Avatar Land: il parco a tema

avatar470.jpg

A inizio gennaio era stata annunciata la realizzazione di due sequel di Avatar, da girarsi in contemporanea. Ora i fan del primo film in 3D potranno addirittura recarsi su Pandora, il fantastico mondo dove è ambientato il film. E’ stata infatti annunciata la realizzazione ad Orlando, in Florida all’interno di Disneyworld di un parco a tema basato su Avatar. L’inizio dei lavori di Avatar Land è prevista per il 2013 e a quanto pare i fan non potranno metterci piede prima di 3 anni, ma gli addetti ai lavori assicurano un’esperienza unica.

(GUARDA LA FOTOGALLERY DI AVATAR)

Tom Staggs, il presidente del settore Disney dedicato ai parchi ed ai resort ha affermato che il parco offrirà un’esperienza coinvolgente, una full immersion nel mondo di Pandora, che coprirà diversi ettari di terreno per un costo complessivo di 400 milioni di dollari. Secondo James Cameron, il regista del colossal, una delle attrazioni sarà dedicata al volo, che è uno degli elementi più im portanti del film. Avatar con i suoi 2.8 miliardi di dollari di incassi è diventato un vero e proprio fenomeno e ora gli appassionati della moderna storia di Pocahontas potranno realizzare il loro sogno interagendo con il popolo Na’vi e seguendo la volontà della madre terra Eywa. Orlando è diventata la Mecca per gli appassionati di cinema, infatti è proprio qui che ha aperto The Wizarding World of Harry Potter, il parco a tema sul mondo del maghetto creato da J.K. Rowling. Se vi recate da quelle parti avrete molto da visitare.

Pubblicato in usa

Isole Keys: pronta l’autostrada

Highway_florida_keys470.jpg

L’autostrada delle Keys è una delle strade panoramiche più belle del mondo, un rettilineo lungo 200 Km che unisce Miami alle Isole Keys. Finalmente, dopo 25 anni, si sono conclusi i lavori della Road 1, il tratto che collega la East Coast americana da nord a sud. Duecentocinquanta milioni di euro, tanto è costato il raddoppio dell’Highway che finalmente è diventata a due corsie per senso di marcia.

(GUARDA LA FOTOGALLERY DELL’AUTOSTRADA DELLE KEYS)

Sono inoltre state introdotte barriere e reti laterari per impedire l’attraversamento da parte di animali. Non è capitato di rado, infatti, di trovare per strada un alligatore o un raro esemplare di Florida Panther, sottospecie di puma che vive nelle Keys. Proprio in questa zona si trova il il Parco nazionale delle Everglades, un’area naturale protetta dichiarata patrimonio dell’umanità dall’UNESCO. L’arcipelago offere uno spettacolo affascinante ai viaggiatori. L’ultima isola sulla Overseas Highway, al Mile Zero, è anche la più famosa, Key West. Si tratta dell’isola scelta da Ernest Hemingway come buen retiro, dove ha scritto alcuni dei suoi libri più famosi. Un motivo in più per visitarle, vi assicuriamo che ne vale la pena.

Pubblicato in usa

Russia-USA, tunnel da record

tunnel,stretto di bering,russia,alaska,stati uniti

L’idea di creare un tunnel sotterraneo che unisse Russia e Nord America era già venuta allo zar Nicola II più di cent’anni fa. A distanza di un secolo il tunnel più lungo del mondo si farà, lo sostiene il Daily Mail. Sarà pronto per il 2030 e collegherà la punta della Russia, la cittadina di Uelen, alla punta dell’Alaska, la città di Wales per ben 104 km sotto lo Stetto di Bering. E già si pensa a un nuovo e incredibile itinerario turistico ferroviario che potrà partire da Londra per arrivare fino a New York.

(SFOGLIA LA GALLERY DELLE CITTÀ SULLA NUOVA ROTTA LONDRA-NEW YORK)

Ci si metteranno 15 giorni (neanche tanti!), percorrendo in parte la rotta della Transiberiana che, in previsione dell’enorme investimento per la costruzione del tunnel (70 miliardi di euro, secondo il Mail), dovrà essere allungata di oltre 4000 km, da Mosca fino al confine con lo Stretto. Vi piacerebbe fare questo viaggio?

