Buoni vacanza per Lampedusa

Non avete ancora deciso cosa fare quest’estate? Avete voglia di sole e mare paradisiaco, ma anche di una villeggiatura all’insegna del risparmio? Allora Lampedusa potrebbe fare al caso vostro. Grazie ai buoni vacanza proposti dal governo, le ferie sull’isola, nei mesi di luglio e agosto, potrebbero essere davvero una proposta allettante.

(GUARDA LE FOTO DELL’ISOLA DI LAMPEDUSA)

L’iniziativa è stata proposta dal ministro del turismo Michela Vittoria Brambilla per cercare di incentivare gli italiani ad andare a Lampedusa, la cui attività turistica è da tempo fortemente penalizzata dall’emergenza immigrazione. Forse non tutti potranno averne diritto perché, come per tutti i buoni vacanza, la percentuale di sconto varia in base a scaglioni di reddito. E voi cosa ne pensate? Trascorrereste le vostre ferie a Lampedusa utilizzando i buoni vacanza?

Le 10 spiagge più belle d’Italia

Come ogni anno, con il primo sole arrivano anche le prime classifiche delle migliori spiagge che decreteranno la regina dell’estate. Il sito TripAdvisor ha stilato la propria top 10 delle spiagge più belle d’Italia. Dalla Puglia alla Campania, dalla Sicilia alla Sardegna, passando per la Liguria. In testa alla top ten dei lidi più spettacolari del Belpaese troviamo le acque turchesi di San Vito lo Capo (Trapani), seguite da Villasimius (Sardegna) e da Lampedusa.

(GUARDA LE FOTO DELLE SPIAGGE PIÙ BELLE D’ITALIA)

Al quarto e quinto posto delle “spiagge da sogno” ci sono Vieste (Foggia) e Alghero, seguite da Positano, San Teodoro (Olbia) e Monterosso al Mare (La Spezia). Penultima e ultima, Otranto, la perla del Salento, e le incantevoli calette di Santa Teresa di Gallura. Una classifica che potrebbe darvi spunti interessanti se state già iniziando a programmare le vacanze estive. Cosa ne pensate?

Le 10 attrazioni turistiche italiane

Tripadvisor ha stilato una classifica delle migliori attrazioni turistiche gratuite d’Italia. Per un Paese ricco di storia e monumenti come il nostro, non è facile scegliere, ma l’opera architettonica italiana che colpisce di più in assoluto è la Basilica di San Pietro di Roma, seguita dal Duomo di Milano e dal Pantheon romano. Seguono il piazzale Michelangelo a Firenze e il Canal Grande di Venezia.

(GUARDA LE FOTO DELLE 10 ATTRAZIONI TURISTICHE ITALIANE)

In sesta posizione la Basilica di San Francesco, Assisi, in settima piazza San Marco a Venezia e in ottava i Trulli di Alberobello in provincia di Bari. Ultime classificate, ma non per questo meno belle e suggestive, piazza del Campo a Siena e la Basilica di Santo StefanoBologna. E voi siete d’accordo con questa classifica?

Giornata FAI primavera 2011

Come i 150 anni dell’Unità d’Italia, saranno 150, su 660, quest’anno, i luoghi che, in occasione della Giornata FAI di primavera 2011, saranno dedicati al Risorgimento italiano. I prossimi 26 e 27 marzo, tutti gli italiani potranno quindi scoprire gli eroi a cui si deve la nascita della patria, oltre a visitare palazzi ed edifici storici in tutte le regioni d’Italia che aprono solamente una volta l’anno per questa occasione. Solo per fare qualche esempio, a Reggio Emilia sarà possibile scoprire il luogo dove nacque la bandiera nazionale oppure a Savona si potrà visitare la Fortezza Priamar dove Mazzini, imprigionato, ideò la Giovine Italia.

