La Tomatina di Buñol

tomatina-470.jpg

A Buñol, in Spagna, è arrivata la festa più attesa di fine estate. Questa cittadina, poco distante da Valencia, ha dato il via alla tradizionale Tomatina, festa durante la quale gli abitanti e i turisti si incontrano nelle strade per una vera e propria battaglia all’ultimo pomodoro. L’evento che celebra San Luigi, il Santo patrono di Buñol, in realtà nacque nel 1940 per caso, grazie a dei ragazzi che, per ammazzare il tempo, si fecero “la guerra” a colpi di pomodori.

(GUARDA LE FOTO DELLA TOMATINA)

La sfida, ripetuta anche negli anni seguenti, ha conquistato, tutti gli abitanti del borgo, diventando una vera e propria tradizione popolare. Da allora, ogni anno, l’ultimo mercoledì di agosto, a Buñol si danno appuntamento persone che arrivano da tutto il mondo. Per le vie del paese i camion scaricano i pomodori e i partecipanti della Tomatina iniziano a tirarsi gli ortaggi. In questa  battaglia vengono consumate più di 120mila tonnellate di pomodori e il totale dei partecipanti supera le 40mila persone. Alla fine della giornata, l’intero paese è ricoperto da oltre 15 cm di salsa rossa.

Gli inglesi amano Venezia

I turisti britannici che vengono nel nostro Paese adorano Venezia. Secondo un sondaggio condotto da Skyscanner.it, è la Serenissima la città più bella d’Italia. E’ stata votata dal 28% degli inglesi, scalzando inaspettatamente Roma, che si posiziona solo terza con il 18% dei voti. Al secondo posto, invece, c’è Firenze, che si trova poco dopo Venezia con il 27% delle preferenze.

(GUARDA LE FOTO DELLE CITTÀ ITALIANE PIÙ AMATE DAGLI INGLESI)

La classifica prosegue con Verona, la città di Giulietta e Romeo, al quarto posto (7%), seguita da Milano e Siena (6% dei voti per entrambe), per concludersi con Napoli (5%) e Taormina (2%). Il restante 1% se lo spartiscono le altre città d’arte del Belpaese. Lo stesso sondaggio è stato fatto sulle località turistiche degli altri Paesi europei e ne è sortito che il 42% degli inglesi ama Parigi per la Francia, Barcellona per la Spagna (43%) e Monaco di Baviera (26%) per la Germania. Siete d’accordo con le opinioni degli inglesi?

Russia-USA, tunnel da record

tunnel,stretto di bering,russia,alaska,stati uniti

L’idea di creare un tunnel sotterraneo che unisse Russia e Nord America era già venuta allo zar Nicola II più di cent’anni fa. A distanza di un secolo il tunnel più lungo del mondo si farà, lo sostiene il Daily Mail. Sarà pronto per il 2030 e collegherà la punta della Russia, la cittadina di Uelen, alla punta dell’Alaska, la città di Wales per ben 104 km sotto lo Stetto di Bering. E già si pensa a un nuovo e incredibile itinerario turistico ferroviario che potrà partire da Londra per arrivare fino a New York.

(SFOGLIA LA GALLERY DELLE CITTÀ SULLA NUOVA ROTTA LONDRA-NEW YORK)

Ci si metteranno 15 giorni (neanche tanti!), percorrendo in parte la rotta della Transiberiana che, in previsione dell’enorme investimento per la costruzione del tunnel (70 miliardi di euro, secondo il Mail), dovrà essere allungata di oltre 4000 km, da Mosca fino al confine con lo Stretto. Vi piacerebbe fare questo viaggio?

Gli aeroporti più trafficati

aeroporto-atlanta-470.jpg

L’Aci, associazione internazionale degli aeroporti, ha stilato una classifica sugli scali più trafficati del mondo. Al primo posto sul podio c’è l’aeroporto di Atlanta, con un totale di 80,1 milioni di passeggeri. Segue subito dopo lo scalo di Pechino, con 73,9 milioni di viaggiatori e quello di Chicago con 66,7 milioni.

(GUARDA LE FOTO DEGLI AEROPORTI PIÙ TRAFFICATI)

La top five si completa con l’aeroporto di Londra, in quarta posizione, che totalizza 65,9 milioni di utenti e, in ultima posizione, quello di Tokyo con 64,2. A livello europeo, il primo scalo è quello di Londra, con lui sul podio anche l’aeroporto di Parigi e quello di Francoforte, rispettivamente secondo e terzo in classifica. In quarta posizione lo scalo di Madrid, seguito da Amsterdam, Roma e Monaco di Baviera

Top 10 delle mete più amate

Imerovigli-470.jpg

Trivago ha stilato una classifica sulle dieci mete al mare più amate d’Europa. Sul podio in prima posizione c’è Imerovigli in Grecia, seguita da Belek in TurchiaSorrento, in Italia. Nella top ten delle mete europee al mare con la migliore reputazione troviamo, al quarto posto, Playa de Muro a Mallorca, in Spagna, seguita da Funchal in Portogallo.

(GUARDA LE FOTO DELLA TOP TEN DELLE METE MARE PIÙ AMATE)

Sesta classificata Mykonos, splendida isola greca, in settima posizione la suggestiva Taormina, in Sicilia, e in ottava sempre la Grecia con Kamari. Ultime due classificate Dubrovnik in Croazia e Malia in Grecia. La classifica prosegue fino alla 50esima posizione, assegnata a Lloret de Mar, in Spagna. Rimini è 39esima in classifica e il Lido di Jesolo 38esimo. Al 27esimo posto troviamo Riccione, superata da Viareggio, in 17esima posizione, da Ischia al 15esimo posto, e da Catania al 12esimo. E voi cosa ne pensate? Siete d’accordo con la classifica?

