Hotel vip: Roma caput mundi

Locanda_san_vigilio470.jpg

Molti personaggi celebri amano l’Italia e vengono a trascorrere le loro vacanze proprio nel Belpaese. Ma dove alloggiano? Che siano calciatori, re o attori poco importa. Eccovi la lista degli alberghi italiani dove dimorano i personaggi famosi. Il romantico Albergo Locanda San Vigilio sorge sulla sponda veneta del Lago di Garda, un hotel da re, dove si recano spesso Carlo d’Inghilterra e Juan Carlos di Spagna. Forte dei Marmi conserva sempre il suoi fascino, presso l’Hotel Byron hanno alloggiato personaggi del calibro di Daniel Craig e Naomi Campbell. Sicuramente nella Capitale è facile vedere molti vip.

(GUARDA LA FOTOGALLERY DEGLI HOTEL DEI VIP)

Al Visconti Palace Hotel di Roma si sono fermati Alena Seredova, Elisabetta Canalis e Piero Chiambretti. L’Hotel Royal Splendide garantisce una vista spettacolare su Villa Borghese, lo sanno bene Woody Allen, Reese Witherspoon e Jake Gyllenhaal, che hanno visto nascere qui la loro storia d’amore. Lo scelsero i mitici Beatles nel loro storico (ed unico) passaggio a Roma, stiamo parlando del Parco dei Principi Grand Hotel & Spa. Sfilata di stelle ad Amalfi, al lussuoso Hotel Santa Caterina è possibile incontrare Eva Mendes, Cristina Ricci, Angelina Jolie e Brad Pitt. Amate Taormina? Tom Cruise, per soggiornare qui ha scelto il Grand Hotel San Pietro. Se non volete essere paparazzati sarà opportuno non recarvi in alcuno di questi hotel.

Gli inglesi amano Venezia

I turisti britannici che vengono nel nostro Paese adorano Venezia. Secondo un sondaggio condotto da Skyscanner.it, è la Serenissima la città più bella d’Italia. E’ stata votata dal 28% degli inglesi, scalzando inaspettatamente Roma, che si posiziona solo terza con il 18% dei voti. Al secondo posto, invece, c’è Firenze, che si trova poco dopo Venezia con il 27% delle preferenze.

(GUARDA LE FOTO DELLE CITTÀ ITALIANE PIÙ AMATE DAGLI INGLESI)

La classifica prosegue con Verona, la città di Giulietta e Romeo, al quarto posto (7%), seguita da Milano e Siena (6% dei voti per entrambe), per concludersi con Napoli (5%) e Taormina (2%). Il restante 1% se lo spartiscono le altre città d’arte del Belpaese. Lo stesso sondaggio è stato fatto sulle località turistiche degli altri Paesi europei e ne è sortito che il 42% degli inglesi ama Parigi per la Francia, Barcellona per la Spagna (43%) e Monaco di Baviera (26%) per la Germania. Siete d’accordo con le opinioni degli inglesi?

Arriva la tassa di soggiorno

Da oggi a Venezia entra in vigore la tassa di soggiorno per i turisti. Per una notte si può sborsare fino a 5 euro. Le tariffe cambiano in base alla zona della città lagunare, ai servizi e all’età. Se si soggiorna per più di 5 giorni, però, non si paga nulla. Nessuna tassa per chi alloggia negli ostelli. I Comuni italiani stanno attraversando una crisi economica e l’introduzione della tassa di soggiorno, che dovrebbe entrare in vigore in tutte le località turistiche del Paese dal 2012, poterà alle casse ingenti somme di denaro. La tassa di soggiorno è già stata introdotta a Roma, Milano e Firenze.

(GUARDA LE CITTÀ D’ITALIA IN CUI SI PAGA LA TASSA DI SOGGIORNO)

Anche alle isole Eolie c’è la possibilità che venga istituita una tassa di soggiorno per combattere il turismo mordi-e-fuggi, ma le associazioni degli albergatori non sono d’accordo e preferiscono chiedere un ticket ai turisti che sbarcano sulle isole della Sicilia. Ci sta pensando anche il comune di Matera, la città più turistica della Basilicata nonché Patrimonio dell’Unesco così come la costiera sorrentina. Siete d’accordo con l’introduzione della tassa di soggiorno in Italia?

