Le strade più trafficate d’Italia

traffico-palermo.jpg

Stilare una classifica sulle strade più trafficate d’Italia non deve essere un’impresa semplice. Da quanto percepisco io, è difficile trovarne senza ingorghi o code negli orari di punta e a quel punto mi sembrano tutte uguali. Qualcuno però ci ha provato, precisamente l‘Osservatorio TomTom che ha analizzato per circa un anno i flussi del traffico sulle strade urbane e ha stabilito che la strada più trafficata d’Italia è viale Regione Siciliana a Palermo, ben 12 chilometri sempre intasati dalle automobili. In seconda posizione troviamo via Cigna a Torino, mentre la terza è occupata da via Vittorio Veneto a Cassano d’Adda in provincia di Milano.

GUARDA LA GALLERY CON LE STRADE PIU’ STRANE DEL MONDO

Il capoluogo lombardo occupa invece la quarta, la quinta e la sesta posizione con via Lunigiana, via Porpora e via Pontaccio. Subito dopo troviamo Roma con due strade: via Salaria e via Veneto. Chiudono la classifica via Carducci a Livorno e via Stelvio a Morbegno, in provincia di Sondrio. Parlando di città, invece, troviamo che Milano è la più trafficata d’Italia, con il 29,8% delle sue strade sempre intasate, seguita da Roma con il 27,6% e da Napoli con il 27,5%. E voi? In quali strade vi ritrovate imbottigliati più spesso?

Oxford Street, corsia di sorpasso?

oxford-street-folla-470.jpg

La celebre Oxford Street di Londra, la via più affollata e trafficata della capitale britannica nonché la più grande del mondo (è lunga 4 km), potrebbe diventare a due corsie: una per i turisti, e per chi si sofferma a guardare le vetrine dei negozi, e l’altra per chi ha fretta, una sorta di corsia di sorpasso, insomma (GUARDA LE FOTO). L’idea è venuta alla New West End Company, l’associazione che riunisce gli oltre 600 negozi, i grandi magazzini (tra i più famosi, Selfridges, Marks & Spencer, Debenhams), e gli esercizi pubblici tipo bar e ristoranti di Oxford Street. E’ stato calcolato che su questa via passano all’incirca 200 milioni di persone l’anno. Inoltre, è percorsa da 300 double deck bus (quelli a due piani tipici londinesi) ogni ora e incrocia tre importantissime fermate della metropolitana (Marble Arch, Oxford Circus e Tottenham Court), oltre ad altre vie centralissime e affollatissime, come Regent Street, Charing Cross Road, New Bond Street e Park Lane.

Una cosa simile l’avevano fatta a New York, dove era stata tracciata una linea sul marciapiede della Fifth Avenue per dividere i turisti dai newyorchesi. Ma non ha avuto successo. Voi cosa ne pensate?