Bagagli smarriti? Vademecum

bagaglio-smarrito-470.jpg

Secondo l’annuale Baggage Report, sono stati oltre 25 milioni i bagagli smarriti nel mondo nel 2009, 850mila dei quali svaniti nel nulla. Sembra che la situazione sia migliorata rispetto agli anni precedenti, ma comunque si parla di cifre altissime. Tra le ragioni più frequenti per cui si perde il bagaglio al 1° posto è quando ci si trasferisce da un aereo a un altro. Cosa fare quando vi perdono o vi danneggiano la valigia, quindi? Ecco quattro cose da sapere: 1) recarsi all’ufficio oggetti smarriti dell’aeroporto, presentare il biglietto, il tagliando del bagaglio e compilare un modulo detto PIR (Property Irregularity Report); 2) entro 21 giorni dalla denuncia spedire una richiesta di risarcimento alla compagnia aerea quantificando e documentando il danno (allegando scontrini, ricevute ecc); 3) se la valigia è arrivata ma è danneggiata, entro 7 giorni dalla consegna della prima denuncia, inviare una richiesta di risarcimento alla compagnia aerea quantificando e documentando il danno; 4) si ha diritto a un risarcimento fino a circa 1.134 euro, se la compagnia aderisce alla Convenzione di Montreal (praticamente tutte), altrimenti si calcola circa 19 euro al kg.

(SFOGLIA LA FOTO-GUIDA DEI BAGAGLI SMARRITI)

Ma i motivi dello smarrimento del bagaglio possono essere anche altri. Al 2° posto, per esempio, c’è il mancato carico del ‘collo’ nella stiva per via di un errore nel biglietto aereo o per uno scambio del bagaglio o per questioni di sicurezza. Al 3° posto, la perdita del bagaglio è riconducibile alla dogana, alla situazione meteo o alla restrizione di volume e peso. Infine, al 4° posto è dovuto a un errore nel carico e scarico o a un’errata gestione all’aeroporto di arrivo o ancora a un errore di etichettatura. Avete capito bene? In bocca al lupo!

Bagagli smarriti? Vademecumultima modifica: 2011-01-17T15:22:04+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Bagagli smarriti? Vademecum

I commenti sono chiusi.