Turisti, le domande più strane

Spesso i turisti che visitano le capitali europee arrivano impreparati e un po’ confusi, pieni di falsi miti (SFOGLIA LA GALLERY). E fanno domande decisamente insolite… A Roma, davanti al Colosseo, per esempio, chiedono: “Scusi, a che ora combattono i gladiatori?” oppure “A che ora inizia la corsa delle bighe?”. Spiazzante… Un turista, sempre visitando la Capitale, sperava di regalarsi un trattamento di fanghi alle Terme di Caracalla. Alcuni turisti in viaggio in Sicilia hanno chiesto se fosse possibile dormire nelle catacombe! A Londra a una guida turistica hanno chiesto: “Perché il Castello di Windsor è stato costruito sulla traiettoria di volo di Heathrow?”. A Parigi, qualche amante dell’arte si è giustamente informato su dove fosse possibile trovare la “Signora con il sorriso”, riferendosi alla Gioconda.

Anche la geografia della Spagna non è molto chiara ai viaggiatori: alcuni, infatti, credono di trovare il mare a Madrid e si informano quanto sia distante dall’hotel. Che dire… magari vale la pena informarsi prima di partire per un viaggio, online o acquistando una guida, onde evitare brutte figure. No?

Pechino, l’esercito di… cioccolato

esercito-cioccolato-470.jpg

Sembra troppo bello (e buono!) per essere vero, ma un parco dei divertimenti fatto interamente di cioccolato stile ‘Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato’ esiste davvero! A Pechino alla fine di gennaio aprirà il Chocolate Wonderland (“il paese delle meraviglie di cioccoalto”), cinque padiglioni nei pressi del famoso ‘Nido’, sorto in occasione delle Olimpiadi del 2008, dove tutto ma proprio tutto sarà fatto di cioccolato. Pensate che alcuni artisti stanno realizzando una copia dell’Esercito di terracotta e addirittura una Muraglia cinese (GUARDA LE FOTO).

Tra gli altri oggetti di cioccolato ci saranno anche repliche di alcune porcellane della Dinastia Ming e di celebri quadri d’autore. L’evento durerà 72 giorni e arriveranno maître chocolatier da tutto il mondo, soprattutto dalla Svizzera, dal Belgio e persino dall’Italia, che di cioccolato se ne intendono! Chissà se riusciranno anche a fare scorrere un fiume di cioccolato come nel film del mitico Tim Burton interpretato da Johny Depp? Guarda il video!

Preikestolen, la roccia a picco sul mare

preikestolen.jpg

In Norvegia, nel fiordo di Lyse, non lontano dalla città di Stavanger, si trova una delle più popolari (e impressionanti) attrazioni turistiche del Paese scandinavo. Si tratta del Preikestolen, una roccia a strapiombo sul mare, raggiungibile con un sentiero lungo e difficoltoso. Una volta in vetta, però, si può godere di un panorama davvero spettacolare. (GUARDA LE FOTO)

La lunghezza del sentiero non è molta, circa 3,8 chilometri, ma la conformità del percorso, la ripidità di alcuni punti e la presenza di rocce fanno sì che ci vogliano circa due ore per giungere in vetta, a 600 metri di altezza, dopo aver affrontato un dislivello di 330 metri. Il premio che si ottiene arrivando sul plateau del Preikestolen è una vista meravigliosa del fiordo, a patto di non soffrire di vertigini.

 

Monumenti sotto la neve

stonehenge-470.jpg

Se vi capita di viaggiare in questo periodo, le città che visiterete vi appariranno sotto un altro aspetto. La neve che cade copiosa ovunque ha ricoperto tutti i monumenti di bianco (GUARDA LE FOTO). Le città e le strade sono ovattate, le luci dei lampioni soffuse, le stalattiti che scendono dai tetti e dai balconi rinfrangendo la luce creano effetti multicolore. Un vero spettacolo. Luoghi già meravigliosi, molto amati dai turisti, come Stonehenge, Praga, Berlino, Parigi sono ancora più suggestivi. Sui canali di Amsterdam, per esempio, si pattina (GUARDA IL VIDEO QUI SOTTO)!

Vi consiglio di approfittare delle tante offerte low cost di questo periodo per andare a vedere questi posti in inverno. Magari fa un po’ più freddo per fare turismo, ma ne vale assolutamente la pena!