Solstizio a Manhattan

Accade due volte l’anno ed è un vero spettacolo. Il sole si allinea tra i grattacieli di Manhattan proprio come avviene tra i monoliti presistorici di Stonehenge e attira centinaia di persone che vogliono assistere all’evento. Il fenomeno è chiamato Manhattanhenge o solstizio di Manhattan ed è possibile ammirarlo al tramonto se ci si posiziona lungo le strade nella direzione est-ovest di New York City, guardando verso il New Jersey.

(GUARDA LE FOTO DI MANHATTANHENGE)

Quest’anno il fenomeno si è svolto il 31 maggio e il 12 e 13 luglio alle 20.25. Invece, il solstizio d’inverno lo si può ammirare tra l’inizio di dicembre e l’inizio di gennaio. New York non è l’unica città in cui si può osservare il fenomeno. Anche a Chicago esiste un Chicagohendge che si svolge a settembre. Così come in Canada nelle città di Toronto (Torontohenge) e di Montreal (Montrealhenge). Certo, in Gran Bretagna il fenomento ha tutt’altro richiamo: ogni anno sono circa 20mila le persone, tra cui santoni e druidi, che si radunano intorno alle antiche pietre aspettando il sorgere del sole.

New York: grattacielo orizzontale

A Manhattan pare sia rimasto poco spazio anche per costruire nuovi grattacieli. Ecco allora che l’architetto Chris Precht ha presentato il progretto del primo grattacielo orizzontale, il NYbillboard. Un enorme edificio di cristallo che collegherebbe Brooklyn, Liberty Island e Staten Island. Il grattacielo sarebbe, oltre che rivoluzionario, soprattutto ecosostenibile.

(GUARDA LE FOTO DEL GRATTACIELO ORIZZONTALE)

Il 20% della facciata, infatti, servirebbe per coltivare alghe biologiche. Ci sarebbero pannelli solari e fotovoltaici sul tetto e su buona parte dell’edificio. All’interno ospiterebbe appartamenti, uffici, un hotel, un teatro, un ostello, una piscina, un ristorante, una biblioteca, un museo, un garage per il car sharing, il supermercato e molti spazi comuni. Non si sa ancora se sarà realizzato davvero, ma si sa già che, nel caso, diverrebbe una delle principali attrazioni di New York. Siete d’accordo?

Usa, i parchi più visitati

great-smoky-mountains.jpg

Gli Stati Uniti, oltre a essere ricchi di monumenti, vantano anche un gran numero di parchi nazionali. Sono una sessantina su tutto il territorio e, secondi una classifica del National Geographic, tra i più visitati, troviamo al primo posto il Great Smoky Mountains, con una media di 9,3 milioni di visitatori l’anno. Solo al secondo posto il Grand Canyon, in Arizona, che ha quasi un secolo di vita e il cui Skywalk panoramico viene calpestato solamente da 5 milioni di turisti ogni anno, mentre terzo è il selvaggio Yosemite, nel nord della California, dove è possibile vedere le sequoie più alte del mondo.

(GUARDA LE FOTO DEI PARCHI PIÙ VISITATI DEGLI STATI UNITI)

In quarta posizione c’è il famoso parco di Yellowstone, il più antico nel mondo, meglio conosciuto come il parco dell’orso Yogi; in quinta il parco nazionale delle Montagne Rocciose, mentre in sesta l’Olympic National Park, nello Stato di Washington. In settima posizione si trova il Grand Teton e in ottava il mitico Zion, che molti di voi avanno già visitato. Gli ultimi due sono il parco di Acadia, nel Maine, e il Cuyahoga Valley National Park, nell’Ohio, divenuto parco nazionale solo nel 2000. Io ne visti solo tre, e voi li avete già visitati tutti?

Nuovo grattacielo a New York

A Manhattan è spuntato un nuovo grattacielo. E che grattacielo! Firmato Frank O’Gehry, lo stesso del Guggenheim di Bilbao, della Casa danzante di Praga e di tanti altri edifici dallo stile inconfondibile, il New York by Gehry è un edificio alto 265 metri ed è attualmente il grattacielo residenziale più alto dell’emisfero occidentale. Interamente fatto d’acciaio inossidabile, cambia colore con la luce del sole e, per via delle forme morbide, sembra si muova spostato dal vento che soffia sempre a New York City. Avete presente?

