L’Estate di San Martino

estate-san-martino.jpg

L’11 novembre si festeggia l’Estate di San Martino. Ebbene sì, nonostante il tempaccio si torna a parlare di estate. I nostri avi ci hanno tramandato questa tradizione secondo la quale, dopo le prime gelate autunnali, si verificano condizioni climatiche di bel tempo e relativo tepore. Secondo i loro usi e i costumi, durante i giorni dell’Estate di San Martino, si aprono le botti per il primo assaggio del vino novello, che solitamente viene abbinato anche alle prime castagne.

Bolzano, tempo di Törggelen

torgellen-alto-adige.jpg

Fino all’11 novembre (quando cade l’estate di San Martino), il passatempo preferito dei bolzanini è passeggiare lungo i sentieri dei monti che circondano Bolzano, in Alto Adige (che poi sono le Dolomiti, patrimonio dell’Umanità da quest’anno), facendo alcune tappe ristoratrici nei tipici masi, quelli che in tutto il resto d’Italia si chiamano agriturismi. Questa tradizione è conosciuta con il nome di Törggelen e la stanno scoprendo anche i turisti che, in questo periodo, vengono da queste parti per fare trekking nei boschi che in autunno hanno dei colori spettacolari (GUARDA LE FOTO), ma soprattutto per mangiare le specialità locali: speck, castagne, canederli, pane nero, mosto, il tutto innaffiato da ottimo vino nuovo.