Manila, faccia a faccia coi pesci

A Manila, nelle Filippine, è stato appena inaugurato uno dei più grandi oceanarium che esistano, un enorme acquario dove possono entrare anche i turisti e nuotare con i pesci colorati e le mante (GUARDA LE FOTO). La vasca si trova nel Manila Ocean Park, uno dei parchi a tema più belli dell’Asia. Per entrare nella vasca si indossa una muta e un aquanaut, uno speciale casco che permette di guardare intorno a sé a 360 gradi e di restare immersi per tutto il tempo che si vuole, senza che finisca l’ossigeno.

Nell’acquario ci si trova faccia a faccia con alcune delle specie marine più belle delle Filippine e di tutto il Sud Est Asiatico, che nel mare aperto, al momento, sono a rischio per colpa degli effetti del Niño che ha surriscaldato la temperatura dell’acqua, come è accaduto alle Maldive e in altri luoghi del nostro povero pianeta.

Il London Eye compie 10 anni

L’attrazione turistica più visitata di Londra e la 12esima del mondo compie 10 anni. Il London Eye (l’occhio su Londra), la ruota panoramica affacciata sul Tamigi (GUARDA LE FOTO), è stato inaugurato nel 1999 per festeggiare il nuovo millennio (tanto che all’inizio si chiamava Millennium Wheel). In teoria, doveva essere una installazione temporanea, ma poi si decise di renderla permanente, visto che si contano almeno 3 milioni e mezzo di visitatori l’anno. Il London Eye è alto 135 metri e ha una circonferenza di 424 m.

E’ aperto fino alle 20 in inverno e fino alle 21.30 d’estate. Il panorama da lassù è mozzafiato. Si vedono i principali monumenti londinesi, da Westminster al Big Ben. Nelle giornate limpide si vede persino il Castello di Windsor, che si trova a 40 km di distanza. Io sono stata su una delle 32 capsule – nonostante soffra di vertigini – e vi consiglio vivamente di andarci perché è un’esperienza unica al mondo. Specialmente se vi trovate in cima all’ora del tramonto. Costa solo 10 sterline. E saranno spese bene!

Maldive, le isole galleggianti

maldive470.jpg

Vi ho già detto che le splendide Maldive sono in serio pericolo per via dell’innalzamento del livello del mare dovuto ai cambiamenti climatici. Le 1200 isole sono al massimo due metri sopra il livello del mare. Quindi, se andiamo avanti prima o poi spariranno dalla faccia della Terra. Ebbene, i maldiviani hanno avuto un’idea geniale: creare dei piccoli atolli galleggianti (GUARDA LE FOTO)!

Il governo maldiviano insieme a una compagnia olandese ha sviluppato questa idea, studiando isole più alte. Ma la cosa più importante è che queste isole non avranno un impatto negativo sui fondali marini né sulle coste lasciandoli così intatti e splendidi come sono ora. Il prossimo passo sarà costruire anche case galleggianti! Non la trovate una bella idea?

10 luoghi da Oscar

avatar-470.jpg

Manca poco alla Notte degli Oscar. Tra i film che hanno ottenuto il maggior numero di nomination ce ne sono alcuni ambientati in luoghi meravigliosi della Terra (GUARDA LE FOTO). Primo fra tutti, “Avatar. Per alcune scene del film, il regista James Cameron si è ispirato a una zona della Cina nella provincia di Anhui dove svetta il maestoso Monte Huang.

Così come il film di animazione in 3D “UP” è ambientato sul magnifico Salto Angel, in Venezuela. Dalla Londra di “An education” alla Johannesburg di “District 9”, dalla Germania di “Inglorious Basterds” alla provincia americana di “A serious man”, guardate le 10 migliori location dove sono stati ambientati i film che sfileranno sul red carpet quest’anno. Nell’attesa, guardate a chi hanno assegnato gli Oscar gli americani in questo video.

