Zehst, l’aereo del futuro

Nel 2050 per andare da Parigi a New York ci vorranno solo 90 minuti grazie a Zehst, l’aereo ipersonico presentato al Salone mondiale dell’aeronautica di Le Bourget. Il velivolo del futuro viaggerà a una velocità superiore a Mach 4, cioè quattro volte la velocità del suono. Per l’esattezza si viaggerà a 5mila chilometri all’ora, ma a emissioni zero. L’aereo, il cui aspetto ricorda quello del Concorde, avrà, infatti, dei motori classici, ma alimentati da biocarburanti a base d’alga, e tre razzi a idrogeno e ossigeno

(GUARDA LE FOTO DELL’AEREO DEL FUTURO)

Zehst, il primo progetto operativo di aereo ipersonico dopo l’ultimo volo del Concorde del 2003, sarà in grado di volare ad altezze mai sfiorate da un velivolo civile: 32 chilometri, contro i 12 degli attuali jet subsonici e i 18 del Concorde. Volando così alto, al limite della stratosfera dove l’aria è meno densa, l’aereo raggiungerà velocità maggiori con minore “sforzo” e consumi bassi. Il peso del velivolo deve essere molto contenuto e la sua capacità sarà di 60-100 passeggeri. Il prezzo del biglietto? Ottomila euro.