(GUARDA LA FOTOGALLERY DI ALCUNE DELLE 660 BELLEZZE DEL FAI)

La Giornata FAI, giunta alla sua XIX edizione, piace sempre più agli italiani. Negli anni ha coinvolto oltre 6 milioni di visitatori. Per i turisti stranieri vengono organizzate visite guidate nella loro lingua in alcune delle proprietà aperte al pubblico durante il weekend. Sono previste anche passeggiate, escursioni in bicicletta e a piedi. Tutte le visite sono a contributo libero.

La Giornata delle Ferrovie dimenticate

Il 6 marzo in Italia si festeggia la quarta edizione della Giornata delle ferrovie dimenticate, evento dedicato ai tratti dismessi delle ferrovie del Belpaese. Dalla Sardegna, alla Campania, dalla Lombardia alla Puglia, la penisola ospiterà 83 eventi: dai depositi delle locomotive di Rimini ai treni a vapore del Piemonte, dai binari scomparsi della Treviso-Ostiglia a quelli abbandonati della Bra-Ceva, nel Cuneese.

(GUARDA LE FOTO DELLE FERROVIE DIMENTICATE)

Dalla stazione-museo di Colonna, vicino a Roma, alle ferrovie ex-minerarie della Sicilia. Una domenica dedicata al patrimonio sottovalutato delle nostre ferrovie, ricca di visite guidate, mostre, incontri e dibattiti, escursioni a piedi, a cavallo e in bicicletta. Davvero una bella giornata. Non trovate?

Le Cesine, paradiso dei birdwatcher

le-cesine-470.jpg

La Riserva naturale Le Cesine, in Puglia, vince il premio degli appassionati di natura come Paradiso dei birdwatcher. Nell’Oasi WWF vivono fenicotteri, aironi, anatre selvatiche e altre ‘chicche’ ornitologiche per un totale di circa 200 specie di uccelli. Il titolo è stato conferito in seguito a una votazione quasi plebiscitaria (500 su 650) organizzata dall’associazione nazionale che si dedica alla promozione dell’attività di osservazione degli uccelli, la EBN Italia. Sono stati proprio gli specialisti di ornitologia a sceglierla come luogo ideale in cui poter dar sfogo alla loro passione grazie ai suoi paesaggi spettacolari e alla ricchezza di specie che vi abitano o vi sostano durante le migrazioni.

(GUARDA LE FOTO DELLA RISERVA LE CESINE)

La riserva è l’ultimo tratto superstite della vasta zona paludosa che si estendeva da Brindisi a Otranto e il paesaggio è tutto un alternarsi di dune, aree palustri, canali di bonifica, bosco misto e macchia mediterranea. Le Cesine è una delle 100 Oasi del WWF nonché la prima area protetta in Puglia. Un vero paradiso terrestre. E pensare che l’abbiamo qui in Italia!

Ferrara, tutti allo street dinner

ferrara-4-settembre-470.jpg

Sabato 4 settembre a Ferrara si svolge un evento davvero particolare: lo street dinner. Nella cornice della bellissima città estense, saranno allestite tavole imbandite per condividere un’esperienza unica: cenare sotto le stelle. I tavoli potranno essere apparecchiati nel centro storico, tra scorci mozzafiato (GUARDA LE FOTO): davanti al Castello estense, alla Cattedrale di San Giorgio, a Palazzo dei Diamanti, nei chiostri e nei cortili, ma anche sulla mura che circondano la città emiliana, tutti luoghi che hanno reso Ferrara Patrimonio dell’Umanità Unesco. Una sorta di pic-nic di massa, ma molto più chic.

La serata sarà ravvivata da una divertente caccia al tesoro, che comunicherà via SMS il luogo in cui si prenderà l’apertitivo tutti insieme, dove si ritirano i tavoli e le sedie e persino la street dinner bag, il cestino del pic-nic, e la location assegnata. Se farà fresco, a ogni partecipante sarà regalata una felpa in ricordo della serata. E poi, ricchi premi e cotillon. Insomma, chi prima arriva, meglio alloggia. Quindi affrettatevi!