L’hotel più strano di Berlino

Se avete in programma un viaggio a Berlino, non perdetevi l’hotel più originale della città. L’Huetten Palast Hotel ha stanze a tema davvero divertenti, anche se microscopiche. Si può dormire in una mini roulotte che contiene una camera doppia dotata di ogni comfort. Si può alloggiare in una capanna di legno in stile nordico, con tanto di fiorellini alle finestre. Oppure in una cabina con terrazza sul tetto.

(GUARDA LE MINI CAMERE DELL’HOTEL DI BERLINO)

Certo, non bisogna soffrire di claustrofobia per poter dormire in una micro camera, ma per 60 euro a notte ne vale la pena. Altrimenti, se volete spendere poco a Berlino, potete anche provare l’ostello berlinese dove rivivere l’atmosfera della DDR che costa solo 17 euro a notte.

Tutti pazzi per lo sky jump

L’ultima moda in fatto di vacanze adrenaliniche sta nel girare il mondo alla ricerca dei grattacieli e delle torri più alte da cui lanciarsi nel vuoto. Si chiama sky jump e lo si può fare in molte città ormai. L’edificio più alto del mondo da cui si può fare sky jump si trova a Las Vegas. Lo Stratosphere Sky Jump è alto 350 metri, ma ci si può lanciare solo da 260 m. Il secondo edificio più alto del mondo da cui poter fare un salto nel vuoto è a Macao, in Cina: la Macau Tower è alta 338 metri, ma si può fare bungee jumping da 233 m.

(GUARDA GLI SKY JUMP PIÙ ALTI DEL MONDO)

Si scivola a 85 km orari dalla Sky Tower di Auckland, in Nuova Zelanda, lanciandosi da 192 metri, ma si può fare anche una passeggiata da brivido all’esterno della torre – la cosiddetta edge walk (passeggiata sul bordo) – se si sale fino a 300 m. Naturalmente completamente imbragati per non cadere! La passeggiata sul cornicione la si può fare anche sulla torre per le telecomunicazioni più alta del mondo, la CN Tower di Toronto, in Canada, che misura 553 metri da terra. E voi vi lancereste volentieri da una di queste torri? Guardate questo video e poi ditemi…

sky jump,grattacielo,salto dal grattacielo,cn tower,las vegas

Arriva la tassa di soggiorno

Da oggi a Venezia entra in vigore la tassa di soggiorno per i turisti. Per una notte si può sborsare fino a 5 euro. Le tariffe cambiano in base alla zona della città lagunare, ai servizi e all’età. Se si soggiorna per più di 5 giorni, però, non si paga nulla. Nessuna tassa per chi alloggia negli ostelli. I Comuni italiani stanno attraversando una crisi economica e l’introduzione della tassa di soggiorno, che dovrebbe entrare in vigore in tutte le località turistiche del Paese dal 2012, poterà alle casse ingenti somme di denaro. La tassa di soggiorno è già stata introdotta a Roma, Milano e Firenze.

(GUARDA LE CITTÀ D’ITALIA IN CUI SI PAGA LA TASSA DI SOGGIORNO)

Anche alle isole Eolie c’è la possibilità che venga istituita una tassa di soggiorno per combattere il turismo mordi-e-fuggi, ma le associazioni degli albergatori non sono d’accordo e preferiscono chiedere un ticket ai turisti che sbarcano sulle isole della Sicilia. Ci sta pensando anche il comune di Matera, la città più turistica della Basilicata nonché Patrimonio dell’Unesco così come la costiera sorrentina. Siete d’accordo con l’introduzione della tassa di soggiorno in Italia?

Ostelli a 5 stelle

Non ci sono più gli ostelli di una volta, con camerate, bagni in comune, sporcizia e rumore. Oggi anche gli ostelli si sono rifatti il look. Pur mantenendo il concetto della stanza in comune, molti offrono anche camere singole e doppie con tanto di toilette. Insomma, nessuna differenza tra un ostello e un albergo, se non per il costo che rimane sempre piuttosto basso (intorno ai 20 euro a notte). Belli, di design, con ogni tipo di comfort, il sito di Hostelsclub.com ha selezionato i 10 migliori ostelli in giro per il mondo: ce n’è uno anche a Sorrento, con tanto di centro wellness.

(GUARDA LE FOTO DEI 10 OSTELLI PIÙ BELLI DEL MONDO)

Se avete in programma un viaggio a Londra, per esempio, non perdetevi il Piccadilly Backpackers Hostel dove ogni stanza è stata decorata da un writer. Un ostello votato all’arte è l’Art Hostel di Sofia, dove vengono anche organizzate mostre. Si rivive l’atmosfera tipica della DDR tra il mito della grafica e il design industriale della Germania dell’est nell’ostello di Berlino, il Das DDR-Hostel. Vi è venuta voglia di partire subito?

Un tuffo nelle piscine al top

Una bracciata verso lo skyline di Hong Kong, un momento di relax su un lettino galleggiante a Mykonos, un tuffo tra le Dolomiti, un idromassaggio con le acque termali dello Steiermark, un bagno con i delfini a Dubai, un paio di vasche a stile libero nel Gran Canyon… Ecco i 10 hotel con le piscine più suggestive del mondo.

(SCOPRI I 10 ALBERGHI CON LE PISCINE PIÙ BELLE DEL MONDO)

La classifica è stilata sulla base delle valutazioni espresse dagli utenti di Trivago. La piscina, quale luogo di relax, benessere e refrigerio, è diventata il fiore all’occhiello di hotel che hanno realizzato, partendo dal concetto di “vasca d’acqua dolce”, luoghi in grado di creare atmosfere fortemente suggestive o esperienze emozionanti. Ce n’è per tutti i gusti.