Le 10 cascate più spettacolari

Se vi è capitato di ammirare alcune delle cascate più spettacolari del mondo, come le Cascate del Niagara, al confine tra Stati Uniti e Canada (il versante migliore da cui osservarle è quello canadese!), saprete quanto sia emozionante assistere a uno spettacolo della natura di questo genere. Il sito Metador Trips ha stilato la classifica delle 10 cascate più belle da non perdere per nessuna ragione al mondo. Pensate che le Cascate del Niagara sono solo all’8° posto della classifica! Il podio è riservato al Salto Del Ángel, in Venezuela, le cascate più alte del mondo: ben 979 metri. Al secondo posto ci sono le cascate Seljalandsfoss in Islanda. Al terzo posto, invece, si trovano le famose Cascate Victoria, al confine tra Zambia e Zimbabwe, che formano il bacino d’acqua più grande del mondo.

(GUARDA LE FOTO DELLE CASCATE PIÙ SPETTACOLARI DEL MONDO)

Tra le cascate più spettacolari del mondo ci sono anche quelle all’interno dello Yosemite National Park, negli States, le Bridalveil Fall. In Canada, nello Stato del British Columbia, ci sono anche le Takakkaw Falls. Le altre cascate mozzafiato si trovano nella Guyana, le Kaieteur Falls, che pare siano le più potenti del mondo; in Cile ci sono le cascate del ghiacciaio Queulat; nel Queensland, in Australia, le Barron Falls, che si riducono a un rigagnolo nella stagione secca, ma che sono un’esplosione d’acqua nella stagione delle piogge. Infine, nel Laos, ci sono le cascate Tad Fane. Pensate che hanno persino costruito un resort affacciato sul bordo! Vi domanderete dove sono finite le Cascate di Iguazu, tra Argentina e Brasile: ebbene, le 275 cascate che si riversato nel fiume Iguazu sono fuori classifica, essendo in assoluto lo spettacolo più meraviglioso della Terra. Guardatele e ditemi se non ho ragione.

I tropici a Berlino

spiaggia-berlino470.jpg

Se volete godere del caldo dei tropici non c’è più bisogno di andare lontano. Basta volare a Berlino. Nella cittadina di Krausnick, a circa 60 km dalla Capitale, è nato Tropical Islands, un luogo meraviglioso dove la temperatura media è di 26°C (mentre fuori adesso è ben al di sotto dello zero!) tutto l’anno. Vi sembrerà di stare davvero su un’isola dei Caraibi. Si può trovare una foresta tropicale e una giungla africana, ma anche una laguna balinese, capanne polinesiane e pagode thailandesi, templi orientali e un vero tempio di Angkor Wat. E, naturalmente, spiagge di sabbia bianca e fine e acque cristalline. Si può anche alloggiare all’interno del parco dormendo in un campo tendato come in Africa oppure in una capanna di bamboo come a Bali o ancora in un lodge affacciato sulle cascate come in Sud America. E, se proprio cercate il lusso, c’è anche un bellissimo resort.

(GUARDA LE FOTO DEL PARCO TROPICALE A BERLINO)

Non mancano le rilassantissime Spa orientali, con trattamenti da favola, localini tipici e ristoranti con cucina etnica. Il parco è stato ricreato all’intero di un ex hangar sovietico ora dismesso che misura ben 66mila mq, l’equivalente di otto campi da calcio, dando origine al villaggio tropicale più grande d’Europa (forse anche l’unico, direi). E’ aperto tutto l’anno 24 ore su 24 e l’ingresso costa 28,50 euro (alcune attrazioni sono a pagamento). Vi è venuta voglia di partire subito? Io quasi quasi cerco un volo e vado.

Le cascate giganti di Rio

rio-waterfall.jpg

Devono ancora arrivare le Olimpiadi di Londra del 2012 e già qualcuno sta pensando a come stupire in occasione di quelle di Rio De Janeiro del 2016. E’ il caso, per esempio, dello studio di design svizzero RAFAA che ha proposto di realizzare la Solar City Tower, una costruzione alta 105 metri, completamente autoalimentata e capace di generare delle gigantesche cascate d’acqua. (GUARDA LE FOTO)

I pannelli solari, durante il giorno, dovrebbero fornire l’energia necessaria a far funzionare le pompe necessarie a portare l’acqua del mare in cima alla torre, mentre la forza dell’acqua nella discesa dovrebbe innescare delle turbine capaci di produrre energia durante la notte. La Solar City Tower dovrebbe anche diventare un centro sportivo e di intrattenimento, con un anfiteatro, dei caffè, dei negozi, una piattaforma per il bungee jumping e un punto d’osservazione trasparente nel punto più alto. Moderna ed ecosostenibile, potrebbe diventare un nuovo elemento di riconoscimento per una città che non ha eguali nel mondo.