I 10 fari più cool del mondo

I fari suscitano sempre un certo fascino. Affacciati su mari tempestosi, colpiti dalle onde, spiccano sulle punte più estreme dei lembi di terra. Sono punti di riferimento per chiunque arrivi dal mare o da terra. Alcuni sono storici, altri ultramoderni. Il sito thecontaminated.com ha stilato la classifica dei 10 fari più belli del mondo. Il più originale è senza dubbio il faro di Enoshima, in Giappone. Il più classico dei fari (e forse anche il più conosciuto) è il Cape Hatteras Lighthouse, negli Stati Uniti. Il più suggestivo è la Torre De Hercules a La Coruña, in Spagna. Il più particolare è il faro di Middle Bay, nel bel mezzo del mare degli USA. Il più imponente è il Kiz Kulesi di Istanbul, in Turchia. Ma quello che preferisco è il Low Lighthouse sulle coste della Gran Bretagna.

(SFOGLIA LA GALLERY DEI 10 FARI PIÙ BELLI DEL MONDO)

La maggior parte dei fari contemplati nella classifica si trovano negli Stati Uniti. In realtà, in Europa ce ne sono tantissimi altrettanto affascinanti. Molti si trovano nella vicina Croazia. Si possono anche affittare per trascorrere le vacanze. Molti altri sono concentrati sulle coste della Cornovaglia. Non avreste voglia di andarci subito? Guardate che belle onde in Bretagna

Scoperta nuova Stonehenge di legno

A Stonehenge hanno fatto una nuova scoperta che rivoluzionerà le teorie fatte dagli storici finora. A poche centinaia di metri dal famoso sito archeologico è stata trovata una replica più piccola e fatta di pali di legno (GUARDA LE FOTO). Secondo le prime analisi, risalirebbe allo stesso periodo, cioè 4500 anni fa. Non è fenomenale? Del resto, gli archeologi inglesi si aspettavano di trovare qualcos’altro nella piana di Salisbury in Gran Bretagna, visto che intorno ai cerchi di pietra, oltre a un altro sito che si chiama Woodhenge, dove i cerchi sono delimitati da alberi pietrificati, non c’è nulla se non prati, colline e pecore per decine di chilometri.

Se non siete mai stai a Stonehenge vi consiglio vivamente di farci un salto, magari quest’estate. Lo sapevate che la zona dei Cotswolds, a un centinaio di chilometri da Londra, è molto di moda in questo momento? Ci vanno tutti i vip, da Kate Moss ai reali d’Inghilterra. Mancate solo voi!

Solstizio d’estate a Stonehenge

stonehenge-470.jpg

Come ogni anno, per il solstizio d’estate del 21 giugno, il giorno più lungo dell’anno, migliaia di persone si danno appuntamento a Stonehenge, a Salisbury Plain, il sito preistorico più famoso del mondo che si trova in Inghilterra, a un’ottantina di chilometri da Londra. Santoni, druidi, adepti della New Age, neo-pagani e ogni sorta di pseudo-religiosi trascorrono la notte precedente sul prato tra i famosi monoliti (GUARDA LE FOTO) cantando, ballando e festeggiando, in attesa del sorgere del sole per dare il benvenuto all’estate. Quest’anno, ad attendere l’alba alle 4.52, c’erano almeno 20mila persone (l’anno scoso erano in 36mila)!

Non so se abbiate mai avuto l’occasione di andare a Stonehenge (se non ci siete mai stati trovate una scusa per vederlo almeno una volta nella vita!), ma vi assicuro che il sito non è così grande da ospitare tutte queste persone! Sarebbe un peccato se qualcuno lo rovinasse, no? Secondo gli esperti, i megaliti e i cerchi di pietra si trovano lì più o meno dal 3.000 a.C., il sito attira all’incirca 750.000 visitatori l’anno ed è la prima attrazione turistica della Gran Bretagna, nonché tra i luoghi più visitati al mondo. Non pensate che dovrebbe essere protetta dalle orde di hippie?

UK: la gara dei formaggi

Ogni anno nella cittadina di Stilton, a una trentina di chilometri da Cambridge, in Gran Bretagna, si svolge una gara decisamente strana: la ‘Stilton Cheese Rolling Competition’, la gara di formaggi rotanti! Le squadre composte ognuna da quattro cittadini devono sfidarsi facendo rotolare forme di formaggio lungo la strada principale davanti a una folla di fan (GUARDA LE FOTO). La squadra vincitrice viene incoronata campionessa di formaggi rotanti…

Lo scorso anno la gara ha compiuto 50 anni. Il formaggio Stilton è un prodotto tipico dell’Inghilterra, in particolare di queste zone. E’ una sorta di gorgonzola puzzolente, ma piace a molti. Questa gara è una delle tante stranezze dell’Inghilterra. Tra le altre competizioni divertenti c’è quella delle parelle, la Great British Duck Race, che si svolge ogni anno a Londra nelle acque del Tamigi. Se non avete mai assistito a nessuno di questi eventi, vi consiglio di farlo!

Carnaby Street compie 50 anni

carnaby-street470.jpg

Simbolo degli Anni ’60 e della ‘swinging London, la mitica Carnaby Street, nel centralissimo quartiere di Soho, compie 50 anni. Una mostra gratuita ricorda gli eventi di questa strada e durante l’estate ci saranno concerti e tantissimi eventi. Da cinque decenni è il centro della moda e dei nuovi trend, anche musicali, che qui nascono e da qui si diffondono in tutto il mondo (GUARDA LE FOTO). Tanto per fare qualche esempio, a Carnaby Str. è nata la minigonna inventata da Mary Quant e indossata da Twiggy ed è nato lo stile Mod.

