Alle Grenadine con le modelle

bar_refaeli.jpg

Canouan, una delle splendide isole che fanno parte delle Grenadine, è stata teatro degli scatti per il consueto appuntamento annuale di Sports Illustrated, ovvero la Swimsuit Edition. La protagonista di quest’anno è la bellissima Bar Refaeli che, assieme ad altre quattro modelle (Brooklyn Decker, Jessica White, Jarah Mariano e Hilary Rhoda), si è recata al Raffles Resort per essere immortalata sulla spiaggia. Inutile dire che il suddetto lussuosissimo resort ha realizzato un pacchetto vacanza per permettere a chiunque di vivere una settimana con queste incantevoli bellezze al bagno al modico prezzo di 2614 euro, volo escluso. Se solo ce l’avessero detto un po’ prima.

Maori vs All Blacks: la haka è nostra!

haka.jpg

Quando viaggio, mi piace rispettare le tradizioni dei Paesi che visito e questa notizia mi ha fatto davvero piacere. I nativi della Nuova Zelanda, i Maori, sono riusciti finalmente a re-impossessarsi della loro antica danza tribale, la Haka, associata, nell’immaginario collettivo, agli All Blacks, una squadra di rugby ‘kiwi’. Con questa danza propiziatoria, fatta all’inizio di ogni partita, i giocatori cercano di spaventare gli avversari, ma in realtà è una presa in giro. E i Maori non erano molto contenti. La controversia andava avanti dalla bellezza di 160 anni. Ma sapete qual è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso? Una pubblicità della FIAT in cui alcune donzelle hanno fatto “cattivo uso” (così ha stabilito il governo neozelandese) del rito. Giustizia, anche se un po’ in ritardo, è stata fatta! Non sei d’accordo?

Jurassic Park nell’Isola di Wight

wight.jpg

‘Sai dov’è l’Isola di Wight…’ Pensavo fossero le parole di una canzone dei Dik Dik. Invece l’isola esiste davvero e si trova in Gran Bretagna, nello stretto della Manica. Ho sentito dire che proprio qui sono stati ritrovati i fossili di un Velociraptor e di altri dinosauri. Vuoi dire che il Jurassic Park che aveva immaginato Steven Spielberg esiste davvero? Un paleontologo dell’Università di Portsmouth ha dragato tre tonnellate e mezzo di terra partendo da un piccolo ritrovamento: la mandibola di una salamandra e da lì sono stati trovati i resti di altre 48 specie risalenti a cento milioni di anni fa. Pazzesco, no?

W il salto con gli sci!

skijump.jpg

In Norvegia, il salto con gli sci è uno degli sport più popolari, tanto che l’Holmenkolldagen Annual International Ski Jumping Competition è considerato alla stregua di una festa nazionale. Questo evento si tiene ogni anno a marzo, vicino a Oslo, all’Holmenkollen Ski Jump. Dal 2011, però, si cambia. Il vecchio impianto verrà sostituito da quello che vedete nella foto, un’avverinistica struttura progettata dalllo studio JDS Architects che assomiglia più a un’astronave che a un’impianto sportivo.

A Londra il ristorante più onesto del mondo

Vale solo per il mese di febbraio, ma se vi capita di passare per Londra, andate a mangiare al Farringdon Little Bay.
Qui, si paga solo quello che il cliente ritiene essere il valore di ciò che ha consumato! Bibite a parte.
Trovata geniale che attirerà numerosi clienti in questo periodo di crisi mondiale. Forse un po’ rischiosa, i clienti potrebbero inscenare malcontento per non pagare, ma l’english style ha regole precise e per non far brutta figura l’inglese potrebbe sborsare ancor di più del dovuto. Ma se fossimo in Italia, forse il rischio “furbastri” sarebbe più alto?

Singapore, vado a Singapore!

ibis.jpg

In tempi di crisi come questo, le iniziative di marketing si sprecano nel tentativo di attirare quanti più clienti possibile. Se qualcuno di voi avesse in programma una vacanzina a Singapore in febbraio, potrebbe approfittare di questa interessante iniziativa della catena Ibis. In occasione dell’inaugurazione del nuovissimo Singapore On Bencoolen, è possibile prenotare una camera scegliendo il prezzo che si ritiene giusto pagare. Normalmente il costo di una camera standard si aggira intorno ai 71 euro al giorno, ma per un periodo limitato di tempo si può usufruire di questa occasione, basta essere tra i primi a prenotare. Dai, andiamo tutti a Singapore!

New York: gli skyrunner sull’Empire

runup.jpg

Che bello! Sul podio dell’Empire State Building Run-Up, ieri, c’erano anche due italiani, Marco De Gasperi e Daniela Vassalli, che sono arrivati entrambi secondi a quello che penso sia uno degli eventi più divertenti di New York (per la cronaca, il vincitore è, per la quarta volta consecutiva, il tedesco Thomas Dold). Talmente divertente che anche a Milano da qualche anno provano a replicare la cosiddetta ‘skyrun’, scalando i piani del Pirellone. Certo, l’Empire conta ben 86 piani (per un totale di 1576 gradini), il nostro grattacielo ne ha soltanto 31 (710 gradini). Pensate che i nostri connazionali hanno impiegato poco più di 13 minuti a salire fino in cima. La prossima volta che andate a New York, potete provare a battere il loro record! Tra l’altro, fino al 28 febbraio ci si va con lo sconto

Vendesi isola, nel Montenegro

san-nikola.jpg

La chiamano Hawaii, tanto è bella. L’isola montenegrina di San Nikola, di fronte a Budva (una delle città più antiche e belle del Montenegro), raggiungibile tramite taxi boat, è una delle attrazioni turistiche di punta del Paese. Eppure, in questi giorni è stata messa in vendita per la modica cifra di 28 milioni di euro (750 euro al metro quadro). L’aveva comprata un uomo d’affari serbo, che però non è più riuscito a pagare il mutuo. Chi volesse farsi avanti, è un ottimo investimento!

Paese che vai, acquario che trovi

acquario_lione.jpg

Di stranezze in giro per il mondo se ne vedono tante, ma questa sembra essere una delle più interessanti. A Lione, in occasione del Festival della Luce, i designer Benoit Deseille e Benedetto Bufalino (non è uno scherzo, si chiama davvero così) hanno realizzato uno splendido acquario tropicale all’interno di una vecchia cabina del telefono. Pensate a tutte quelle presenti nelle strade italiane, non sarebbe bello se fossero tutte così? Magari con un bel Wi-Fi Spot per poter navigare gratuitamente…