I ponti più strani del mondo

Se vi piace girare per il mondo, oltre a visitare monumenti, musei e centri storici, vi consiglio di non trascurare anche l’architettura moderna che ha la sua massima espressione nei ponti (anche se non c’è nessun fiume da attraversare!). I ponti moderni, spesso pedonali, hanno forme stranissime, sono fatti di materiali ultratecnologici e, talvolta, portano la firma di qualche architetto famoso (detto anche archistar). Tra i miei preferiti c’è l’Henderson Wave di Singapore, un’unica onda che serve a collegare due colline tra loro. Il più divertente è il Rolling Bridge di Londra, un ponticello che si arrotola su se stesso quando devono passare le barche.

(GUARDA LE FOTO DEI PONTI MODERNI PIÙ STRANI)

Sono una curva unica anche il Kaohsiung Bridge di Taiwan e il BP Bridge, ponte pedonale che attraversa il centralissimo Millennium Park a Chicago. Tra i più tecnologici ci sono il Bridge of Peace di Tbilisi, nella Georgia, il Kurilpa Bridge di Brisbane, in Australia, e il Seri Saujana Bridge a Putrajaya, in Malesia. Ma se vi capita di passare per Buenos Aires, non perdetevi il Puente de la mujer, opera di Santiago Calatrava. Vi vengono in mente altri ponti da vedere?