Tutti in mutande in metrò

no-pants-subway-ride-470.jpg

Ieri a New York City e a Londra erano tutti in metropolitana in mutande! La corsa più pazza del mondo, che negli Stati Uniti si chiama No pants subway ride e in Gran Bretagna No trousers on the tube day (GUARDA LE FOTO), è stata una piacevole scorrazzata per la metropolitana (GUARDA IL VIDEO), nonostante il freddo. Aperta a tutti, la corsa ha preso il via da diversi punti delle città. Bastava avere il biglietto della metrò e uno zainetto dove riporre i vestiti una volta saliti sul vagone. Durante la corsa, che si svolge ogni anno, si scende alle varie fermate, sempre in mutande, e si prende il treno successivo, sotto gli sguardi incuriositi degli altri passeggeri.

Questo happening ha avuto talmente tanto successo negli anni che, oltre a Londra e New York, viene organizzato in altre città del mondo, da Adelaide ad Amsterdam a Buenos Aires. In Italia non ci ha ancora pensato nessuno. E se la organizzassimo noi?

Cina, il festival del ghiaccio

festival-ghiaccio-cina-470.jpg

In questi giorni ha fatto freddo ovunque. Ma in Cina ha superato ogni record. L’annuale Festival internazionale del ghiaccio che si svolge nella città di Harbin, meglio conosciuta come Ice City (la città di ghiaccio), nella provincia di Heilongjiang, a nord-est della Cina, è stato un successone (GUARDA LE FOTO)! Enormi sculture di ghiaccio, città ricostruite con strade e palazzi a grandezza reale (GUARDA IL VIDEO), c’è persino una copia perfetta della Città proibita che si trova a Pechino.

Il festival è giunto quest’anno alla 26^ edizione e, ogni anno, per l’evento giungono qui persone da tutta la Cina. C’è addirittura qualcuno che viene apposta per sposarsi davanti a questo spettacolo unico al mondo. Lo fareste anche voi?

Burj Dubai, il più alto del mondo

Con fuochi pirotecnici degni di uno sceicco arabo, ieri è stato inaugurato il grattacielo più alto del mondo, il Burj Dubai (GUARDA LE FOTO), a Dubai, negli Emirati Arabi, alto ben 826 metri. Il gigante di cemento, ferro e vetro batte tutti i record: 330.000 tonnellate di cemento, 31.400 di acciaio, 160 piani. Pensate che è visibile a 95 km di distanza. Il Burj Dubai (già rinominato Burj Khalifa, dal nome dello sceicco) ospiterà l’hotel di Giorgio Armani e 700 appartamenti superlusso. Un grattacielo da guinness dei primati (GUARDA IL VIDEO), che supera di gran lunga la Taipei 101 alta ‘solo’ 509 m., finora il grattacielo più alto del mondo. Nel 2010 dovrebbero essere inaugurati altri edifici da record: la Russia Tower, a Mosca (600 m.), il Fordham Spire di Chicago (609 m.) e le Incheon Towers, a Incheon, in Corea (610 m.).

I lavori per la costruzione del Burj Dubai sono iniziati nel 2004, quando l’Emirato era in pieno sviluppo edilizio. Oggi, dopo la crisi economica degli ultimi tempi, le cose sono un po’ diverse. Pare che nessuno degli appartamenti del grattacielo sia stato ancora venduto. Comunque, l’inaugurazione di questo grattacielo mi sembra già un buon segnale di ripresa. Speriamo in bene! Intanto, se ve la siete persa in Tv, guardate il momento dell’inaugurazione da mille e una notte….

Sulle piste col metrò

moso-470.jpg

C’è una località in Alto Adige dove la parola mobilità dolce la fa da padrona. Si chiama Moso di Val Passiria, vicino a Merano. Qui le auto sono bandite. Si arriva persino sulle piste da sci con la metropolitana. Un trenino, il Dorfexpress (GUARDA LE FOTO), che si muove su gomma porta gli sciatori dal paese fino in cima, nel cuore del Parco Naturale Gruppo di Tessa. Una sbarra all’inizio del paese regola la limitazione del traffico: al di là della sbarra regna la quiete più assoluta. Oltre al trenino, ci si muove con i bus ecologici, le carrozze trainate dai cavalli, con la funivia e, naturalmente, a piedi.

Il luogo ideale per una vacanza in totale relax e lontano dai rumori della città. Quando sono stanca del traffico magari vado a riposarmi lì. Volete venire con me?