L’Airbus del futuro

Nel 2050 gli aerei Airbus saranno una via di mezzo da un uccello e una navicella spaziale. Sono appena uscite le prime indiscrezioni di un prototipo di aereo con la fusoliera completamente trasparente (e quindi panoramica) e una carlinga che assomiglia alle ossa dei volatili. Un progetto decisamente avveniristico. Ma soprattutto sarà ecologico: la cabina del futuro sarà, infatti, riciclabile al 100% in quanto sarà costruita con materiali autopulenti fatti di fibre naturali e sfrutterà il calore dei corpi dei passeggeri per produrre energia.

(GUARDA LE FOTO DELL’AIRBUS DEL FUTURO)

Non ci saranno più Prima classe, Business ed Economy, ma si potrà scegliere un’area ‘a tema’: ‘vitalising zone’ o ‘smart tech zone’. La prima avrà poltrone avvolgenti massaggianti con cromoterapia e aromaterapia. La seconda avrà sedili adattabili alla forma del corpo e un’area interattiva che cambierà a seconda dei gusti, dal campo da golf al negozio virtuale per fare shopping. In questo modo, anche i viaggi a lungo raggio non saranno mai più noiosi.


Ecco l’aereo del futuro

airbus-concept-aereo-470.jpg

C’è chi propone di volare in piedi come sull’autobus e chi pensa a vere e proprie stanze da letto, uffici e palestre all’interno degli aerei. Nel 2050 si volerà così. Gli ingegneri della Airbus stanno costruendo un aereo del futuro che offrirà il massimo comfort e sarà super ecologico. Alcune immagini del prototipo stanno girando sul web (GUARDA LA GALLERY) e mostrano un velivolo con ali lunghissime e molto sottili, la coda a forma di ‘U’ e i motori semi-integrati. La fusoliera sarà fatta con un materiale ultra leggero. All’interno, le poltrone avranno materiali ecologici auto modellanti e addirittura autopulenti e le pareti dell’aereo saranno translucide: basterà premere un pulsante per vedere cosa accade intorno a noi e sotto i nostri piedi senza doversi affacciare dal finestrino.

In più, si potranno attivare proiezioni oleografiche che riprodurranno gli ambienti interni più disparati, dalla stanza da letto all’ufficio al giardino zen. Tutto l’aereo funzionerà con energia ‘green’, prodotta da pannelli solari ma anche dal calore dei passeggeri e servirà ad alimentare tutti gli apparecchi di bordo. Se pensavate che l’A380 (l’aereo più grande del mondo) fosse già una meraviglia, non avete visto ancora nulla!