Le 10 spiagge più suggestive

C’è qualcosa di incredibilmente irresistibile nelle spiagge, dove mare, cielo e terra convergono magicamente. Ecco perché, quando si parla di spiagge, tutti vanno in visibilio. Volete sapere quali sono le spiagge più suggestive del mondo? Secondo creativefan.com, che ha stilato la classifica delle spiagge più idilliache del pianeta, vince Bohol Beach, sull’Isola di Panglao, nelle Filippine, un posto decisamente incredibile (GUARDA LE FOTO). Ma sentite questa: al secondo posto in assoluto c’è la spiaggia di Tropea, nella nostra meravigliosa Calabria. Seguono alcuni lidi inaspettati, come Mawgan, in Cornovaglia, Khezr, in Iran, Benacre, in Gran Bretagna e Llanddona, nel Galles. Nella top ten spiccano, però, anche spiagge da sogno come Port Stephens, in Australia, Kovalam Beach, nel Kerala (India), e la spiaggia di Patong, a Phuket, in Thailandia, dove molti di voi saranno anche stati.

La classifica prosegue con altre 10 spiagge suggestive e bisogna subito dire che al 14° posto c’è un’altra località italiana: Camogli, in Liguria. Le altre nove sono: Makena State Park a Maui e Hanakapiai Beach a Kauai (entrambe alle Hawaii), Downhill Beach a Castlerock, Irlanda del Nord, Anse Source D’Argent a La Digue, Seychelles, Copacabana a Rio, Le Val André in Bretagna (Francia), Aquinnah a Martha’s Vineyard (USA), Sylt in Germania e Itajai in Brasile. Io avrei cambiato l’ordine di questa classfica. Voi no?

Manila, faccia a faccia coi pesci

A Manila, nelle Filippine, è stato appena inaugurato uno dei più grandi oceanarium che esistano, un enorme acquario dove possono entrare anche i turisti e nuotare con i pesci colorati e le mante (GUARDA LE FOTO). La vasca si trova nel Manila Ocean Park, uno dei parchi a tema più belli dell’Asia. Per entrare nella vasca si indossa una muta e un aquanaut, uno speciale casco che permette di guardare intorno a sé a 360 gradi e di restare immersi per tutto il tempo che si vuole, senza che finisca l’ossigeno.

Nell’acquario ci si trova faccia a faccia con alcune delle specie marine più belle delle Filippine e di tutto il Sud Est Asiatico, che nel mare aperto, al momento, sono a rischio per colpa degli effetti del Niño che ha surriscaldato la temperatura dell’acqua, come è accaduto alle Maldive e in altri luoghi del nostro povero pianeta.

Salviamo le barriere coralline!

E’ scattato l’allarme per difendere le barriere coralline del Triangolo dei coralli, al largo delle coste di 6 Paesi del sud-est asiatico: Timor Est, Isole Salomone, Filippine, Malesia, Papua Nuova Guinea e Indonesia (GUARDA LE FOTO). Le barriere coralline, infatti, potrebbero sparire entro la fine del secolo a causa del surriscaldamento della Terra e dell’aumento della temperatura degli oceani che farebbe innalzare il livello dell’acqua. Alle Maldive qualche settimana fa il governo ha organizzato un summit sott’acqua per attirare l’attenzione sul gravissimo problema.

Calpevoli di di questo scempio non sono solo i ‘grandi della Terra’ ma anche noi, fan (sempre più numerosi) dello snorkeling e delle immersioni che, ogni giorno, invadiamo questi paradisi sommersi e che spesso portiamo a casa un souvenir corallino… Ragazzi, non fate scempio dei nostri mari e contribuite a salvare il pianeta. Io lo faccio già!