Oggi è meno alternativa di un tempo. Si trovano negozi di famose catene internazionali e fast food. Sono pochi i negozietti caratteristici rimasti. Tra cui, ‘The Great Frog’, che vende accessori con borchie e teschi, se vi piace il genere. Sicuramente vi posso dare un consiglio su dove mangiare la migliore Ale pie (torta salata al sugo di birra) di Londra: allo ‘Shakespeare’s Head’, il pub all’angolo tra Carnaby e Fouberts Place. Delizioso ed economico, esiste dal 1700 ed è stato fondato da alcuni parenti del celebre bardo. Che io ovviamente adoro! Se andate a Londra, non perdetevi un giro a Carnaby Street. Fermate del tube: Oxford Circus o Piccadilly Circus. Nel frattempo, ecco un video-omaggio ai mitici Sixties.

I luoghi di Alice in Wonderland

AntonyHouseCornwal470.jpg

Visto il grande successo riscosso dal film in 3D Alice in Wonderland di Tim Burton (con il bellissimo Johnny Depp), sul luogo in cui sono state girate molte delle scene, la Antony House, hanno deciso di aprire un parco a tema, Wonderland Experience (GUARDA LE FOTO). La casa, che risale al 1700, si trova nella cittadina di Torpoint, in Cornovaglia, Gran Bretagna, a pochi chilometri da Plymouth. Il parco resterà aperto fino a ottobre 2010. Fateci quindi un pensierino se non sapete ancora dove trascorrere le prossime vacanze.

Si può visitare l’interno dell’edificio, come la stanza di Alice, la porta che rimpicciolisce con la famosa chiave ecc e l’intera proprietà, con l’immenso parco dove si svolge la festa di fidanzamento, il sentiero delle farfalle, il giardino dove Alice vede per la prima volta il coniglio Bianconiglio e la sua tana. Si può giocare con la regina di cuori, festeggiare il ‘non compleanno’, ‘parlare con Brucaliffo. Inoltre, ogni giorno si svolgono eventi e spettacoli con maschere e balli. Se non avete ancora visto il film, non perdete tempo. E’ stupendo! Vi anticipo il trailer.

Il London Eye compie 10 anni

L’attrazione turistica più visitata di Londra e la 12esima del mondo compie 10 anni. Il London Eye (l’occhio su Londra), la ruota panoramica affacciata sul Tamigi (GUARDA LE FOTO), è stato inaugurato nel 1999 per festeggiare il nuovo millennio (tanto che all’inizio si chiamava Millennium Wheel). In teoria, doveva essere una installazione temporanea, ma poi si decise di renderla permanente, visto che si contano almeno 3 milioni e mezzo di visitatori l’anno. Il London Eye è alto 135 metri e ha una circonferenza di 424 m.

E’ aperto fino alle 20 in inverno e fino alle 21.30 d’estate. Il panorama da lassù è mozzafiato. Si vedono i principali monumenti londinesi, da Westminster al Big Ben. Nelle giornate limpide si vede persino il Castello di Windsor, che si trova a 40 km di distanza. Io sono stata su una delle 32 capsule – nonostante soffra di vertigini – e vi consiglio vivamente di andarci perché è un’esperienza unica al mondo. Specialmente se vi trovate in cima all’ora del tramonto. Costa solo 10 sterline. E saranno spese bene!

Scaldaletto umani negli hotel

scaldaletto-umano-470.jpg

Per assicurare il massimo comfort agli ospiti che visitano la fredda Inghilterra in inverno, una catena di hotel ha attivato un nuovo e originale servizio: lo scaldaletto umano (GUARDA LE FOTO). Per cinque minuti qualcuno, uomo o donna in base alla richiesta del cliente, si infilerà nel vostro letto e lo riscalderà per bene, prima che voi vi ci infiliate. Il servizio è completamente gratuito. E’ come avere una gigante boule di acqua calda nel letto!

L’esperimento è partito in due strutture, a Londra e Manchester, e, se sarà apprezzato dalla clientela, non è detto che non sarà esteso a tutti gli hotel del mondo. Il progetto è assolutamente serio: infatti, è stato curato da un esperto in materia, lo psicologo Chris Idzikowski, direttore di un centro che cura i disturbi del sonno. Se ne desiderate uno, ricordatevi di prenotarlo per tempo, sta già andando a ruba!

Cabina-libreria e carcere-hotel

Girando per il mondo come faccio io se ne vedono di tutti i colori. In Gran Bretagna, per esempio, le vecchie cabine del telefono – meglio conosciute come phone booths – ormai in disuso vengono impiegate nei modi più strani. I cittadini del villaggio di Westbury se ne sono comprati una per la modica cifra di una sterlina e l’hanno trasformata in libreria (GUARDA LE FOTO). Chiunque può portare i propri libri nel ‘book exchange’ e prenderne altri gratuitamente purché li restituisca una volta letti.

Nella città di Kaiserslautern, in Germania, invece, un ex carcere è stato trasformato in hotel (GUARDA LE FOTO). Si chiama Alcatraz (il nome è tutto un programma) e ha mantenuto la struttura di una prigione: dal portone di metallo al filo spinato intorno alle mura. Le stanze sono ricavate dalle ex celle con tanto di sbarre alle finestre, sportello passa-vivande, wc e lavandino in camera. Durante i vostri viaggi avete visto anche voi cose strane? Mandatemi le foto che le metto online!