Il parco divertimenti di Star Trek

star trek, giordania

Il Rubicon Group Holding, un’organizzazione d’intrattenimento, renderà felici i fan di Star Trek. La società sta, infatti, progettando di costruire a Aqaba, in GiordaniaThe Red Sea Astrarium, un parco divertimenti di 184 ettari e un hotel, con attrazioni ispirate a Star Trek. Il costo dell’investimento è intorno ai 3,6 miliardi di euro e la data di apertura è prevista per il 2014.

(GUARDA LE FOTO DEI PARCHI DIVERTIMENTI A TEMA)

Il Red Sea Astrarium, che attirerà visitatori da tutto il mondo, sarà ecosostenibile e alimentato da fonti energetiche rinnovabili, in pieno stile Star Trek. Quindi, tra mondi sconosciuti, realtà parallele e viaggi interstellari, il parco si propone di educare i visitatori sulle fonti di energia alternative. Il Medio Oriente inizia a distinguersi per l’offerta di parchi a tema che stanno popolando la regione: otto anni fa Dubai ha lanciato Dubailand e Abu Dhabi ha creato il Ferrari World. Tra i parchi di divertimento non poteva mancare quello di Harry Potter a Orlando, in Florida.

Il parco divertimenti di Star Trekultima modifica: 2011-05-27T16:20:16+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Il parco divertimenti di Star Trek

  1. Ma perchè questi parchi di divertimento a tema non vengono fatti anche qui in Italia?
    Esempio la Liguria dove al posto dell’Italsider Acciaierie di Cornigliano di Genova o la stessa Fincantieri in crisi perchè non vende più alla Libia “navi da GUERRA..”
    Si potrebbe convertirla non più a costruire navi da guerra ma a costruire GIOSTRE per bambini ed adulti sia lo stabilimento di Riva Trigoso che di Genova la Sua carpenteria pesante riconvertita nel bene e nel contempo non si lasciano a casa gli operai senza stipendio e la Fincantieri è vicina all’area Italsider…(ora Riva Acciaio ) in parte già smantellata e qui costruirvi sopra un grande Luna Park ! Clima , metropoli del Genovesato e due splendide Riviere e mare farebbero un gran pienone di turismo ed altra gente assunta nel complesso del parco di divertimento..Troppo difficile poterlo fare? Il turismo e arte penso Sia ancora un arma vincente per l’Italia intera…si sa che altro è quasi inpossibile andare avanti..materie prime NON ci sono, energia e tasse alle stelle qui PRODURRE NON conviene ma almeno si punti dove altri NON possono fare..Naturalmente rispettando natura e lavoratori e sicurezze sul lavoro la DISOCCUPAZIONE e LA PRECARIETà con il Turismo e Arte si può sconfiggerla ! “almeno spero…”
    Saluti Sergio Morando.

  2. Ma perchè questi parchi di divertimento a tema non vengono fatti anche qui in Italia?
    Esempio la Liguria dove al posto dell’Italsider Acciaierie di Cornigliano di Genova o la stessa Fincantieri in crisi perchè non vende più alla Libia “navi da GUERRA..”
    Si potrebbe convertirla non più a costruire navi da guerra ma a costruire GIOSTRE per bambini ed adulti sia lo stabilimento di Riva Trigoso che di Genova la Sua carpenteria pesante riconvertita nel bene e nel contempo non si lasciano a casa gli operai senza stipendio e la Fincantieri è vicina all’area Italsider…(ora Riva Acciaio ) in parte già smantellata e qui costruirvi sopra un grande Luna Park ! Clima , metropoli del Genovesato e due splendide Riviere e mare farebbero un gran pienone di turismo ed altra gente assunta nel complesso del parco di divertimento..Troppo difficile poterlo fare? Il turismo e arte penso Sia ancora un arma vincente per l’Italia intera…si sa che altro è quasi inpossibile andare avanti..materie prime NON ci sono, energia e tasse alle stelle qui PRODURRE NON conviene ma almeno si punti dove altri NON possono fare..Naturalmente rispettando natura e lavoratori e sicurezze sul lavoro la DISOCCUPAZIONE e LA PRECARIETà con il Turismo e Arte si può sconfiggerla ! “almeno spero…”
    Saluti Sergio Morando.

I commenti sono chiusi.