Ryanair, nuovi costi aggiuntivi?

ryanair_toilet_paper.jpg

C’è da capire se Michael O’Leary, CEO di Ryanair, sia un vero genio del marketing, oppure se sia una persona in grado di trarre profitto da ogni più piccolo particolare dei suoi aerei. Di recente abbiamo appreso che l’andare in bagno sui voli Ryanair potrebbe avere un costo aggiuntivo, ma il futuro potrebbe riservarci simpatiche sorprese. Facendo seguito alle reazioni di migliaia di viaggiatori, la compagnia low cost irlandese ha deciso di indire un concorso per premiare la proposta più interessante per favorire i ricavi accessori e abbassare le quote base. Chi invierà sul sito l’idea più originale (e attuabile) verrà premiato con 1.000 euro in contanti e vedrà applicata la nuova tariffa su tutti i voli della compagnia. Ecco alcune delle idee già pervenute a Ryanair:

– Far pagare per la carta igienicacon la faccia di O’Leary su di essa
– Tariffa di €2,50 per leggere le carte sulla sicurezza
– Tariffa di €1 per utilizzare le maschere dell’ossigeno
– Tariffa di €25 per utilizzare l’uscita d’emergenza
– Tariffa di €50 per l’equipaggio in bikini

Intanto la discussione in Rete (e sul nostro blog) si sta animando, con proposte sempre più strane. Avete voglia di dire la vostra?

Io stavo pensando che pagherei volentieri un paracadute per potermi lanciare quando voglio durante il volo…

UK: arriva il bobby di cartone

Bobby.jpg

Ho letto che in Inghilterra, per risparmiare sugli stipendi dei bobby, i tipici poliziotti britannici, hanno deciso di mettere per le strade alcune sagome di cartone a forma di bobby. Pare servano da deterrente contro ladri e taccheggiatori. Ma soprattutto non fanno mai assenze e non pesano sulle tasche dei contribuenti! Una decina di queste sagome sono già state piazzate nel centro di Redcar, una cittadina nel nord est del Paese. Naturalmente, si vede benissimo che il poliziotto è finto, ma secondo le forze dell’ordine il fatto di essere controllate induce le persone a comportarsi bene. Forse tra poco vedremo i finti bobby anche a Londra, che, a causa della crisi economica, in questo momento risulta essere la città più conveniente dove trascorrere le vacanze.

Il 747 atterra in spiaggia

747_St_Maarten.jpg
Beh, proprio proprio in spiaggia forse no, ma ci va terribilmente vicino, più ancora che a Playa d’En Bossa a Ibiza. La foto e il video (impressionante!) che vedete in questo post sono stati ripresi dal vivo in giorni qualsiasi a St. Maarten, isoletta caraibica meta di vacanze esotiche. Il problema è che lo spazio a disposizione per una pista d’atterraggio regolare per i jumbo jet, al Princess Juliana International Airport non c’era e allora l’hanno costruita più corta del normale, proprio a ridosso di Maho Beach, dove la gente se ne sta tranquillamente a prendere il sole e a fare i bagni, con l’aggiunta dello spettacolo che a intervalli regolari viene proiettato qualche metro più sopra delle loro teste.

Voglia di neve? Questo è l’albergo giusto!

snow_hotel.jpg

Non so quanto possa essere piacevole soggiornare in un albergo completamente costruito con la neve, ma se per caso voleste provare l’ebbrezza di vivere come gli eschimesi, questo potrebbe fare per voi. A Kemi, nel nord della Finlandia, hanno costruito questo hotel di ghiaccio, con una temperatura interna che oscilla intorno ai -5 gradi. Il LumiLinna SnowCastle, questo il suo nome, si estende sopra una superficie di circa 2.800 metri quadrati e offre 18 camere standard, una suite, un ristorante e due grandi aree comuni. I prezzi oscillano tra i 130 e i 165 euro per persona a notte; se invece volete solo visitarlo, bastano 7 euro. Rimarrà aperto fino al prossimo 12 aprile, prima che corra il rischio di sciogliersi.

B&B Day – 7 marzo 2009

b&b.jpg
Cari viaggiatori, per questo weekend, sperando che il tempo sia benevolo (al nord pare di sì, al sud un po’ meno), vi segnalo un’interessante iniziativa. Anche quest’anno, dopo il successo delle prime due edizioni, in tutta Italia, sabato 7 marzo 2009, si celebrerà la Giornata Nazionale dei Bed&Breakfast. Migliaia di B&B saranno pronti a concedere gratis la notte del 7 marzo a tutti quanti vorranno trascorrere un weekend all’insegna dell’ospitalità familiare. Per avere tutte le informazioni, vi consigio di visitare il sito ufficiale dell’iniziativa: www.bbday.it.

Street casting: turisti star di Bollywood

street-casting.jpg
Ho letto una notizia molto divertente che interessa tutti coloro che, come me, amano viaggiare e non vedono l’ora di avere i loro cinque minuti di gloria. A Mumbai, in India, tra i turisti va di moda lo street casting. In pratica, alcuni talent scout vanno a caccia di volti occidentali da inserire come comparse nei cast dei film di Bollywood e fanno selezioni improvvisate per le strade. Hanno fatto la stessa cosa per reclutare molti attori del film che ha appena vinto ben otto Oscar a Hollywood, The Millionaire. I figuranti vengono caricati su un pulmino e portati negli studi cinematografici per il trucco e parrucco. Per una giornata si diventa protagonisti di un film. E si viene pure ricompensati: 500 rupie, circa 9 euro. Un bel souvenir da portare a casa! No?

Il ponte di Brooklyn è da restaurare

brooklyn_bridge.jpg
Uno dei ponti più famosi al mondo, il ponte di Brooklyn a New York, sta per compiere 126 anni e, finalmente, l’amministrazione cittadina ha deciso di dare inizio a degli importanti lavori di restauro. Negli ultimi anni la condizione strutturale ed estetica del ponte che collega Brooklyn a Manhattan è notevolmente peggiorata. Pur essendo assolutamente sicuro, risulta essere arruginito in diversi punti e diverse strutture portanti presentano crepe e problemi di corrosione. I lavori inizieranno prima dell’estate e dureranno circa 4 anni, quindi questi sono gli ultimi mesi per poterlo vedere in tutta la sua bellezza, prima che sia oscurato da impalcature e lavori in corso.