L’albero di Natale più caro del mondo

Dove avrebbero potuto allestire un albero di Natale decorato con oro, diamanti e zaffiri se non in un Emirato? E’ quello che hanno fatto ad Abu Dhabi, negli Emirati Arabi Uniti. Nella hall di uno degli hotel più lussuosi della città è stato addobbato un abete alto 13 metri con ben 131 gioielli per un valore complessivo di 11 milioni di dollari, pari a 8,3 milioni di Euro! Le palline di Natale sono tempestate di diamanti e rubini e, al posto delle ghirlande, sono state appese collane, bracciali, orecchini e orologi d’oro zecchino.

(GUARDA LE FOTO DELL’ALBERO DI NATALE DA 11 MILIONI DI DOLLARI)

E’ una delle tante stravaganze dell’Emirato che, con Dubai, si contende il primato dell’eccentricità. Ad Abu Dhabi si trova anche l’ottovolante più veloce del mondo, mentre a Dubai è stato costruito il grattacielo più alto del mondo. Quale sarà la prossima bizzarria?

Abu Dhabi: apre il Ferrari World

A Yas Island, vicino ad Abu Dhabi, negli Emirati Arabi, apre il 28 ottobre il Ferrari World. Il parco a tema più grande del mondo misura ben 200.000 metri quadrati e può ospitare 10mila persone al giorno. Comprende una ventina di attrazioni tra cui circuiti per correre con le auto, il rollercoaster, simulatori di guida come quelli usati dai veri piloti di Formula Uno, negozi, ristoranti, il Cinema Maranello e chi più ne ha più ne metta. Tutti ispirati al mitico cavallino rampante, di cui io sono un fan accanita (GUARDA LE FOTO)! Il tetto dell’edificio principale è grande 6.900 metri e si ispira al profilo della Ferrari GT e porta il logo Ferrari più grande del mondo (65m x 48,5 m). Il Ferrari World vanta un altro primato: ha le montagne russe più veloci del mondo (240 km/h), simulando una vera Ferrari F1.

Per gli appassionati del genere, c’è anche un percorso guidato all’interno del motore di una Ferrari 599: gli impallinati andranno in delirio! Per i più piccoli organizzano corsi di guida su delle mini Ferrari e si può volare su una mongolfiera sopra a una piccola Bell’Italia all’inseguimento di un bolide rosso fiammante. Insomma, da italiani, c’è da essere orgogliosi di aver inventato il mito Ferrari! Non siete d’accordo?

 


La più bella strada del mondo

jebel-hafeet-01.jpg

Definita “The Greatest Driving Road in The World” dal sito edmunds.com, la Jebel Hafeet Mountain Road si trova negli Emirati Arabi Uniti, nelle vicinanze di Al-Ain ad Abu Dhabi. D’accordo, ne esistono di più belle dal punto di vista panoramico, ma questa sembra essere il banco di prova ideale per le macchine sportive e non. E’ la strada che porta alla sommità della Jebel Hafeet Mountain, il picco più alto degli Emirati, a 1240 metri sul livello del mare.

jebel-hafeet-02.jpg

11,7 km di lunghezza, 1.219 metri di dislivello, 60 curve e una pendenza media dell’8%. Il tutto con un asfalto perfetto, tre corsie (due per la salita e una per la discesa); offre tutto quello che un pilota può desiderare e dalle immagini via satellite fa davvero impressione.

jebel-hafeet-03.jpg

Alla sommità ci sono solo un parcheggio, un chiosco, un hotel, un palazzo appartenente ai sovrani e un’incredibile vista di Abu Dhabi. E’ un banco di prova impegnativo per i costruttori di automobili, con temperature che in estate oltrepassano i 40°. Mi sa che la prima volta che capito da quelle parti, noleggio una bella spyder potente e vado a provarla…

Una Torre di Pisa ad Abu Dhabi

Secondo gli esperti dei Guinness World Records è la torre più pendente del mondo, più della nostra cara Torre di Pisa. Ad Abu Dhabi, negli Emirati Arabi Uniti, infatti, con la costruzione del grattacielo Capital Gate, ci hanno battuti (GUARDA LE FOTO)! Sporge di 18 gradi verso ovest, oltre quattro volte la pendenza della Torre, ed è alto 160 metri per 35 piani. Naturalmente la Torre di Pisa è molto più bella, anche se è alta solo 56 m, ma anche questo modernissimo edificio è affascinante, benché la sua pendenza non sia naturale ma studiata a tavolino. Fino al 12° piano, infatti, gli appartamenti sono stati costruiti in modo verticale, dopo di che sono stati distribuiti con uno scarto che va dai 300 ai 1400 mm, dando luogo alla tipica pendenza della torre.

Inoltre, se la nostra Torre è fatta interamente di marmo, l’edificio dell’emirato consiste di oltre 15.000 metri cubi di cemento armato e 10.000 tonnellate d’acciaio. Quando sarà completato – entro la fine dell’anno – il Capital Gate ospiterà un hotel a 5 stelle e circa 20.000 mq di spazi per uffici. Vi piace il grattacielo di Abu Dhabi? O preferite sempre la nostra Torre di Pisa?

L’albergo sferico

hotel_sphere.jpg

Ormai le continue notizie che giungono dagli Emirati Arabi non sorprendono più, soprattutto se si tratta di nuovi e megagalattici alberghi di Dubai. Questa palla incastonata nella roccia, però, mi ha incuriosito. E’ il prototipo di un hotel che verrà costruito su un’isola artificiale tra Abu Dhabi e Dubai. Gli ospiti verranno trasportati a bordo di un elicottero, visto che verrà posizionato nel bel mezzo di una scogliera (artificiale pure quella, mi viene da pensare). L’Hotel Sphere è stato progettato dalla designer russa Milla Rezanova e sarà grande abbastanza per avere 200 lussuosissime camere, aree di intrattenimento, conference room e boutique.