L’A380 per la prima volta a Roma

Per la prima volta un A380 è atterrato a Roma. Il gigante dei cieli ha toccato la pista dell’aeroporto Leonardo Da Vinci di Roma Fiumicino in occasione dei festeggiamenti per i 50 anni dello scalo romano e per i 150 anni dell’Unità d’Italia. L’A380 della compagnia aerea Emirates, pilotato dall’italiano Nicola Coviello, è decollato dall’aeroporto di Dubai alle 8.55 del 6 giugno ed è atterrato alle 13.25, accolto dal water cannon, un arco d’acqua creato dai vigili del fuoco.

(GUARDA LE FOTO DELL’A380 ATTERRATO A ROMA)

L’A380 è l’aereo più grande del mondo. Il volo di ieri ospitava 489 passeggeri a bordo, ma il gigante dell’aria può portare fino a 800 persone sui due piani. Alcune compagnie aeree hanno allestito i propri A380 con suite doppie e servizi superlusso, tra cui due On Board Shower Spa e fino a 1200 canali di intrattenimento. Un A380 era già atterrato in un aeroporto italiano. Lo scorso mese di luglio, infatti, l’A380 della Emirates è arrivato a Milano per la presentazione della nuova maglia del Milan, di cui è sponsor.

Le migliori mete: Roma 7^

E’ Città del Capo, in Sudafrica, la migliore destinazione dell’anno. Tra le dieci mete più gettonate, c’è anche la nostra Roma, che si posiziona settima. Seconda in classifica è la meravigliosa Sydney, con la sua famosa baia e la Opera House, mentre terza è l’antica città di Macchu Picchu, in Perù. La classifica, Travellers’ Choice Destination Awards, viene fatta ogni anno da Tripadvisor, e comprende ben 337 destinazioni nel mondo. Quest’anno, oltre alla Capitale, ne sono state votate altre 24 italiane, tra cui Riomaggiore, Anacapri, Bellagio, Portofino, Capri, Sorrento e altre perle nostrane.

(GUARDA LE FOTO DELLE 10 MIGLIORI DESTINAZIONI DELL’ANNO)

La top 10 delle migliori destinazioni del mondo prosegue con Parigi al 4° posto, Rio de Janeiro al 5°, New York al 6°, Londra all’8°, Barcellona al 9° e Hong Kong al 10°. Siete d’accordo con questa classifica? Guardate il video di Città del Capo e ditemi se non è fantastica!

Turismo, le 10 città più care

luanda-angola-470.jpg

E’ appena uscita la classifica annuale delle città turistiche più care del mondo stilata da Mercer. Se finora la più costosa era Tokyo, quest’anno è stata scalzata dalla capitale dell’Angola, Luanda. Non è proprio una città affollata di turisti, ma se si decide di andare a fare un viaggio da quelle parti, è importante sapere che non è assolutamente a buon mercato. La metropoli giapponese passa comunque al secondo posto, seguita da un’altra città africana, N’djamena, nel Ciad (neppure questa molto gettonata dai turisti). La top 10 prosegue con Mosca (4° posto), Ginevra (5°), Osaka (6°), Libreville, nel Gabon (7°), Zurigo (8°), Hong Kong (9°) per finire con Copenhagen, in Danimarca. La classifica arriva fino al 50° posto.

Le nostre Milano e Roma si trovano rispettivamente al 15° e al 26° posto. La Capitale è persino più cara di New York, che si colloca alla 27^ posizione. Agli ultimi posti (50°) a pari merito si trovano Francoforte e Abu Dhabi. Penultima Barcellona e terzultima Praga. Se siete in procinto di organizzare un viaggio, ecco allora le mete da scegliere. 

