Giornata FAI primavera 2011

Come i 150 anni dell’Unità d’Italia, saranno 150, su 660, quest’anno, i luoghi che, in occasione della Giornata FAI di primavera 2011, saranno dedicati al Risorgimento italiano. I prossimi 26 e 27 marzo, tutti gli italiani potranno quindi scoprire gli eroi a cui si deve la nascita della patria, oltre a visitare palazzi ed edifici storici in tutte le regioni d’Italia che aprono solamente una volta l’anno per questa occasione. Solo per fare qualche esempio, a Reggio Emilia sarà possibile scoprire il luogo dove nacque la bandiera nazionale oppure a Savona si potrà visitare la Fortezza Priamar dove Mazzini, imprigionato, ideò la Giovine Italia.

(GUARDA LA FOTOGALLERY DI ALCUNE DELLE 660 BELLEZZE DEL FAI)

La Giornata FAI, giunta alla sua XIX edizione, piace sempre più agli italiani. Negli anni ha coinvolto oltre 6 milioni di visitatori. Per i turisti stranieri vengono organizzate visite guidate nella loro lingua in alcune delle proprietà aperte al pubblico durante il weekend. Sono previste anche passeggiate, escursioni in bicicletta e a piedi. Tutte le visite sono a contributo libero.

Giornata FAI primavera 2011ultima modifica: 2011-03-11T11:07:00+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Giornata FAI primavera 2011

  1. In una vera democrazia non ha logica nè giustificazione alcuna NASCONDERE ancora i misfatti compiuti nella fortezza di Fenestrelle, la vendita degli ufficiali Borbonici all’esercito confederato americano al disfacimento dei cadaveri negli acidi etc.etc.
    Se fosse successo oggi, Cavour sarebbe un criminale di guerra, al pari dei Serbi etc. Nino BIxio ed altri generali criminali non sarebbero migliori di Kappler, le Fosse Ardeatine solo un risibile evento al riscontro numerico.
    A Bronte ed altri paesi completamente distrutti con popolazione NON DECIMATA nella sua vera accezione, ma completamente sterminata, forse le vittime della massoneria inglese avrebbero da maledire Garibaldi, Mazzini , Cavour e…. tutta casa Savoia.

I commenti sono chiusi.