New York invasa da pianoforti

Se siete in partenza per New York City, ecco una delle nuove attrazioni che troverete in città: 60 pianoforti lungo le strade principali e più frequentate, da Times Square a Brooklyn a Battery Park, ma anche alle fermate degli autobus e nelle stazioni ferroviarie. Chiunque passi davanti a un piano, dalle 9 alle 22, può sedersi e mettersi a suonare (GUARDA LE FOTO). E’ tutto gratis! Businessmen, ragazze in giro a fare shopping, mamme con bambini, turisti, tutti possono divertirsi e, se sono bravi pianisti, anche divertire il pubblico che si ferma ad ascoltare.

L’iniziativa si sta svolgendo anche a Londra (per la seconda volta). Sì perché l’idea, chiamata ‘Play Me, I’m Yours’, è venuta a un artista inglese, Luke Jerram, che aveva già sperimentato gli street piano con grande successo a Londra, Barcellona, Bath e Bristol lo scorso anno. E prima di allora l’happening si era svolto a Sydney e a San Paolo. I possimi appuntamenti sono a Belfast, Pécs (Capitale europea della cultura 2010) e San José (California). I pianoforti resteranno per le strade della Grande Mela fino al 5 luglio, poi saranno donati ad alcune scuole newyorchesi. Guardate e performance in questo video.

NY: Times Square isola pedonale

breakdance-times-square.jpg

Da maggio fino alla fine dell’anno, la celebre Times Square, la piazza con i grattacieli illuminati in pieno centro a Manhattan, New York (dove si festeggia anche il capodanno, Halloween ecc), diventerà un’unica isola pedonale. Lo ha deciso il sindaco Michael Bloomberg per consentire ai pedoni (tra cui i tantissimi turisti) e ai breakdancer – che stanno tornando di gran moda anche da noi – di viverla senza preoccuparsi di essere messi sotto da taxi impazziti e ciclisti che viaggiano come razzi. Non so se siate mai stati nella Grande Mela, ma sulle strade corrono davvero come matti! Anche gli Stati Uniti quindi si stanno adeguando all’Europa, che da anni ormai ha deciso di chiudere i centri storici affinché siano goduti dai cittadini. E bravi gli americani…