Le 10 spiagge più coatte

Il video delle due ragazze coatte sulla spiaggia di Ostia ha fatto il giro del web. Ma è proprio vero che sulla spiaggia di Ostia sono tutti così burini? Nel mondo sono tante le spiagge famose per essere frequentate da turisti volgari e trash. Pare, per esempio, che in Gran Bretagna ci sia una spiaggia famosissima per il baccano che fanno i turisti. E’ Blackpool, una località dove gli alcolici costano pochissimo e danno subito alla testa dei giovani che ne consumano a volontà. Ma famose per le frequentazioni trash sono anche le spiagge di Ibiza, di Mykonos, di Montecarlo, di Cancun, di Lloret de Mar, di St Tropez dove il mix di alcool, musica ad alto volume, muscoli, tatuaggi, silicone e telefonini che squillano all’impazzata sono la normalità.

(SFOGLIA LA GALLERY DELLE 10 SPIAGGE PIÙ COATTE DEL MONDO)

Se odiate la folla, invece, state lontani da spiagge come quella di Fujiazhuang, in Cina, forse la spiaggia più affollata del mondo e non soltanto da cinesi. Qui giungono dalla Corea, dal Giappone, dalla Russia, per via de clima mite e dei prezzi estremamente convenienti. Molto meglio un bella e tranquilla caletta delle nostre coste. Non siete d’accordo?

Le 10 spiagge più coatteultima modifica: 2010-07-26T14:53:47+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

9 pensieri su “Le 10 spiagge più coatte

  1. Sono di Ostia e mi dissocio ASSOLUTAMENTE da queste due “burine” e da chi le vuole rendere famose!!!
    Dove siamo arrivati……………….dare tanto adito a queste due “coattone”………..VANNO CENSURATE!!!
    E comunque non tutte le spiagge libere di Ostia sono frequentate da “questi soggetti”.

  2. Beh non è vero, a Capocotta (che sta a Ostia) per esempio è un posto molto civilizzato. Pulito, cibo buonissimo e gente che va lì per il sole, il mare e relax.

  3. Credo che i veri coatti siano quelli che hanno scritto queste fesserie per scopi forse “turistici” a favore di altre zone, coatte nel profondo, e non in superficie, riguardante peraltro solo una minima parte della gente che attualmente si reca ad Ostia,

  4. No Ostia è più che coatta basta andare a piazza Gasparri e tra residenti polacchi rumeni, rom nostrani, case popolari fatiscenti, dai cortili abbobbati con sedili posteriori di vecchie auto di ignota provenienza abiditi a panchine… provate a leggere i cognomi sui citofoni delle case in quelle vie adiacenti la piazza c’è da ridere.
    E’ una vergogna! Inutile ignorare. E’ un’assioma.

I commenti sono chiusi.