Il treno più veloce del mondo

In Cina, un treno ha raggiunto il record di velocità: ben 416,6 km all’ora. Il viaggio inaugurale è stato fatto ieri da Shanghai e Hangzhou in soli 40 minuti (prima ci volevano 2 ore). Il treno più veloce della Cina (e del mondo) era molto atteso. Pensate che, secondo le Tv locali, sono circa 80 milioni i cinesi che lo prenderanno. Incredibile! Tanto che i cinesi han deciso di allungare le rotaie del Paese di ben 110mila chilometri entro il 2012. Il nuovo treno, però, non viaggerà sempre a questa velocità da record. Ma non molto meno: 350 km/h.

(SFOGLIA LA GALLERY DEL TRENO DEI RECORD)

Finora i treni più veloci erano quelli giapponesi. Ora anche loro dovranno inchinarsi davanti alla tecnologia Made in China che sta sbaragliando tutti in tutti i campi. Speriamo che i treni cinesi siano anche puntuali come quelli nipponici, però. Su questo punto sarà difficile battere gli amici del Sol Levante. No?

Sul treno dei Maharaja

Se non siete mai stati in India, ecco un modo unico e indimenticabile per visitare alcuni dei luoghi più suggestivi del Paese: a bordo di un treno superlusso, il Maharajas’ Express (GUARDA LE FOTO). Sono quattro gli itinerari che percorrono le perle del Rajasthan, Agra (dove si trova il Taj Mahal), Jaipur, Jodhpur – la città blu -, Udaipur, Khajuraho (patrimonio Unesco) e che durano una settimana: l’India dei Principi, l’India Reale, l’India Classica e l’India Celestiale. Anche i prezzi sono di lusso! Ma volete mettere dormire in una suite reale tra sete e velluti, cenare con piatti di porcellana fine e bicchieri di cristallo e avere un sacco di personale – con tanto di turbante sulla testa – sempre a vostra disposizione?

Per chi vuole provare l’ebbrezza di vivere come un vero Maharaja, contenendo però i costi, ecco una buona notizia: l’anno prossimo ci saranno anche due mini-itinerari di 3 o 4 giorni, Jewel of India e Splendor of India, per una toccata-e-fuga tra le località più affascinanti dell’India e per respirare il fascino di una volta, sentendosi re e regine per una notte. L’idea mi alletta moltissimo, a voi no?

Sulle piste col metrò

moso-470.jpg

C’è una località in Alto Adige dove la parola mobilità dolce la fa da padrona. Si chiama Moso di Val Passiria, vicino a Merano. Qui le auto sono bandite. Si arriva persino sulle piste da sci con la metropolitana. Un trenino, il Dorfexpress (GUARDA LE FOTO), che si muove su gomma porta gli sciatori dal paese fino in cima, nel cuore del Parco Naturale Gruppo di Tessa. Una sbarra all’inizio del paese regola la limitazione del traffico: al di là della sbarra regna la quiete più assoluta. Oltre al trenino, ci si muove con i bus ecologici, le carrozze trainate dai cavalli, con la funivia e, naturalmente, a piedi.

Il luogo ideale per una vacanza in totale relax e lontano dai rumori della città. Quando sono stanca del traffico magari vado a riposarmi lì. Volete venire con me?

In treno nel futuro

liege.jpg

Se per caso dovete andare in Belgio e scegliete di farlo in treno, non dovete assolutamente dimenticarvi fare tappa a Liège, seconda città della Vallonia dopo Charleroi. Infatti, è stata recentemente inaugurata la nuova stazione dei TGV progettata dal famoso architetto spagnolo Santiago Calatrava. (GUARDA LE FOTO)

La stazione di Liège-Guillemins ha una struttura in vetro e acciaio, completamente aperta, senza una vera e propria facciata, ma con una forma tale da armonizzare il passaggio da esterno a interno e viceversa. Il grandioso progetto è servito soprattutto per collegare le due parti della città precedentemente divise dai binari della ferrovia. Avverinistica è dire poco, non vedo l’ora di andare a vederla dal vivo!

Il treno diventa ostello

santos.jpg

Va di moda soggiornare in ostelli costruiti all’interno di mezzi di trasporto dismessi. Dopo il Jumbo Hostel, un ostello ricavato dentro un aereo in disuso, arriva il treno-ostello. Un’idea che trovo bellissima, anche perché il convoglio in questione si trova su un’incantevole spiaggia della costa di Mossel Bay, in Sudafrica, sull’Oceano Indiano, entrata nel Guinness dei Primati come luogo con il clima più mite del mondo dopo le Hawaii e considerata una delle aree migliori al mondo per praticare il Whale Watching ovvero l’avvistamento delle balene. Il Santos Express Train Lodge mette a disposizione dei viaggiatori vagoni letto singoli (20 euro) oppure posti in camerate (a partire da 8 euro a notte). Insomma, coi tempi che corrono, un modo per viaggiare risparmiando esiste!

Alta velocità: 3 ore Milano-Roma

berlusconi.jpg
Il viaggio inaugurale del treno ad alta velocità Frecciarossa da Milano a Roma che si è svolto ieri mi ha dato una carica incredibile. Si critica sempre l’Italia per i problemi dei trasporti, ma questo forse cambierà la nostra fama, soprattutto all’estero. Che ne pensate? Si potrà andare da una città all’altra in sole 3 ore, battendo così i tempi impiegati finora dagli aerei. Sì, perché è vero che in aereo ci si mettono solo 50 minuti, ma ora che vai a Malpensa o a Fiumicino per tempo e arrivi in centro altroché 3 ore… E poi, sentite un po’ che numeri: 300 km all’ora, 73,8 km di tratta in galleria, 1,1 km tra ponti e viadotti e 3,6 in trincea, 8 km di barriere antirumore, 140 km di nuova viabilità e 19 interventi archeologici. Peccato dovrò aspettare fino al 13 dicembre per poterlo prendere. Intanto, l’hanno sperimentato Berlusconi, con tanto di cappello da capotreno, e tanti altri politici. Noblesse oblige…