Griglie roventi, campionato di barbeque

Griglie-Roventi-001.jpg

Siete pronti per la classica grigliata estiva? Se volete divertirvi, il 29 luglio a Caorle (Venezia) si svolge il 5° campionato mondiale di barbeque, Griglie Roventi. La spiaggia della località veneta sarà coperta da una distesa di griglie, che prenderanno il posto di lettini e ombrelloni, e ben 260 concorrenti (130 coppie) si sfideranno sulle griglie per decretare il nuovo ‘re del barbeque’.

Griglie-Roventi-003.jpg
I cuochi dovranno cucinare la carne nei modi più diversi e saranno votati da una giuria di chef professionisti. Gli addetti alla griglia giungono da ogni parte del mondo: Argentina (dove di carne se ne intendono!), Brasile (anche loro piuttosto esperti, direi), Australia, Canada, ma anche Togo, Sudan, Sudafrica, India, Thailandia, oltre a Inghilterra, Germania, Olanda e, naturalmente, Italia. Alla fine, tutto il pubblico potrà assaggiare le specialità alla griglia cucinate dai concorrenti per il campionato. Quasi quasi prendo il treno e ci vado! Venite? Intanto, se volete ottenere un’ottima bistecca alla griglia, seguite i consigli degli esperti in questo video.

Italia, migliore meta per il ‘sì’

L’Italia è il Paese più romantico del mondo. La conferma l’ho avuta questa mattina quando ho letto la notizia di Wesley Sneijder, il calciatore, che ha scelto il Belpaese per dire il fatidico ‘sì’. Per sposarsi ha optato per la chiesa dei Santi Giusto e Clemente a Castelnuovo Berardenga, sulle colline senesi – il cosiddetto Chiantishire – e ha organizzato il ricevimento in una delle location più prestigiose della zona. Sneijder non è l’unico ad aver preferito il nostro Paese rispetto al proprio. La top model Naomi Campbell si unirà in matrimonio con il magnate russo Vladislav Doronin in una villa palladiana del vicentino. Le nozze più fastose degli ultimi anni sono state però quelle tra Tom Cruise e Katie Holmes, che hanno scelto il meraviglioso Castello di Bracciano, in provincia di Rieti, per le loro nozze.

(GUARDA LA FOTOGALLERY DELLE LOCATION ITALIANE SCELTE DAI VIP)

Un altro calciatore straniero, Wayne Rooney, si era sposato a Portofino e l’altra attrice, Mena Suvari (la protagonista di American Beauty), si è sposata di recente in una cappella privata vaticana. I primi a dare l’esempio furono i mitici Tyrone Power e Linda Christian che, nel 1949, scelsero la chiesa di Santa Francesca romana a Roma. Se anche voi siete in procinto di sposarvi, non andate troppo lontani. Restate in Italia, il più bel Paese del mondo! Poi, per il viaggio di nozze potete anche partire…

Roma, la città più visitata

Roma-470.jpg

Evviva! Roma è stata dichiarata la meta più gettonata dai turisti di tutto il mondo per trascorrere le vacanze estive. Non è un notizia fantastica? Lo ha detto il sito hotel.info che ha condotto un sondaggio stilando la classifica delle tre città più amate. Dopo Roma vengono Barcellona e Budapest, altrettando meravigliose. Nelle tre città i soggiorni arrivano fino a cinque giorni. Ottimo, visto che solitamente a Roma si resta al massimo 2 o 3 notti. Roma, in effetti, ha molto da offrire ai turisti, dalla Fontana di Trevi a Castel Sant’Angelo, da Piazza Navona al Foro Romano (GUARDA LE FOTO). Da agosto sarà addirittura possibile visitare i sotterranei del Colosseo, off-limits dagli Anni ’70.

Alla faccia di chi, come il New York Times, sostiene che Roma stia ‘sbriciolando le sue antichità’. Quasi quasi il prossimo weekend faccio un salto a Roma, devo solo scegliere se seguire l’itinerario classico o uno più ‘giovane’. Voi cosa mi consigliate?