(GUARDA LE FOTO DEL NUOVO GRATTACIELO DI NEW YORK CITY)

I 76 piani del grattacielo ospitano appartamenti di lusso e molte sale comuni, come la biblioteca, la palestra, la piscina, la sala giochi e il terrazzo per i barbecue (molto ‘American’!). Inoltre, sono caratterizzati da ampie vetrate che permettono di godere di un panorama mozzafiato su Manhattan. Da una parte si vede il Woolworth Building dall’altra l’Hudson River con tutti i ponti per finire con lo skyline dell’Empire State Building, del Chrysler e di Central Park. Come mi piacerebbe avere uno di questi appartamenti. A voi no?

Nevicate record negli Stati Uniti

sciare-central-park-nyc470.jpg

Non è un bel momento per chi è in partenza per gli States. Negli utilimi giorni (come un mese fa), la costa nord-est degli Stati Uniti è stata colpita da nevicate record, che hanno messo in ginoccho città come New York, Boston, Washington e Chicago. Solo nella Grande Mela nel mese di gennaio, il più nevoso della storia, sono caduti ben 92 cm di neve, battendo il record del 1925. A farne le spese, il traffico autostradale, ma anche quello aereo. Negli scali newyorkesi di JFK e Newark sono stati annullati centinaia di voli. Ma per noi che siamo rimasti a casa, al calduccio, lo spettacolo è mozzafiato.

(GUARDA LE FOTO DELLE NEVICATE RECORD NEGLI STATI UNITI)

A New York c’è gente che scia tranquillamente a Central Park. A Boston c’è chi fa sci di fondo per le strade del centro città. Tutto è ricoperto di bianco, tutto è pulito e c’è molta tranquillità, per via dell’assenza di auto lungo le strade. Immaginiamo queste città, solitamente trafficatissime, avvolte dal silenzio. C’è qualcosa di bello anche nel disagio, no? Guardate il video girato da un newyorchese.

Jupiter Island, FL, nuova meta vip

jupiter-island-florida-470.jpg

Se siete alla ricerca di una nuova destinazione esclusiva, ho una dritta da darvi. Prenotate subito a Jupiter Island, in Florida. L’hanno già scelta come meta delle vacanze molte celebrity, da Celine Dion a Tiger Woods, da Michael Jordan a Olivia Newton John. Le star si sono fatte costruire splendide ville affacciate sul mare cristallino dei Caraibi, con vista sulle isole Bahamas. Jupiter Island si trova a nord di West Palm Beach, altra meta esclusiva frequentata dai vip negli Anni ’90, ma ormai divenuta troppo ‘popolare’. Questa località turistica offre splendide e infinite spiagge di sabbia bianca, circondate da una fitta foresta tropicale.

(GUARDA LE FOTO DELLE VILLE DEI VIP A JUPITER ISLAND)

Il bello è che ci si può andare in qualunque stagione dell’anno, dato che la Florida è soprannominata The Sunny State, lo Stato del sole. Se siete stanchi di farvi rosolare dal sole a picco e volete sgranchirvi le gambe, potete fare il tour delle ville delle star proprio come si fa a Hollywood. Approfittate delle offerte dei voli e prenotate subito il vostro prossimo viaggio in Florida.

Apple City firmata Norman Foster

apple-city-470.jpg

Se siete appassionati di tecnologia, forse avete già fatto tappa in quel di Cupertino, la cittadina californiana sede di numerose società di informatica. Come la Apple. Ebbene, se ci passate tra qualche anno (non si sa bene quando) potrete ammirare il nuovo campus (nome in codice: Apple City) che è in fase di realizzazione (GUARDA LE FOTO). L’opera è stata affidata da Steve Jobs in persona al celebre architetto e designer inglese Norman Foster. Al signore della mela è piaciuto molto il progetto di Masdar City realizzato da Foster ad Adu Dhabi. Si tratta di una città ecologica al 100%, l’unica al mondo dove non esistono auto né emissioni di anidride carbonica.

Il nuovo campus sorgerà nell’ex area appartenuta a un’altra celebre azienda di pc, la HP, che Jobs ha acquistato per 300 milioni di Dollari. Sarà collegato al campus già esistente da tunnel sotterranei. I nuovi uffici e i laboratori di ricerca e sviluppo saranno interamente eco-friendly. Non la trovate un’idea geniale?