Le 10 città dove si vive meglio

Nel caso vi venisse voglia di trasferirvi all’estero (o se solo volete capire come si vive davvero bene in città), l’Economist Intelligence Unit ha stilato la classifica delle dieci città in cui si vive meglio. Dominano l’Australia e il Canada. Infatti, al primo posto c’è Vancouver. Segue immediatamente dopo Melbourne, in Australia. Sul podio c’è anche la più vicina Vienna. Al quarto e quinto posto ci sono altre due città canadesi, Toronto e Calgary.

(GUARDA LE FOTO DELLE 10 CITTÀ IN CUI SI VIVE MEGLIO)

La sesta città del mondo in cui la qualità di vita è migliore è Helsinki, in Finlandia. La settima, ottava e nona in classifica sono tre metropoli australiane, Sydney, Perth e Adelaide. La top 10 si conclude con Auckland, in Nuova Zelanda. Nella lista dell’Economist ci sono 140 città di tutto il mondo. Purtroppo, nessuna è italiana! Il Belpaese è stato superato persino da Dhaka, nel Bangladesh, Lagos, in Nigeria, e Colombo, nello Sri Lanka. Siete d’accordo?

Le 10 città dove si vive meglioultima modifica: 2011-02-23T12:17:07+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

18 pensieri su “Le 10 città dove si vive meglio

  1. Forse posso essere d’accordo sul fatto di non trovare nessuna italiana nella top ten, ma di sicuro non lo sono sul ritenere molte delle nostre belle città (mi riferisco soprattutto alle città di media dimensione) peggiori come qualità di vita a quelle che leggo nella lista dell’Economist.
    Farei vivere chi ha stilato la lista una settimana a Lagos ed una ad esempio a Siena, Reggio Emilia, Parma, ecc… (solo per fare un esempio), poi ricontrollerei la lista.

  2. Sono completamente d’accordo su questa lista . Queste liste vengono fatte sulla base dei servizi che le varie città offrono ai loro abitanti .
    Chi scrive prima di me dice che città come Reggio Emilia , Siena , Parma ecc sono molto vivibili . Probabilmente conosce solo la provincia . Ci sarà pur un motivi se gli abitanti di queste piccole città , ad esempio per determinate cure ospedsliere , rivorrono ai grandi centri e i giovani , per divertirsi , fanno altrettanto .
    Personalmente , conoscendola , ritengo la vita provinciale molto noiosa .

  3. Concordo con Carlo. Ho vissuto sia a Sydney che ad Auckland e penso siano molto lontane dai livelli di vita Italiani. In Europa si vive bene in Germania (Amburgo). In Italia pero’ Bologna , Ravenna , Perugia , Pesaro , Parma potrebbero dire la loro.

  4. Io vivo a Roma, e fa schifo per il traffico allucinante… Ma bisogna dire che ci sono comuni al nord italia soprattutto dove si vive molto bene. Specialmente in Emilia e in Toscana…

  5. Tokyo… come sempre sottovalutata in queste opinabili graduatorie. La più grande del mondo, certo, ma per nulla “caotica” come molti possono pensare. Pulitissima e ordinata, paradossalmente c’è poco traffico e inquinamento (usano tutti la metro sotteranea e la rete interna di treni che è a livelli di efficenza “fantascientifici”). Sicurissima (microcriminalità quasi assente). Unica al mondo per la sua urbanistica “in divenire” continuo e la suddivisione “tematica” dei quartieri (puoi entrare nel caotico mondo dei manga e videogames ad Akihabara per recarti poi con 10 min di metro a bere un tè nel silenzio contemplativo di un parco-zen osservando le koi che nuotano nel lago e anziani giapponesi che praticano la sakura osservando in silenzio la natura). Per non parlare dell’altissimo senso civico e dell’educazione dei giapponesi, probabilmente in questo avanti a chiunque. Quasi tutta la città è attraversata dai percosi “tattili” per i non vedenti, e altissima l’attenzione per i disabili e le barriee architettoniche. Cortesia e efficienza al top. Questo è senso civico. E lo dice uno (il sottoscritto) che ama la campagna (vivo abbastanza isolato), ma va a Tokyo qualche mese all’anno… In ogni caso le città in graduatoria sono tutte moderne metropoli già concepite in un certo modo, andrebbe fatta una graduatoria a parte per città più vecchie come Tokyo che vanno valutate anche in base alla loro storia e ai loron problemi ben più complessi (città distrutta nella Guerra e ricostruita in fretta e furia, quindi con problematiche ben più complesse da affrontare). Inoltre ritengo improponibili paragoni con qualsiasi nosrta città che sono piccoli quartieri paragonati a queste moderne metropoli (una città come Milano fa sì e no gli abitanti di un solo quartiere di Tokyo…).

