10 meraviglie fatte dall’uomo

Sono rimasta male quando ho letto che nella classifica delle dieci opere monumentali fatte dall’uomo più belle del mondo, stilata dal sito hillmanwonders.com, non c’è il Colosseo e neppure un edificio italiano. Al primo posto della top 10 ci sono le piramidi d’Egitto. In effetti, come dare torto a chi ha deciso di metterle sul podio. Io le ho viste e lo spettacolo è decisamente mozzafiato. Al secondo posto si trova la Grande muraglia cinese, un’opera colossale lunga ben 8.851 km! Al terzo posto è stato messo il Taj Mahal, uno dei luoghi più visitati della Terra.

(SFOGLIA LA GALLERY DELLE 10 MERAVIGLIE FATTE DALL’UOMO)

La classifica prosegue con altri monumenti meravigliosi: il Machu Picchu (4° posto), le risaie terrazzate di Bali (5° posto), i templi di Angkor Wat in Cambogia (6° posto), la Città proibita a Pechino (7° posto), il Tempio di Bagan nel Myanmar (8° posto), il tempio di Karnak, in Egitto (9° posto) e, infine, la piramide di Teotihuacan, in Messico. Siete d’accordo con questa classifica?

I 5 luoghi più misteriosi della Terra

stonehenge.jpg

Sul nostro pianeta ci sono dei luoghi pieni di mistero, resti di civiltà antiche che celano enigmi ancora oggi irrisolti. Cinque in particolare suscitano l’interesse degli scienziati e dei semplici viaggiatori, luoghi mistici che sorprendono sempre. Per esempio, Stonehenge, in Inghilterra, con i suoi dolmen che formano un cerchio perfetto, allineati con l’orizzonte durante i solstizi e gli equinozi. Oppure, come spiegare le linee di Nazca, in Perù? Oltre 300 figure scolpite nel terreno e visibili nella loro completezza solo dal cielo.

(GUARDA LA FOTOGALLERY CON I PERCHE’ DEI MISTERI)

E che dire dei Moai, le gigantesche statue dell’Isola di Pasqua? Tutte rivolte verso l’entroterra, scolpite nella lava, alte 22 metri e pesanti anche 165 tonnellate. Da chi e come sono state costruite, cosa simboleggiano? Domande ancora senza risposta, come quelle relative alle Piramidi di Giza. Come hanno fatto gli Egizi a costruirle con proporzioni perfette, senza nessun errore matematico? Come hanno fatto a trasportare i 13 milioni di blocchi di pietra da 5 tonnellate l’uno? Ultima della lista, ma non per questo meno affascinante, è Teotihuacan, la “Città degli Dei” del Messico. Intorno al 600 d.C. era una delle sei città più grandi del mondo, più di qualunque altra città europea, ed era la capitale di una civiltà avanzata. In poco più di 100 anni venne abbandonata e la civiltà scomparve senza lasciare tracce, metodi di scrittura o sistemi di comunicazione. Io a questo elenco aggiungerei anche l’Isola di Lost, mai visto un posto così pieno di misteri… peccato solo che non sia reale…