Sull’Isola di Barù, Colombia

isola-di-baru-470.jpg

L’amica Evelina mi ha scritto per chiedermi se conosco l’Isola di Barù, vicino a Cartagena, e l’Hotel Decameron da poco aperto. Io purtroppo non ci sono mai stata (però conosco un’altra isola colombiana, Providencia), ma ho fatto delle ricerce ed ecco cos’ho trovato per lei. La splendida Isla de Barù (GUARDA LE FOTO) si trova il Colombia, Sud America, a un’ora di lancia dalla città di Cartagena, dove si trova l’aeroporto internazionale. Fa parte di un arcipelago di 27 tra isole e isolotti che costituiscono l’Arcipelago del Rosario, il cui nome ufficiale è Parque Nacionales Corales del Rosario. Le isole del Rosario sono completamente ricoperte dalla vegetazione rigogliosa dei Caraibi e circondate da acque trasparenti, con sfumature di colore che vanno dal porpora, dovuto al riflesso della barriera corallina, al turchese.

Ogni giorno va in scena un’esibizione di delfini, impegnati in piroette ed evoluzioni spettacolari. L’hotel Royal Decameron Barù è affacciato sulla spiaggia costeggiata da splendide mangrovie. E’ costruito in stile moderno e il sito web riporta questi servizi: 4 ristoranti, 5 bar, 3 piscine, un centro congressi, palestra, campi da tennis, discoteca e nursery. Si fanno corsi di sub e snorkeling. Mi è venuta una voglia matta di andarci. Magari partiamo insieme Evelina? Guarda che bel posto!

Sull’Isola di Barù, Colombiaultima modifica: 2010-01-28T17:03:00+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “Sull’Isola di Barù, Colombia

  1. Sono sardo e ho visitato l,isola di Baru in questi giorni. Le spiaggie dove arrivano il turisti si sono molto belle, ma all,interno Dell,isola doce vive la gente del posto (gli indigeni) ti accorgi dei danni provocati dalla dominazione spagnola. Vivono con nulla. Le loro capanne adesso sono dei cubi di blocchetti di cemento con un tetto di eternit) probabilmqnte con l’ amianto) niente servizi, niente porte all’ interno, niente mobili, pochi arredi poverissimi, eppur sono sempre allegri , gioiosi, accompagnati continuamente dalla loro musica caraibica. Hanno rubato loro tutto, ma non la gioia di vivere. Questo mi ha colpito più del mare. Un’ altra cosa: senza togliere nulla al mare caraibico, il mare di sardegna ( vedi in particolare le isole Dell arcipelago della Maddalena) non ha nulla da invidiare a quello dei Caraibi. E anche noi fino a 60 70 anni fa eravamo poveri incanna . Molti paesi senza acqua , senza strade, senza servizi igienici nelle case…spero che anche a Baru arrivi un minimo di sviluppo dei servizi per la popolazione prche e’ una vergogna tutta colombiana , ancora col sapore dei conquistadores

I commenti sono chiusi.