  6. Sono stata a COLOMBO,in SRI LANKA,e posso dire che e un caos..Non so come abbia fato a entrare nella classifica..!

  7. Concordo pienamente…..io che sono stata in Australia, vi posso assicurare che Sydney è 1000 volte meglio dell’ Italia.

  8. Grazie tante…
    Queste classifiche lasciano sempre il tempo che trovano, visto che puoi ottenere i risultati voluti semplicemente cambiando i parametri con cui vengono stilate. Quali parametri sono stati stilati per realizzare questa classifica? Vedendo le città, e che sono quasi tutte australiane o canadesi, direi che il punto principale è la densità di popolazione: grazie tante, l’Australia (7 milioni 600.000 Km quadrati) ha una popolazione di 22 milioni di abitanti, il Canada (quasi 10 milioni di Km quadrati) ne ha 35 milioni. L’Italia (300.000 Km quadrati) supera i 60 milioni di abitanti.

  9. io a colombo purtroppo.. ci ho lavorato x circa 6 mesi.. nn sò cn kuali criteri sia stilata kuesta lista ma visto che sono di bologna posso sikuramente dire che se colombo è al 160esimo posto bologna dovrebbe essere nei primi 10..

  10. Ho letto tutte le varie opinioni e tutto sommato vedo che ognuno di noi, con le nostre esperienze giudica a modo propio.Io ho vissuto a melbourne per 10 anni e non vi dico quante volte ho maledetto il momento che sono ritornato,perchè da ventanni aspetto che l’Italia cambi e invece vedo che va sempre peggio,puntualizzo che vivo in una città al sud,che viene considerata la Milano del sud,perciò cari amici secondo me la vivibilità di una città e di una nazione è dovuta al governo che si trovano,in Italia ho capito che non è cambiato nulla perchè non si muove foglia che politico non voglia,perciò se vogliamo vantiamoci la nostra cara Italia.

  11. Io vivo a Bologna e vi posso dire che non si vive assolutamente bene, è diventata una città sporca, con un tasso alto di criminalità e spero di lasciarla presto.

  12. io vivo a bologna da 20 anni e ho vissuto l’avvitamento e la caduta della città, negli ultimi 5 anni poi il peggio del peggio.
    si sta male, tutto costa tanto, i bolognesi si lamentano in continuazione e continuano a rapinarti.
    sembra che vogliano mandarti via perchè gli dai fastidio ma allo stesso tempo tenerti per continuare a spremerti. insomma si sta proprio male.
    mi sono dato ancora un anno e se le cose non cambiano credo che andrò via. ha ragione caparezza “goodbye malinconia” qualcuno di voi mi consiglia una città europea dove la qualità della vita è migliore?

  13. Ogni paese, migliorando condizione e percezione di vita dei residenti può migliorare la sua posizione in graduatoria (livello di formazione, sicurezza del posto di lavoro, retribuzione fratto ore di lavoro, qualità e aspettative di vita, longevità media, soddisfazioni personali ,” casa, auto, vacanze, barca, aeroplano” fanno parte dei desideri e realizzarle un desiderio fa girare l’economia, nel contempo questo fa bene a tutti perche quando una persona smette di inseguire il suo sogno per una qualsivoglia ragione uccide l’economia e la stessa democrazia perche in verità esso a smesso di credere in sestesso e nel futuro e quindi è diventato mediocre, una tossina per l’organismo di cui fa parte. La malattia che sta distruggendo l’Italia è la mancanza di responsabilità e coerenza della politica, chi sbaglia deve rimetterci in proporzione si chiami Banca, Ministro, Dirigente o Lavoratore, non può sempre pagare il popolo. L’Italia deve ritrovare i valori d’un tempo e tornare a rispettare ed amare gli Italiani o assisteremo ben presto ad un suicidio socioeconomico, il nostro. Non illudiamoci, l’Europa è ancora fragile come un castello di carte, basta un nulla per farlo crollare.

I commenti sono chiusi.