Le terme più grandi d’Austria

Nel bel mezzo della campagna austriaca, nella regione della Stiria, a un’ora e mezza da Vienna, si trovano le terme tra le più grandi d’Europa, le terme Loipersdorf. Con ben 76 diversi tipi di intrattenimento, sono un vero spettacolo. Non a caso, proprio in questi giorni si sono aggiudicate il terzo posto dello European Health & Spa 2011 Award. Ognuno qui può trovare qualcosa da fare: a partire dai bebè per i quali c’è tutta un’area dedicata con piscine, scivoli, spiaggia, asilo nido e aree giochi. Ai teenager, ai quali è dedicato un enorme Fun Park che comprende scivoli, piscine con onde o con la corrente, a cui si stanno per aggiungere nuove attrazioni: lo scivolo più grande d’Europa (inaugurato l’11 giugno) e lo scivolo coperto più alto e più veloce d’Europa, che aprirà il prossimo 20 novembre ergo ci si potrà andare anche d’inverno!.

(GUARDA LE FOTO DELLE TERME PIÙ GRANDI D’EUROPA)

Le terme vantano anche un altro primato: l’area dedicata agli adulti più grande d’Europa (8.500 mq). Da veri nordici, qui è consentito praticare il naturismo! Chi vuole intendere… Se siete dalle parti di Vienna o se siete appassionati di parchi dei divertimenti, qui troverete pane per i vostri denti. Ma se cercate una struttura termale che offra di tutto e di più (piscine termali, trattamenti, saune ecc), questo è il posto che fa per voi. Le terme Loipersdorf hanno anche vinto il Golden Award 2011 per la più ampia offerta benessere, un premio che mette a confronto le terme di Austria, Svizzera e Germania.

Villaggio igloo in Austria

iglu-village-austria-470.jpg

Nonostante il freddo, gli igloo d’inverno stanno diventando di gran moda. Ce n’è uno bellissimo a Piancavallo, nel parco naturale delle Dolomiti Friulane. Ma l’Iglu Village che hanno aperto di recente a Kühtai, in Austria, vicino a Innsbruck, prevede che gli ospiti si costruiscano da soli l’igloo in cui trascorreranno la notte. Sì perché a 2020 metri di altitudine (è il resort più alto di tutta l’Austria) con al massimo 0° C non si resiste più di una notte! Nel villaggio c’è posto per 14 igloo.

Le camere possono essere doppie – per le coppiette che vogliono scaldarsi – o quadruple, nel caso si volesse condividere questa esperienza unica insieme a tutta la famiglia. C’è persino l’Igloo-bar per trascorrere la serata in compagnia di altri ospiti e la jacuzzi per scaldarsi un po’. Tutt’intorno ci sono le montagne, le piste da sci e tanta tanta neve fresca per fare passeggiate con le ciaspole, anche al tramonto, seguendo solo le stelle. Non è divertente?

Gli skybridge più terrificanti

Se siete alla ricerca di un brivido (con questo caldo, ci vuole!), approfittatene, magari durante le vacanze, per fare una gita sugli skybridge più mozzafiato d’Italia e d’Europa. Il ponte panoramico più famoso del mondo è lo skywalk sul Grand Canyon. Se cercate in rete troverete tantissime immagini del ponte sull’Isola di Langkawi, in Malesia, da cui si vede persino la Thailandia. Ma, senza andare oltreoceano, anche nel Vecchio Continente ce ne sono alcuni panoramici da paura (GUARDA LE FOTO)! A Merano, per esempio, c’è il famoso ‘binocolo’, che sporge su boschi e vallate dell’Alto Adige. In Piemonte, sulla Cascata del Toce, è stato costruito un ponte di legno panoramico unico!

Ce ne sono parecchi in Austria: a Dachstein, non lontano da Salisburgo, a Krippenstein, nel centro del Paese, sulla Cima Isidoro, nel Tirolo. In Norvegia c’è il famoso Aurland Outlook, una terrazza di design a picco sui fiordi. Io alcuni di questi li ho provati: a parte i brividi, ve li consiglio. Sono una botta di adrenalina pura! Se non ci credete, guardate questo video.

Hallstatt, il paradiso dei fotografi

hallstatt-01.jpg

Navigando in Rete, ogni tanto si scoprono delle cose davvero curiose. Per esempio, ho scoperto che la località di Hallstatt, in Austria, è diventata famosa perché la sua particolare posizione sulle rive del lago Hallstatter la rende una delle migliori location scelte dai fotografi per realizzare poster e sfondi del desktop.

hallstatt-02.jpg

In effetti, questo sconosciuto paesino di circa mille abitanti, è proprio un gioiellino, specialmente d’inverno. Hallstatt è incastonata tra le montagne e si adagia sulla costa sud-occidentale del lago al quale dà il nome. Fa anche parte dei Patrimoni dell’Umanità dell’UNESCO.

hallstatt-03.jpg