Machu Picchu compie cent’anni

Ha festeggiato cent’anni dalla scoperta il Machu Picchu, il sito archeologico Inca del Perù che è anche Patrimonio dell’Unesco e una delle sette meraviglie del mondo. E per l’occasione, si stanno svolgendo eventi e meravigliosi giochi di suoni e luci. Naturalmente, i turisti hanno preso d’assalto il luogo arroccato sulle Ande, simbolo della cultura precolombiana.

(GUARDA LE FOTO DI MACHU PICCHU)

Incastonata tra le montagne, a circa 2500m di altitudine, la città perduta fu individuata per caso dall’esploratore americano Hiram Bingham nel luglio del 1911. Non si sa ancora cosa fosse né a cosa servisse una città così sperduta, pare fosse un luogo di pellegrinaggio e, a seconda della stagione, i pellegrini visitavano una parte o l’altra della cittadella. Il Machu Picchu viene visitato ogni anno da 800mila turisti e, secondo l’Unesco, c’è il rischio che prima o poi qualcuno lo rovini. Siete d’accordo?

Toscana: borgo chiede copyright

La Toscana, con le sue morbide colline, i suoi cipressi, le strade tortuose, le cascine di pietra, la chiesetta: è un’immagine stereotipata riconosciuta, ormai, a livello internazionale. E’ il classico paesaggio bucolico, agreste, che fa venire voglia di precipitarsi subito lì. Quelle foto che vediamo sui depliant, nelle pubblicità di vini, olii ecc sono tutte – o quasi – ambientate in un unico posto: a San Quirico d’Orcia, un borgo del senese che rappresenta al meglio l’immagine di questa regione italiana. Ecco allora che il Consiglio comunale ha deciso di dire stop e di imporre un copyright alle immagini che ritraggono questa zona. Bisognerà chiedere un’autorizzazione con 15 giorni d’anticipo. Nel caso venisse concessa, bisognerà citare la fonte.

(GUARDA LE FOTO AUTORIZZATE DI SAN QUIRIDO D’ORCIA)

La vallata di cui fa parte San Quirico d’Orcia (che si trova sulla Via Francigena), insieme a Pienza, Montalcino e il Monte Amiata, è patrimonio dell’Unesco dal 2004 e l’amministrazione locale giustifica questo provvedimento con lo sfruttamento “ingannevole” delle bellezze naturali e architettoniche di San Quirico. Sul sito di Repubblica viene precisato che “in caso di riprese o di foto non autorizzate, o di uso improprio, sono previste sanzioni amministrative oltre al risarcimento dei danni”. Ma allora, se vogliamo scattare delle fotografie, non possiamo più farlo? A questo punto qualunque altro luogo della Terra potrebbe vantare dei diritti. Siete d’accordo con la richiesta di copyright?

Pamplona, al via San Fermin

A Pamplona la corsa dei tori (el encierro) è già iniziata. Turisti e animali impazziti per le strade del centro. Così ha preso il via il festival di San Fermin, l’evento più atteso dell’anno dagli spagnoli e dalle migliaia di turisti che ogni anno, per nove giorni, si danno appuntamento nella cittadina della Navarra. Quest’anno la fiesta dura fino al 14 luglio. Il primo giorno è dedicato al Chupinazo: a mezzogiorno in punto nella Plaza de Ayuntamiento vemgono sparati tre mortaretti e, come tradizione, il Sindaco attraversa la folla che festeggia con vino, salsa di pomodoro ma anche farina e champagne. Una vera bolgia dantesca! Ci sono stati già i primi feriti che si sono lanciati da balconi e fontane e trasportati direttamente all’ospedale. Per loro la festa è finita…

(GUARDA LE FOTO DEL FESTIVAL DI SAN FERMIN A PAMPLONA)

Tutte le mattine alle 08.00 si svolge la corsa dei tori che ogni anno, purtroppo, miete vittime. Nel pomeriggio i tori vengono portati all’arena per la tanto odiata corrida! La sera la festa impazza nelle strade e nelle piazze con musica, concerti e fuochi d’artificio. L’ultimo giorno, tutti davanti nella Plaza de Ayuntamiento per il Pombre de mi, la fine del festival, e per iniziare il conto alla rovescia del prossimo San Fermin! Voi ci andreste?

La più grande nave italiana

E’ stata appena varata la più grande nave da crociera battente bandiera italiana. La Costa Favolosa ha solcato il mare navigando per la prima volta da Venezia, dove è stata costruita, a Trieste, passando per la Riviera Romagnola che, in occasione della Notte Rosa, è stata accolta da fuochi d’artificio. Ecco i numeri della nuova ammiraglia: 114.500 tonnellate di stazza lorda, 1.508 cabine e capacità per 3.800 passeggeri, 5 ristoranti, 13 bar, 4 piscine, un cinema 4D e un centro benessere di 6.000 metri quadri su due piani. All’interno ci sono persino 400 opere d’arte selezionate da un esperto dell’Accademia di Brera.

(GUARDA LE FOTO DELLA COSTA FAVOLOSA)

La crociera inaugurale consisterà in un tour di 11 giorni tra Grecia, Turchia e Croazia e questo sarà anche il suo itinerario per tutta l’estate, partendo da Venezia e Bari. In autunno, invece, la nave cambierà rotta in direzione del Golfo Arabo, tra Emirati Arabi e Oman, per una crociera da mille e una notte! Non vi è venuta voglia di salire a bordo?

Le 10 mete più tranquille

Se siete arrivati all’inizio dell’estate stanchi morti e siete alla ricerca di una meta rilassante dove trascorrere le vacanze, potete seguire i consigli di Tripadvisor che ha appena pubblicato la classifica dei dieci luoghi più tranquilli del pianeta. Al primo posto c’è una regione della Svizzera, lo Jungfrau, Patrimonio dell’Unesco. Tra le località più famose di questa zona c’è la modaiola Wengen. Al secondo posto c’è la Lapponia, in Finlandia, che d’estate è un vero paradiso. Al terzo, la Papua Nuova Guinea, nel Pacifico.

(GUARDA LE FOTO DELLE 10 METE PIÙ TRANQUILLE PER L’ESTATE)

Chi non si rilasserebbe su una spiaggia di Bora Bora, nella Polinesia francese? Questo paradiso si colloca al IV posto. Al V si trova la Valle della Loira francese, nella zona dei castelli, mentre al VI tornano alcune spiagge da sogno: le Seychelles. Seguono il Jasper National Park in Canada, il Parco Nazionale del Vulcano Arenal nel Costa Rica e l’Isola del Sud in Nuova Zelanda. La top 10 si conclude con lo Stato del Bhutan, al centro della catena dell’Himalaya. Vi ispirano questi posti o ne scegliereste altri?