sostenibili, di pietra, cristallo o acciaio, purché siano vere e proprie opere d’arte (GUARDA LE FOTO).

Così, architetti del calibro di Renzo Piano, Mario Botta, Massimlino Fuksas, Jean Nouvel, Santiago Calatrava, Frank O. Gehry ecc hanno lasciato la loro impronta inconfondibile tra le colline del Chianti, nel vicentino o sulla costa toscana. Ma anche nella famosissima Napa Valley, in California, nel sud della Francia, in Spagna e nella zona dello Champagne. Se vi ho fatto venire voglia di partire, brindate alla mia salute! Cin cin.

Tutti pazzi per il Beaujolais Nouveau

beaujolais.jpg

Allo scoccare della mezzanotte di oggi è stato stappato il morbido e fruttato vino novello francese. L’evento viene festeggiato in tutto il mondo oltre alla Francia. Sono i giapponesi a fare più follie. Il Giappone, infatti, è il primo importatore al mondo di Beaujolais Nouveau. Lo scorso anno si sono immersi dentro a tinozze piene zeppe di vino novello. Quest’anno il ‘déblocage’ ovvero l’apertura delle bottiglie i giapponesi l’hanno fatta circondati da centinaia di pesciolini colorati nell’acquario di Tokyo dove hanno brindato e festeggiato indossando mute, maschere e respiratori. Secondo un’antica tradizione, il Beaujolais Nouveau può essere venduto ogni anno dalla mezzanotte del terzo giovedì di novembre. Il ‘fenomeno Beaujolais’ nasce negli anni ’50, quando l’amministrazione francese acconsentì a immettere sul mercato un vino prima della data ufficiale. Sono previsti eventi anche in Italia nei wine bar e nelle enoteche. Il Beaujolais di quest’anno sarà anche buonissimo dato che il tempo ha regalato tre settimane intense di sole e nessuna goccia d’acqua.