Case strane per le vacanze

Capsule-470.jpg

Siete stanchi di trascorrere le vacanze nel tipico albergo convenzionale e state cercando qualcosa di diverso dal solito? Allora avete solo l’imbarazzo della scelta. Potete decidere di dormire galleggiando sull’acqua o in un igloo guardando le stelle, sempre che non preferiate alloggiare in una casa sull’albero, un tempo destinata solo ai giochi dei bimbi. Se per qualche giorno volete smettere i panni dei tipici vacanzieri italiani e vestire quelli di un re, perché non vi concedete l’ebbrezza di un soggiorno in un castello in Scozia?

(GUARDA LE FOTO DELLE CASE PIÙ STRANE PER LE VACANZE)

Molto stravagante è anche l’idea di una casa-capsula di salvataggio galleggiante sulle acque di Scheveningen, in Olanda o, se volete stare sempre sull’acqua, di una barca, magari su un canale di Amsterdam o su un fiume in India. Un’altra esperienza originale è quella di alloggiare in un igloo astronomico in Cile, come pure in una casa spaziale di lusso e super tecnologica a Barcellona o in una baracca in Uruguay. Imperdibile è anche una vacanza in una tenda mongola in Francia. E infine, tempo fa vi avevo parlato di uno chalet eco-compatibile in Francia: ebbene, ora si può alloggiare anche lì. I prezzi? Dai 50 euro della caspula galleggiante agli 8mila a notte del castello. A voi la scelta.

WallyIsland, un’isola galleggiante

Nome in codice: WallyIsland ed è il top del top degli yacht. In pratica, un’isola galleggiante di 99 metri che piacerà molto ai magnati che non avranno più bisogno di una fissa dimora, dato che sull’imbarcazione non manca proprio nulla. Un parco di 1000 mq con tanto di panchine e gazebo, un campo da tennis regolamentare, un campetto da calcio, un eliporto, un’ampia piscina a poppa e, sottocoperta, stanze, saloni (tra cui il cinema!) e ogni tipo di comfort, a partire dalla Spa. Per ora è solo un prototipo, ma presto sarà realtà.

Ideata dall’italiano Luca Bassani, presidente e fondatore della Wally Yacht, con sede nel Principato di Monaco, questa geniale imbarcazione prevede come caratteristiche principali la comodità e la velocità. Fa parte di quella categoria di yacht detti anche ‘gigayacht’, per spiegare meglio il concetto di eccellenza e di lusso sfrenato. Può ospitare 24 persone oltre a 40 membri dell’equipaggio. Il serbatoio può contenere 750mila litri di carburante e, al suo interno, contiene anche un tender per raggiungere la riva lungo 13 metri. Il prezzo? Ovviamente off limits.

Gli yacht più strani del mondo

the-oculus-yacht-470.jpg

Quest’estate al mare mi sono divertita a guardare i mega yacht che navigavano davanti al mio ombrellone. Pensavo di avervi mostrato il più bello del mondo qualche tempo fa, invece ne ho scoperti alcuni davvero incredibili. Come lo yacht a forma di zip che ho scovato anche in rete (GUARDA IL VIDEO). C’era quello disegnato da Norman Foster che sembra più una villa galleggiante, con tanto di balconi, vetrate, piscine e chi più ne ha più ne metta.

(GUARDA LE FOTO DEGLI YACHT PIÙ STRANI DEL MONDO)

Lo yacht disegnato da Philippe Starck per un magnate russo con una prua che sembra il becco di un gabbiano. Poi c’era quello che ha la forma di un pesce, Oculus, alquanto inquietante. Ma il mio preferito deve ancora arrivare. Si chiama Origami e può cambiare forma proprio come un cartoncino giapponese.