Le 10 mete più tranquille

Se siete arrivati all’inizio dell’estate stanchi morti e siete alla ricerca di una meta rilassante dove trascorrere le vacanze, potete seguire i consigli di Tripadvisor che ha appena pubblicato la classifica dei dieci luoghi più tranquilli del pianeta. Al primo posto c’è una regione della Svizzera, lo Jungfrau, Patrimonio dell’Unesco. Tra le località più famose di questa zona c’è la modaiola Wengen. Al secondo posto c’è la Lapponia, in Finlandia, che d’estate è un vero paradiso. Al terzo, la Papua Nuova Guinea, nel Pacifico.

(GUARDA LE FOTO DELLE 10 METE PIÙ TRANQUILLE PER L’ESTATE)

Chi non si rilasserebbe su una spiaggia di Bora Bora, nella Polinesia francese? Questo paradiso si colloca al IV posto. Al V si trova la Valle della Loira francese, nella zona dei castelli, mentre al VI tornano alcune spiagge da sogno: le Seychelles. Seguono il Jasper National Park in Canada, il Parco Nazionale del Vulcano Arenal nel Costa Rica e l’Isola del Sud in Nuova Zelanda. La top 10 si conclude con lo Stato del Bhutan, al centro della catena dell’Himalaya. Vi ispirano questi posti o ne scegliereste altri?

Megaraduno di Babbi Natale

Il 27 e 28 novembre nella cittadina di Samnaun, in Svizzera, si radunano centinaia di Babbi Natale (GUARDA LE FOTO). L’evento si chiama ClauWau ed è un campionato mondiale, giunto alla nona edizione, che si tiene ogni anno per stabilire quali sono i migliori Santa Claus del mondo.

Un divertentissimo happening sia per i partecipanti sia per gli spettatori che si danno appuntamento in questa località sciistica delle Alpi svizzere al confine con l’Austria dove le cime raggiungono i 3000 metri! A gruppi di quattro, i Babbi si devono sfidare in diverse discipline (GUARDA LE FOTO): correre con i pacchi dono sulle spalle, arrampicarsi sui camini per consegnare in tempo i regali, gareggiare a bordo di una slitta, realizzare una scultura con la neve, scendere velocemente dalla montagna sul bob e via dicendo. Un vero spasso! Se non volete andare in Svizzera, una gara simile c’è anche in Svezia. Ho trovato un video per voi.

Buon compleanno coltellino svizzero!

victorinox.jpg

Sapevate che il celebre coltellino svizzero quest’anno compie 125 anni? Fu inventato nel cuore della Svizzera, a Ibach, nel cantone di Svitto, dal signor Karl Elsener nel 1884. Diventò anche fornitore ufficiale dell’esercito svizzero e i coltellini furono chiamati in gergo Swiss Army Knives. Nel corso degli anni, Elsener riuscì a diffondere il coltellino multiuso in tutto il mondo. Pensate che funziona da stuzzicadenti, forbice, pinzetta, apribottiglie, giravite e, ultimamente, gli hanno messo dentro anche una torcia e una chiave USB. Geniale, no? Il fedele compagno di viaggio è sempre presente quando l’avventura chiama, dalle calotte artiche del Polo Nord alla cima del Monte Everest, dalle foreste tropicali amazzoniche ai viaggi nel tempo e nello spazio in navetta spaziale. Certo, oggi non si può più portare nella tasca della giacca quando si vola in aereo, per via dei regolamenti restrittivi, ma lo si può mettere in valigia e tirarlo fuori all’occorrenza. Secondo voi, io ne porto sempre uno con me o no? Vediamo se indovinate… intanto vi lascio con un video carino!

Cercasi pulitori di montagne

Pulitori-Montagna.jpg
A sentirlo sembra un Pesce d’aprile… Invece accade in Svizzera, dove l’ufficio del turismo e l’associazione dei pulitori hanno indetto un concorso online per cercare volontari che puliscano i loro tanto rinomati monti. Il lavoro consiste nel pulire il guano degli uccelli per poi utilizzarlo per concimare i prati. Pare, infatti, che a causa dell’intensificarsi dell’agricoltura biologica, dell’arrivo di nuove colonie d’uccelli e della mancanza di predatori naturali abbiano generato un aumento della presenza di volatili in terra elvetica. Il timore è che tutto ciò incida negativamente sulla scelta dei turisti di visitare il Paese. Se qualcuno volesse offrirsi pre questo posto, deve comunque superare un semplice test. A questo punto la domanda sorge spontanea: ma in Italia, le montagne chi le pulisce?