Camerieri-robot al ristorante

bangkok-robot-restaurant-470.jpg

Niente più attese al ristorante né insetti nei piatti e neppure risposte scontrose se il cuoco e i camerieri sono robot. A Bangkok hanno appena aperto un ristorante giapponese dove non esiste personale umano, ma solo macchine, dalle sembianze umane però. Vestiti come gli antichi samurai, i camerieri-robot muovono volecemente le loro lunghe braccia meccaniche e raggiungono tutti i tavoli per soddisfare qualunque richiesta, anche quelle dei clienti più esigenti. Il menu è elencato su un display digitale, si scelgono i piatti e si ordinano con un click. I robot sono programmati anche per intrattenere gli ospiti con balletti e animazioni. E, naturalmente, alla fine del pasto passano a raccogliere i piatti sporchi.

(GUARDA LE FOTO DEL RISTORANTE CON I CAMERIERI ROBOT)

L’idea è nata in Giappone dove esistono già ristoranti con camerieri-robot. Talvolta si tratta di braccia robotiche, come si vedono nelle catene di montaggio, altre volte si viene serviti da veri e propri manichini umanoidi con tanto di capelli, rossetto e vestiti veri, tanto che si fatica a distinguerli dalle persone in carne e ossa. Se avete in programma un viaggio in Oriente, non perdetevi questa esperienza. Eccovi il video!

Le 8 spiagge più incontaminate

Se pensate che le spiagge delle Maldive, delle Laccadive o delle isole della Polinesia siano paradisi terrestri, non avete ancora visto nulla. Al mondo esistono spiagge ancora più incontaminate, luoghi meravigliosi, accessibili solo a pochi (GUARDA LE FOTO). Il sito Mother nature network ha selezionato otto spiagge considerate le più incontaminate della Terra. Otto litorali sparsi per il mondo (tre solo negli Stati Uniti) dove non c’è traccia di inquinamento e dove arrivano pochissimi turisti. Ecco il podio. Al primo posto c’è Whitehaven Beach, sull’isola di Whitsunday, in Australia, il cui accesso è limitato e controllato dall’autorità che gestisce la Grande Barriera Corallina. Al secondo posto c’è Playa Matapalo, Costa Rica, rifugio per le tartarughe marine. Al terzo posto c’è la Hanauma Bay, sull’isola di Oahu, alle Hawaii: da qualche anno, l’accesso ai turisti è a numero chiuso.

La classifica segue con le spiagge di: Koh Libong, in Thailandia; Las Islas Cies, in Spagna; Sancho Bay, sull’isola di Fernando de Noronha, in Brasile (anche qui l’accesso ai turisti è limitato a un certo numero giornaliero); Short Sands Beach, nello Stato dell’Oregon, e Goosewing Beach, nel Rhode Island, entrambe negli Stati Uniti. Date un’occhiata alle spiagge e ditemi se siete d’accordo o se ne proponete altre che, secondo voi, sono ancora più paradisiache.

Le 10 spiagge più suggestive

C’è qualcosa di incredibilmente irresistibile nelle spiagge, dove mare, cielo e terra convergono magicamente. Ecco perché, quando si parla di spiagge, tutti vanno in visibilio. Volete sapere quali sono le spiagge più suggestive del mondo? Secondo creativefan.com, che ha stilato la classifica delle spiagge più idilliache del pianeta, vince Bohol Beach, sull’Isola di Panglao, nelle Filippine, un posto decisamente incredibile (GUARDA LE FOTO). Ma sentite questa: al secondo posto in assoluto c’è la spiaggia di Tropea, nella nostra meravigliosa Calabria. Seguono alcuni lidi inaspettati, come Mawgan, in Cornovaglia, Khezr, in Iran, Benacre, in Gran Bretagna e Llanddona, nel Galles. Nella top ten spiccano, però, anche spiagge da sogno come Port Stephens, in Australia, Kovalam Beach, nel Kerala (India), e la spiaggia di Patong, a Phuket, in Thailandia, dove molti di voi saranno anche stati.

La classifica prosegue con altre 10 spiagge suggestive e bisogna subito dire che al 14° posto c’è un’altra località italiana: Camogli, in Liguria. Le altre nove sono: Makena State Park a Maui e Hanakapiai Beach a Kauai (entrambe alle Hawaii), Downhill Beach a Castlerock, Irlanda del Nord, Anse Source D’Argent a La Digue, Seychelles, Copacabana a Rio, Le Val André in Bretagna (Francia), Aquinnah a Martha’s Vineyard (USA), Sylt in Germania e Itajai in Brasile. Io avrei cambiato l’ordine di questa classfica. Voi no?