Apre la Sagrada Familia

sagrada-familia-470.jpg

E’ la notizia del giorno e non potevo non raccontarvela. La Sagrada Familia di Barcellona, uno dei luoghi più turistici della meravigliosa città catalana, finalmente diventerà una chiesa (GUARDA LE FOTO). Il prossimo 7 novembre, Papa Benedetto XVI in persona andrà in Spagna per consacrarla. Dopo ben 127 anni, il cantiere sarà quindi chiuso. La chiesa progettata dal noto architetto spagnolo Antoni Gaudì è stata portata avanti a spizzichi e bocconi dopo la sua morte, ma a oggi siamo giunti al 60% del progetto iniziale.

La chiesa iniziò a essere costruita nel 1882 grazie alle offerte dei fedeli e, tutt’oggi, il biglietto di ingresso (11 euro) serve per portare avanti i lavori di edificazione dell’immensa struttura. Per novembre la Sagrada Familia non sarà comunque completata al cento per cento, ma saranno coperti i pavimenti e ultimate le vetrate. Sufficiente perché la chiesa possa ritenersi completa. Se non siete ancora stati a Barcellona, affrettatevi a andare a visitarla perché comunque l’edificio fatiscente ha il suo fascino. Poi tornateci quando sarà pronta e decidete quale vi piaceva di più. Io lo farò senz’altro! Intanto, guardatevi questo splendido video.

Budapest: 140 anni di cable car

Compie 140 anni la funicolare di Budapest. Se siete già stati in questa meravigliosa città dell’Ungheria, saprete che è uno degli itinerari turistici più caratteristici (GUARDA LE FOTO). E’ aperta tutti i giorni dalle 7.30 alle 22.00 e collega piazza Clark Adam, che si trova a un estremo del Ponte delle Catene, con il castello di Buda (Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco). Salendo lungo le rotaie – lunghe 95 metri – e guardano all’indietro, si gode di un panorama mozzafiato su Budapest e sul Danubio.

Fu inaugurata il 2 marzo del 1870, ma durante la Seconda Guerra Mondiale fu distrutta e ci vollero parecchi anni perché fosse riaperta nel 1986. Se non siete mai stati a Budapest, vi consiglio di non perdervi questo itinerario.

Monumenti più visitati: top 10

monumenti-piu-amati-470.jpg

Sapevate che il monumento più amato dai turisti di tutto il mondo è la Tour Eiffel? Forse lo immaginavate già. Ma non sapevate che subito dopo viene la Basilica di San Pietro seguita dal Taj Mahal, nel Rajasthan, in India E’ una classifica dei dieci monumenti turistici più amati dai viaggiatori (GUARDA LE FOTO) uscita di recente in base a un sondaggio. Su dieci, tre si trovano negli Stati Uniti (Golden Gate 4°, Empire State Building 5° e Statua della Libertà 6°).

Gli altri sono l’Opera House di Sydney (7° posto), la Sagrada Familia a Barcellona (8° posto), l’Acropoli di Atene (9° posto) e la statua del Cristo Redentore a Rio de Janeiro (10°). Stranamente non c’è il Big Ben di Londra (che però si trova subito all’11° posto, seguito dalla ruota panoramica London Eye). Ma di monumenti italiani non ce n’è nessuno? Ragazzi, protestiamo!

Volete un bunker anti-atomico?

bunker.jpg

Questa notizia è proprio curiosa, ve la racconto perché potrebbe essere un’ottima idea per passare delle vacanze inusuali. Nel weekend è apparsa un’inserzione su eBay nella quale viene messo all’asta un bunker anti-atomico in Inghilterra, nel Derbyshire. Costruito nel 1959, in piena guerra fredda, è una delle tante postazioni cadute in disuso dopo la fine dell’Unione Sovietica. (GUARDA LE FOTO)

Nella descrizione viene specificato come, oltre alla costruzione interrata, sia compreso l’appezzamento di terreno circostante, in una location stupenda e con una vista panoramica mozzafiato. Il bunker misura 15×15 metri, ha due locali, una toilette chimica, un posto di osservazione, due condotti per l’aerazione e si trova a circa 4 metri sottoterra. L’asta è partita da una base di 500 sterline e, dopo 38 rilanci, l’offerta attuale è pari a 19.500 sterline (circa 22.000 euro). L’inserzione scadrà il 7 marzo verso mezzanotte, quindi c’è ancora qualche giorno a disposizione per pensarci. Affrettatevi!