Yacht più grandi del mondo

Estate, tempo di vacanze, tempo di mare. C’è chi non ama mischiarsi con la folla in spiaggia e preferisce godersi il sole dal ponte di uno yacht. E che yacht! Principi arabi, magnati russi e imprenditori americani sono i proprietari degli yacht più grandi e più lussuosi del mondo e fanno a gara a chi può sfoggiare il più lungo. Lo yacht privato più grande del mondo è quello di Roman Abramovich, l’Eclipse. E’ lungo 170 metri ed è costato 485 milioni di dollari. Oltre ad avere un sommergibile (che ormai hanno tutti!), è dotato di un sistema anti-missile e di una schermatura anti-paparazzi. Il secondo yacht più lungo del mondo è il Dubai (160 m) e, ovviamente, appartiene al sovrano dell’omonimo Emirato. Gli interni sono stati disegnati niente meno che da Philippe Starck. Il terzo è l’Al Said (155 m), di proprietà del Sultano dell’Oman.

(GUARDA LE FOTO DEGLI YACHT PIÙ GRANDI DEL MONDO)

La classifica, che si aggiorna di anno in anno, prosegue con il Prince Abdulaziz (147 m) del Re saudita. L’interno è una replica esatta del Titanic. Ne possiede anche un altro, Al Salamah, di soli 140 metri, in cui è stato allestito un vero ospedale. Segue lo yacht appartenuto all’ex Presidente dell’Egitto Mubarak, El Horriya (146 m), che oggi è della Marina egiziana. Il Rising Sun (138 m), che apparteneva Larry Ellison, Ceo di Oracle, oggi è di uno dei fondatori della Dreamworks, mentre il Savarona è della Repubblica turca, ma da anni è noleggiato da uno degli uomini più ricchi del Paese. Tra gli yacht più grandi del mondo ce n’è anche uno italiano: è il Serene, costruito dalla Fincantieri, il più grande mai costruito nel nostro Paese (134 m). Appartiene a un magnate russo. La top 10 si conclude con l’Al Mirqab (133 m) dell’Emiro del Qatar. Secondo molti è il più bello del mondo. Come non ricordare, infine, il mitico Octopus, forse lo yacht più famoso, di proprietà di Paul Allen, co-fondatore della Microsoft, che vediamo spesso transitare nelle nostre acque, tra Capri e Portofino.