La Giornata delle Ferrovie dimenticate

Il 6 marzo in Italia si festeggia la quarta edizione della Giornata delle ferrovie dimenticate, evento dedicato ai tratti dismessi delle ferrovie del Belpaese. Dalla Sardegna, alla Campania, dalla Lombardia alla Puglia, la penisola ospiterà 83 eventi: dai depositi delle locomotive di Rimini ai treni a vapore del Piemonte, dai binari scomparsi della Treviso-Ostiglia a quelli abbandonati della Bra-Ceva, nel Cuneese.

(GUARDA LE FOTO DELLE FERROVIE DIMENTICATE)

Dalla stazione-museo di Colonna, vicino a Roma, alle ferrovie ex-minerarie della Sicilia. Una domenica dedicata al patrimonio sottovalutato delle nostre ferrovie, ricca di visite guidate, mostre, incontri e dibattiti, escursioni a piedi, a cavallo e in bicicletta. Davvero una bella giornata. Non trovate?

Alta velocità: 3 ore Milano-Roma

berlusconi.jpg
Il viaggio inaugurale del treno ad alta velocità Frecciarossa da Milano a Roma che si è svolto ieri mi ha dato una carica incredibile. Si critica sempre l’Italia per i problemi dei trasporti, ma questo forse cambierà la nostra fama, soprattutto all’estero. Che ne pensate? Si potrà andare da una città all’altra in sole 3 ore, battendo così i tempi impiegati finora dagli aerei. Sì, perché è vero che in aereo ci si mettono solo 50 minuti, ma ora che vai a Malpensa o a Fiumicino per tempo e arrivi in centro altroché 3 ore… E poi, sentite un po’ che numeri: 300 km all’ora, 73,8 km di tratta in galleria, 1,1 km tra ponti e viadotti e 3,6 in trincea, 8 km di barriere antirumore, 140 km di nuova viabilità e 19 interventi archeologici. Peccato dovrò aspettare fino al 13 dicembre per poterlo prendere. Intanto, l’hanno sperimentato Berlusconi, con tanto di cappello da capotreno, e tanti altri politici. Noblesse oblige…