Scaldaletto umani negli hotel

scaldaletto-umano-470.jpg

Per assicurare il massimo comfort agli ospiti che visitano la fredda Inghilterra in inverno, una catena di hotel ha attivato un nuovo e originale servizio: lo scaldaletto umano (GUARDA LE FOTO). Per cinque minuti qualcuno, uomo o donna in base alla richiesta del cliente, si infilerà nel vostro letto e lo riscalderà per bene, prima che voi vi ci infiliate. Il servizio è completamente gratuito. E’ come avere una gigante boule di acqua calda nel letto!

L’esperimento è partito in due strutture, a Londra e Manchester, e, se sarà apprezzato dalla clientela, non è detto che non sarà esteso a tutti gli hotel del mondo. Il progetto è assolutamente serio: infatti, è stato curato da un esperto in materia, lo psicologo Chris Idzikowski, direttore di un centro che cura i disturbi del sonno. Se ne desiderate uno, ricordatevi di prenotarlo per tempo, sta già andando a ruba!

L’hotel dei criceti

hamster-hotel.jpg

Certo che non sanno più cosa inventare per sconfiggere la crisi. A Nantes, in Francia, l’hotel Hamster Villa (‘hamster’ significa criceto) si è inventato un’iniziativa originalissima per attirare turisti. I clienti si vestono da criceti, con tanto di orecchie, e devono correre dentro una grande ruota girevole come quelle che si vedono di solito nelle gabbiette dei criceti (GUARDA LE FOTO).

Dormire negli hotel dei record

hotel-piu-sud.jpg

Avete sempre sognato di dormire nell’hotel più alto del mondo? Oppure nel più veloce? Sì, avete capito bene. O nel più solitario della Terra? Ebbene, se non ci credete, dovete sapere che tutti questi alberghi esistono davvero. L’hotel più alto del mondo infatti è il Grand Hyatt Shanghai, in Cina, che occupa gli ultimi 33 piani della Jin Mao Tower, alta 421 metri. Quando c’è forte vento oscilla di ben 75 cm. Da paura! Il più veloce è il New York New York Hotel di Las Vegas, circondato dalle montagne russe su cui si può fare un giro da perdere il fiato.

hotel-las-vegas.jpg

L’hotel più solitario del mondo è il Moevenpick Resort di Petra, un albergo costruito ai confini del deserto arabico in Giordania. Il più inquietante è il Jailhotel Loewengraben che si trova a Lucerna, in Svizzera: è una ex prigione femminile e ha le sbarre alle porte e alle finestre! E quelli più a nord e più a sud del mondo? Il primo è il Park Inn Poliarnie a Murmansk, nell’estremo nord della Russia occidentale 200 km oltre il Circolo Polare Artico. Il secondo è Los Cauquenes Resort and Spa a Ushuaia, all’estremità dell’America meridionale nell’arcipelago della Terra del Fuoco. Ma forse voi preferireste soggiornare nell’hotel più bello del mondo, tutto lusso e comfort. Sapete qual è? E’ Villa d’Este e si trova a Cernobbio, nella nostra bellissima Italia. Anche noi, vedete, abbiamo un primato!

Bed jump in 4 città del mondo

bed-jump.jpg

Per celebrare il lancio di una grande offerta di notti gratis realizzata da una nota catena alberghiera, 20.000 persone prenderanno parte oggi al più grande bed jump (salto sul letto) della storia, rimbalzando su quattro dei letti più grandi del mondo. A Shanghai (guarda il video), Parigi, Londra e New York, migliaia di persone salteranno su letti giganti per 16 ore, stabilendo il record per il più grande salto sul letto del mondo. I letti misurano 15 x 10 metri e sono stati fatti con 30 doppi materassi. Sono stati posizionati in zone centralissime delle quattro città: Covent Garden a Londra, Place de la Défense a Parigi, Bryant Park a New York e Century Square a Shanghai. Se vi trovate da quelle parti, buon salto a tutti! Guardate quello che si è appena svolto a Shanghai…

Elicottero-hotel: vero o falso?

hotelicopter.jpg

Certo che sarebbe stata una bella idea se questo elicottero trasformato in hotel fosse esistito veramente. Negli ultimi giorni alcuni siti hanno pubblicato la notizia dell’ennesimo hotel strano, un po’ come il Jumbo Hostel, l’ostello ricavato in un aereo, e tanti altri che esistono nel mondo. Dell’Hotelicopter, così era il suo nome, si era detto che volava, che aveva 18 camere di lusso con tanto di bagno e letto matrimoniale. Tra gli accessori erano compresi anche il mini-bar, la macchina del caffè e la connessione Wi-Fi. Fin qui, niente di strano in effetti. Quando, però, gli utenti hanno letto che il volo inaugurale era previsto per il 26 giugno (sarebbe passato anche da Roma!) hanno cercato di prenotare. Ma senza esito. Ecco allora che è venuto il dubbio a tutti che fosse una bufala o un anticipo di Pesce d’aprile. Comunque ci sono cascati tutti. Io compresa. Bello scherzo!

Londra: il più grande vaso del mondo

vaso-londra.jpg

Se vi capita di andare a Londra provate ad alzare lo sguardo di tanto in tanto. Ma non spaventatevi se appeso a una finestra vedete un vaso di fiori enorme. Quello è il più grande vaso pensile che sia mai stato creato! E’ stato esposto nella zona di Paddington, dove si trovano tutti i bed & breakfast, per intenderci, e dove solitamente alloggio quando sono in città. Il mega-vaso misura 6 metri per 3, pesa quasi un quarto di tonnellata e ha richiesto tre mesi di costruzione da parte di designer, ingegneri e giardinieri. Pensate che contiene oltre cento varietà di fiori e piante di stagione! Il vaso non è frutto di una mente folle, ma è stato creato per l’inaugurazione di un nuovo hotel, l’Indigo London Paddington, ed è appeso all’edificio a 7,5 metri da terra. Speriamo non cada in testa a nessuno…

Jumbo Hostel, l’aereo-ostello

jumbo_hostel.jpg

Un vecchio Boeing 747 ormai in disuso è stato trasformato in un originale ostello (guarda il video). Il Jumbo Hostel è stato parcheggiato su una pista dell’aeroporto Arlanda di Stoccolma, in Svezia, e sarà aperto a tutti a partire dal 15 gennaio. Le prenotazioni online sono già partite! Cosa aspettate a prenotare? Il jumbo ha 25 camere e addirittura una suite, ricavata nella cabina di pilotaggio dell’aereo, con tanto di vista panoramica. Le stanze sono da due-tre posti e i servizi sono in comune nel corridoio, ma per 30 euro a notte va più che bene. Attenzione, però, la suite costa un po’ di più: fino a 300 euro, a seconda della stagione! Certo che di hotel strani ce ne sono, eh? Guardali qui!