Arriva la tassa di soggiorno

Da oggi a Venezia entra in vigore la tassa di soggiorno per i turisti. Per una notte si può sborsare fino a 5 euro. Le tariffe cambiano in base alla zona della città lagunare, ai servizi e all’età. Se si soggiorna per più di 5 giorni, però, non si paga nulla. Nessuna tassa per chi alloggia negli ostelli. I Comuni italiani stanno attraversando una crisi economica e l’introduzione della tassa di soggiorno, che dovrebbe entrare in vigore in tutte le località turistiche del Paese dal 2012, poterà alle casse ingenti somme di denaro. La tassa di soggiorno è già stata introdotta a Roma, Milano e Firenze.

(GUARDA LE CITTÀ D’ITALIA IN CUI SI PAGA LA TASSA DI SOGGIORNO)

Anche alle isole Eolie c’è la possibilità che venga istituita una tassa di soggiorno per combattere il turismo mordi-e-fuggi, ma le associazioni degli albergatori non sono d’accordo e preferiscono chiedere un ticket ai turisti che sbarcano sulle isole della Sicilia. Ci sta pensando anche il comune di Matera, la città più turistica della Basilicata nonché Patrimonio dell’Unesco così come la costiera sorrentina. Siete d’accordo con l’introduzione della tassa di soggiorno in Italia?