Sciare sulle dune di sabbia

La nuova moda dei patiti dello sci? E’ quella di sciare sulle dune di sabbia nel deserto. E questa tendenza si va espandendo sempre di più in tutto il mondo. Il sandboard, come suo cugino snowboard, è già entrato nella vita di molti, anche se sembra che addirittura già gli antichi Egizi e altre culture scivolassero sulle dune di sabbia su sci fatti di legno.

(GUARDA LE FOTO DEL SANDBOARD)

Dalla California alla Germania sul Monte Kaolino, dalla Namibia al Nicaragua, per non parlare del Sudafrica, dove ormai il sandboard è quasi un must, la nuova tendenza impazza sempre più. E per gli Stati che, come l’Australia, sono privi di sabbia e dune del deserto? Non ci si perde d’animo. Gli australiani, infatti, hanno ripiegato sul watermelon ski, una divertente sciata sulle angurie. E voi cosa ne pensate di questo nuovo sport?

I 10 deserti più belli del mondo

Salar-de-Uyuni-470.jpg

Il deserto più spettacolare del mondo non ha la sabbia. E’ quanto sostiene il sito iguides.org che ha stilato la classifica dei dieci deserti più belli della Terra. Si tratta, infatti, del Salar de Uyuni che si trova in Bolivia ed è una immensa distesa di sale, completamente piatta e assolutamente desolata. Il Sahara, il deserto più grande del mondo, viene solo al secondo posto. Sul podio c’è anche il Deserto del Gobi, in Mongolia, che con le sue rocce che spuntano dalle dune di sabbia è detto ‘deserto di fiamma’.

(GUARDA LA FOTOGALLERY DEI 10 DESERTI PIÙ BELLI DEL MONDO)

La top 10 continua con il meraviglioso Wadi Rum, in Giordania (4°), il Deserto di Thar, in India (5° posto), il Deserto della Patagonia, in Argentina (6°), il Deserto di Atacama, in Cile (7° posto), l’Antartide all’ottavo posto, il Deserto del Kalahari, nel Botswana (9°) e, infine, il Deserto del Mojave, negli Stati Uniti. Io ne ho visto solo uno, il Deserto del Sahara, me ne mancano ancora nove. Pare che l’ultima moda sia proprio di andarsi a rilassare nel deserto. Venite con me?

Eco-resort nell’Oasi di Siwa

adrere-amellal-470.jpg

A prima vista sembra di essere a Petra, in Giordania. Invece, siamo in Egitto, nell’Oasi di Siwa, vicino alla Libia, e ci troviamo in un eco-resort, l’Adrere Amellal, ricavato nella roccia (GUARDA LE FOTO). Trascorrere una vacanza in questo posto meraviglioso vi riappacifica con il mondo. Intorno, solo deserto e un lago salato. Le uniche persone che vedrete sono i berberi che abitano nella zona. L’edificio è costruito con materiali naturali ricavati dall’ambiente circostante e l’arredamento è fatto di pietra e legno intagliato. Non c’è elettricità, ma non importa.

Le candele illuminano benissimo gli ambienti e, la sera, lo spettacolo lo si ammira semplicemente guardando la volta stellata. Da mille e una notte… no? Se proprio vi annoiate, potete sempre organizzare un safari nel deserto oppure visitare la cittadina di Siwa o l’Oracolo di Amon, fatto costruire da Alessandro Magno. Non vi è venuta voglia di partire subito? A me sì. Guardate che posto!