Roma, la città più visitata

Roma-470.jpg

Evviva! Roma è stata dichiarata la meta più gettonata dai turisti di tutto il mondo per trascorrere le vacanze estive. Non è un notizia fantastica? Lo ha detto il sito hotel.info che ha condotto un sondaggio stilando la classifica delle tre città più amate. Dopo Roma vengono Barcellona e Budapest, altrettando meravigliose. Nelle tre città i soggiorni arrivano fino a cinque giorni. Ottimo, visto che solitamente a Roma si resta al massimo 2 o 3 notti. Roma, in effetti, ha molto da offrire ai turisti, dalla Fontana di Trevi a Castel Sant’Angelo, da Piazza Navona al Foro Romano (GUARDA LE FOTO). Da agosto sarà addirittura possibile visitare i sotterranei del Colosseo, off-limits dagli Anni ’70.

Alla faccia di chi, come il New York Times, sostiene che Roma stia ‘sbriciolando le sue antichità’. Quasi quasi il prossimo weekend faccio un salto a Roma, devo solo scegliere se seguire l’itinerario classico o uno più ‘giovane’. Voi cosa mi consigliate?

Turisti, le domande più strane

Spesso i turisti che visitano le capitali europee arrivano impreparati e un po’ confusi, pieni di falsi miti (SFOGLIA LA GALLERY). E fanno domande decisamente insolite… A Roma, davanti al Colosseo, per esempio, chiedono: “Scusi, a che ora combattono i gladiatori?” oppure “A che ora inizia la corsa delle bighe?”. Spiazzante… Un turista, sempre visitando la Capitale, sperava di regalarsi un trattamento di fanghi alle Terme di Caracalla. Alcuni turisti in viaggio in Sicilia hanno chiesto se fosse possibile dormire nelle catacombe! A Londra a una guida turistica hanno chiesto: “Perché il Castello di Windsor è stato costruito sulla traiettoria di volo di Heathrow?”. A Parigi, qualche amante dell’arte si è giustamente informato su dove fosse possibile trovare la “Signora con il sorriso”, riferendosi alla Gioconda.

Anche la geografia della Spagna non è molto chiara ai viaggiatori: alcuni, infatti, credono di trovare il mare a Madrid e si informano quanto sia distante dall’hotel. Che dire… magari vale la pena informarsi prima di partire per un viaggio, online o acquistando una guida, onde evitare brutte figure. No?

Lungo il Tevere… Roma

tevere.jpg

Ragazzi, se avevate intenzione di andare a Roma per un weekend ve lo consiglio vivamente! Adesso che è arrivata l’estate nella Capitale organizzano un sacco di eventi. Lungo il Tevere, tra Ponte Sisto e Ponte Palatino, in pieno centro, hanno allestito un sacco di bancarelle, giochi per bambini, ristorantini per tutti i gusti, dalla pizzeria al wine bar ai chiringuito per gli aperitivi, dove poter trascorrere le serate.

tevere2.jpg

Ogni giorno c’è un concerto di musica jazz o di canzoni tipiche romane oppure uno show con qualche personaggio noto o addirittura proiezioni cinematografiche e lezioni di storia. L’evento si svolge ogni anno e si chiama Lungo il Tevere Roma. E’ assolutamente gratuito e finirà il 30 di agosto. Io ci voglio assolutamente andare. Ci vediamo lì?

Il fenomeno ‘frozen’ anche in Italia

frozen.jpg

Avete sentito parlare del nuovo fenomeno chiamato frozen’ che, dopo avere invaso tutto il mondo, è sbarcato anche da noi? E’ successo a Roma, a Milano, a Messina e in tante altre città d’Italia ed è troppo divertente. Le persone che camminano per le strade e nelle piazze improvvisamente si immobilizzano e restano ferme nelle posizioni più assurde per alcuni secondi. Naturalmente loro sono tutti d’accordo, infatti si danno appuntamento sul web e concordano giorno, ora e luogo. Ma chi è ignaro dell’evento, come è accaduto a me, resta di stucco. E’ una sorta di gioco, ma anche una moda, una tendenza e sono ormai migliaia le persone che lo fanno, da New York a Londra, da Madrid a Parigi. E tu, l’hai mai fatto?