NY: Times Square isola pedonale

breakdance-times-square.jpg

Da maggio fino alla fine dell’anno, la celebre Times Square, la piazza con i grattacieli illuminati in pieno centro a Manhattan, New York (dove si festeggia anche il capodanno, Halloween ecc), diventerà un’unica isola pedonale. Lo ha deciso il sindaco Michael Bloomberg per consentire ai pedoni (tra cui i tantissimi turisti) e ai breakdancer – che stanno tornando di gran moda anche da noi – di viverla senza preoccuparsi di essere messi sotto da taxi impazziti e ciclisti che viaggiano come razzi. Non so se siate mai stati nella Grande Mela, ma sulle strade corrono davvero come matti! Anche gli Stati Uniti quindi si stanno adeguando all’Europa, che da anni ormai ha deciso di chiudere i centri storici affinché siano goduti dai cittadini. E bravi gli americani…

Campionato mondiale della pizza

pizza.jpg

A Salsomaggiore, ogni anno, i pizzaioli di tutto il mondo si contendono il titolo di campione assoluto. Quest’anno l’originale campionato si svolge dal 6 all’8 aprile e si conclude con il Gran Galà della Pizza, presentato da Miriam Leone, Miss Italia 2008. Per stabilire il vincitore, si giudicano le competenze gastronomiche e di abilità. Quindi, la pizza deve essere buona e ben cotta, ma il pizzaiolo deve anche essere bravo a maneggiare la pasta! Le categorie sono diverse: pizza classica, pizza in teglia, pizza napoletana, pizza senza glutine, ma anche pizza più larga, stile libero e, udite udite, pizza acrobatica… Al campionato mondiale possono partecipare tutti i pizzaioli, basta che abbiano compiuto 16 anni. A questo punto, non mi resta che aspettare il nome del vincitore per mangiare la mia prossima pizza. Sarà sicuramente la pizza più buona del mondo.

La diciannovesima buca

19th_hole.jpg

Ogni tanto si scoprono delle cose che ti affascinano all’istante, senza un particolare motivo. Questa è una di quelle. In Sudafrica, hanno recentemente aperto il Legend Golf & Safari Resort, 18 buche inserite in un contesto naturale fantastico, nel bel mezzo di un parco safari. Pare che giocando una partita, capiti anche di vedere qualche leone passeggiare sullo sfondo… Ma la cosa strabiliante è un’altra. Esiste infatti una buca bonus, la numero 19. Questo par 3 è stato disegnato sul versante di una montagna, con il tee (il punto dal quale si inizia a tirare) posizionato 430 metri più in alto del green (che ha la forma dell’Africa), alla sommità del dirupo. Ci si arriva soltanto in elicottero e una volta eseguito il colpo si può seguire la traiettoria della pallina grazie a quattro telecamere; prima che questa arrivi a destinazione ci vogliono circa trenta secondi. Il bello è che ogni persona (!?!) capace di eseguire il famoso hole-in-one (buca in un solo colpo) riceverà all’istante un milione di dollari di premio. I costi non sono proibitivi per un’esperienza del genere (a parte l’arrivare fin là, naturalmente): meno di 170 euro per una partita completa sulle 19 buche, trasporto in elicottero e DVD celebrativo inclusi. Quasi quasi parto subito per il Sudafrica…

Con Disney aiutiamo Make-A-Wish

make_a_wish.jpg

Cari viaggiatori, per questo fine settimana vi segnalo un’interessante iniziativa promossa da Disneyland Resort Paris a favore di Make-A-Wish Italia Onlus, l’associazione no profit che realizza i desideri di bambini colpiti da gravi malattie. Star nazionali e internazionali di tutti i paesi europei hanno decorato con grande creatività le orecchie di Topolino, ispirandosi alla propria carriera artistica ma, soprattutto, lasciando libera la fantasia: nascono così le TOPorecchie!

Numerosi i vip italiani che hanno aderito, con grande entusiasmo, all’iniziativa: Fiorello, Pippo Inzaghi, Maria Grazia Cucinotta, Fabio Cannavaro, Linus, Nicola Savino, Ezio Greggio, Enzo Iacchetti, lo Chef Carlo Cracco, il Mago Casanova, Gigi D’Alessio, Biagio Antonacci, Barbara D’Urso e Giorgio Cavazzano, storico disegnatore del settimanale Topolino. Tra gli artisti stranieri spiccano i nomi di Zinedine Zidane, Isabella Rossellini, Vanessa Paradis, Enrique Iglesias e Gery Halliwell.

Tutte le creazioni, dopo essere state esposte a Disneyland Resort Paris saranno messe all’asta e il ricavato devoluto in beneficenza. Le creazioni italiane andranno all’asta fino al 6 aprile e il ricavato verrà destinato a Make-A-Wish Italia Onlus. Per tutte le informazioni e per sapere dove acquistare le TOPorecchie, visita il sito dell’iniziativa!

Via gli abiti dall’hotel

hotel.jpg

‘I gentili ospiti sono pregati di lasciare i loro abiti alla reception’. Certo che il messaggio di benvenuto di un hotel della Germania è davvero originale. A Freudenstadt (letteralmente ‘Città della gioia’), un paesino tedesco nel bel mezzo della Foresta Nera, l’albergo Rosengarten ha deciso di aprire le porte solo a clienti che girano per i corridoi e le aree comuni completamente biotti. L’unico capo ammesso è l’asciugamano, che dovrà essere accuratamente posizionato sotto le natiche prima di sedersi su una sedia. Chi non obbedirà all’unica regola imposta dalla direzione dovrà subire la peggiore delle punizioni: vestirsi! Che ne pensate? A me diverte molto…

Cercasi pulitori di montagne

Pulitori-Montagna.jpg
A sentirlo sembra un Pesce d’aprile… Invece accade in Svizzera, dove l’ufficio del turismo e l’associazione dei pulitori hanno indetto un concorso online per cercare volontari che puliscano i loro tanto rinomati monti. Il lavoro consiste nel pulire il guano degli uccelli per poi utilizzarlo per concimare i prati. Pare, infatti, che a causa dell’intensificarsi dell’agricoltura biologica, dell’arrivo di nuove colonie d’uccelli e della mancanza di predatori naturali abbiano generato un aumento della presenza di volatili in terra elvetica. Il timore è che tutto ciò incida negativamente sulla scelta dei turisti di visitare il Paese. Se qualcuno volesse offrirsi pre questo posto, deve comunque superare un semplice test. A questo punto la domanda sorge spontanea: ma in Italia, le montagne chi le pulisce?