Il grattacielo più alto del mondo

kingdom-tower-gedda-470.jpg

Il Kingdom Tower sarà il grattacielo più alto del mondo. L’edificio, alto più di un chilometro e mezzo, per l’esattezza 1609 metri, sarà costruito a Gedda, in Arabia Saudita. L’avveniristico progetto architettonico, elaborato dallo studio Adrian Smith and Gordon Gill Architecture di Chicago, costerà circa 13,4 miliardi di euro. Per raggiungere la sua vetta? Ci vorranno dodici minuti.

(GUARDA LE FOTO DEL KINGDOM TOWER)

Il grattacielo, già ribattezzato “Torre da un miglio“, vanterà 12 milioni di metri cubi di spazio e al suo interno avrà alberghi a 5 stelle, appartamenti di lusso, centri commerciali, centri affari e uffici. Il Kingdom Tower, che sarà in grado di ospitare 80.000 persone, raddoppierà le misure della Burj al Khalifa di Dubai, l’attuale edificio più alto del mondo, che misura ‘solo’ 826 m inaugurato proprio lo scorso anno. Ve lo ricordate?

Una Torre di Pisa ad Abu Dhabi

Secondo gli esperti dei Guinness World Records è la torre più pendente del mondo, più della nostra cara Torre di Pisa. Ad Abu Dhabi, negli Emirati Arabi Uniti, infatti, con la costruzione del grattacielo Capital Gate, ci hanno battuti (GUARDA LE FOTO)! Sporge di 18 gradi verso ovest, oltre quattro volte la pendenza della Torre, ed è alto 160 metri per 35 piani. Naturalmente la Torre di Pisa è molto più bella, anche se è alta solo 56 m, ma anche questo modernissimo edificio è affascinante, benché la sua pendenza non sia naturale ma studiata a tavolino. Fino al 12° piano, infatti, gli appartamenti sono stati costruiti in modo verticale, dopo di che sono stati distribuiti con uno scarto che va dai 300 ai 1400 mm, dando luogo alla tipica pendenza della torre.

Inoltre, se la nostra Torre è fatta interamente di marmo, l’edificio dell’emirato consiste di oltre 15.000 metri cubi di cemento armato e 10.000 tonnellate d’acciaio. Quando sarà completato – entro la fine dell’anno – il Capital Gate ospiterà un hotel a 5 stelle e circa 20.000 mq di spazi per uffici. Vi piace il grattacielo di Abu Dhabi? O preferite sempre la nostra Torre di Pisa?

A Dubai arriva la metro

dubai-metro.jpg

A Dubai, negli Emirati Arabi, è stata appena inaugurata la metropolitana. Una linea sopraelevata con 29 fermate che gira per la città tra gli altissimi grattacieli e che offre un panorama mozzafiato (GUARDA LE FOTO) ai viaggiatori. E’ un segnale di ripresa per l’emirato che, da quando è iniziata la crisi, ha interrotto alcuni importanti lavori, tra cui la costruzione del Burj Dubai, quello che sarà il grattacielo più alto del mondo (circa 800m) e che dovrebbe essere ultimato nel dicembre 2009, per mancanza di fondi. Infatti, se prima ricchi e star di tutto il mondo non potevano non possedere un appartamento o una villa su The palm o The world, da qualche tempo la corsa si è arrestata. Se andate a Dubai o vi capita di fare scalo durante uno dei vostri prossimi viaggi, non perdetevi una visita della città e uno sguardo sul panorama dal ristorante dell’Harbour Hotel. Di cose strabilianti da vedere ce ne sono tante: c’è persino la pista da sci. Pazzesco, se si pensa che siamo in mezzo al deserto! Se non ci credete, guardate come sarà Dubai tra poco…

Egitto: un museo sottomarino per i tesori negli abissi

Oltre 140 milioni di dollari per una costruzione unica al mondo: un gigantesco museo sottomarino che dovrebbe sorgere ad Alessandria d’Egitto, un tempo culla culturale dell’ellenismo. Sarà possibile passeggiare sott’acqua tra i reperti di una delle civiltà più affascinanti del pianeta finiti in fondo al Mediterraneo a causa di due forti terremoti del passato che distrussero anche il palazzo reale di Cleopatra e il Faro d’Alessandria. Tesori seppelliti negli abissi, finalmente accessibili a tutti, grazie ai tunnel e ai cunicoli del museo sottomarino. Della serie se Maometto non va alla montagna, la motagna va da Maometto.

Il mastodontico progetto è stato affidato all’architetto francese Jacques Rougerie. I lavori dovrebbero partire nel 2010.
Staremo a vedere se tra problemi logistici, tecnici e di finanziamento il progetto sarà realizzato, riportando la mitica città d’Alessandria ai fasti del passato

Nevica negli Emirati Arabi

neve-deserto.jpg

Siamo abituati a pensare agli Emirati Arabi come a un Paese dove il caldo è torrido, dove il deserto è infinito e dove il sole splende 365 giorni l’anno. Invece, con il clima impazzito, anche lì è scesa la neve. Ben 10 centimetri, che hanno ricoperto la zona montana delle Jebel Jais, sopra Ras al Khaimah, a circa 1700 m di altitudine, al confine con l’Oman. In pianura, la neve si è trasformnata in pioggia e a Dubai sono scesi 22 cm di acqua in meno di un giorno! I cammelli avranno fatto scorta…

The Wall, il primo stadio sotterraneo

Dopo i vari record di Dubai e Abu Dhabi, un’altra città del Medio Oriente guadagna gli onori della cronaca grazie a questo futuristico progetto in via di realizzazione da parte dello studio MZ & Partners. A Doha (Qatar), infatti, nascerà The Wall, il primo stadio sotterraneo al mondo, capace di contenere circa 11.000 spettatori. Questi potranno godersi le partite al fresco delle cavità sotterranee, riparati dal caldo asfissiante del deserto; indubbiamente una soluzione ingegnosa per risparmiare sull’aria condizionata di un normale palazzetto dello sport. Nell’intento dei costruttori, The Wall dovrebbe ospitare partite di rilievo del panorama calcistico internazionale, come le amichevoli estive e invernali dei grandi club europei. Ma una domanda sorge spontanea: come mai una capienza di soli undicimila spettatori?

Bullismo subacqueo

 

Stavo sfogliando il fotoalbum subacqueo (e non) di lamoscabianca.68 su Marsa Alam, a un tratto sento un brivido lungo la schiena, c’è il pesce balestra, l’attaccabrighe dei mari tropicali. Riaffiora un ricordo.
Stai nuotando spensieriata, quando qualcosa ti spintona con forza. E’ il pesce balestra. Che mi carica anche frontalmente! Nuoto velocemente lontano da lui. Allora si placa. Sono entrata nel suo territorio, dove ha deposto le uova.
E’ di medie dimensioni, ma con grossi denti a forma di scalpello. Con indole aggressiva fa il bullo anche con pesci più grossi di lui.
Vi è mai capitato di esser attaccati da un pesce?

Tra le 18 pagine di foto di lamoscabianca.68 fatte durante la sua vacanza a Abona Was Eden Village, ci sono anche degli scatti meravigliosi del dugongo.
Non sai cos’è il dugongo? Clicca qui.