I peluche vanno in vacanza

toy-travel-mosca-470.jpg

Tempi duri anche per i peluche che hanno diritto a un po’ di meritato riposo. E per questo è nata un’agenzia, la Toy Travel, che organizza vacanze per i pupazzi. Sì, avete capito bene. I vostri peluche potranno prendere il volo per visitare una città, andare al mare o in un parco di divertimenti. Il tutto documentato da foto. Il viaggio costa dai 90 ai 150 euro e al peluche si offre un tour di una settimana, per esempio in una capitale europea, dove, oltre a visitare la città, può anche accedere ai musei e gustare i cibi tipici della zona o trascorrere un’intera giornata in spiaggia con altri pupazzi viaggiatori.

(GUARDA LE FOTO DEI PELUCHE IN VACANZA)

E i clienti che mandano in viaggio i loro peluche possono “seguirli” tramite un profilo su Facebook che l’agenzia crea per ogni partecipante. La Toy Travel, fondata dal ceco Daniel Bacho che si è ispirato al “nano viaggiatore” del Favoloso mondo di Amélie, ha sempre più clienti. Mandare in vacanza il proprio peluche sta diventando una vera e propria moda. Be’, considerando che c’è chi ancora abbandona il proprio cane prima di andare in vacanza, con questa idea si sono fatti passi da gigante. Non siete d’accordo?

Hotel: smarriti 75mila orsetti

Non so se vi è mai capitato di scordare qualcosa nella stanza dell’hotel al rientro dalle vacanze, ma, secondo una triste statistica pubblicata di recente dalla catena alberghiera Travelodge, è stato calcolato che, ogni anno, negli alberghi vengono dimenticati ben 75.000 orsacchiotti di peluche. Immaginate quanti bimbi in lacrime! La scoperta più sconcertante, però, è stata che non solo i bambini ma anche i grandi spesso portano con loro un orsacchiotto durante un viaggio (anche d’affari)… (GUARDA LE FOTOUn terzo dei clienti Travelodge che scordano il proprio ‘teddy bear’, infatti, è fatto di adulti! Queste cifre si riferiscono solamente agli orsetti persi e ritrovati, ovviamente, in quanto, per la maggior parte di essi, non è stato possibile rintracciare il legittimo proprietario.

Secondo gli psicologi, portare con sé un orsetto aiuta ad ambientarsi meglio in una città nuova. Ma oggi molti amano scattare fotografie dei propri peluche in giro per il mondo, aprono blog e la BBC ha addirittura un canale televisivo tenuto dall’orsacchiotto Misery Bear. Ci eravamo stupiti tempo fa quando è stata pubblicata la lista degli oggetti dimenticati sugli aerei. Tra i bagagli smarriti più bizzarri c’erano, infatti, frigoriferi, bombole da sub e persino biciclette. Mi domando come si possano scordare oggetti del genere… E voi, avete mai dimenticato qualcosa di strano?