Griglie roventi, campionato di barbeque

Griglie-Roventi-001.jpg

Siete pronti per la classica grigliata estiva? Se volete divertirvi, il 29 luglio a Caorle (Venezia) si svolge il 5° campionato mondiale di barbeque, Griglie Roventi. La spiaggia della località veneta sarà coperta da una distesa di griglie, che prenderanno il posto di lettini e ombrelloni, e ben 260 concorrenti (130 coppie) si sfideranno sulle griglie per decretare il nuovo ‘re del barbeque’.

Griglie-Roventi-003.jpg
I cuochi dovranno cucinare la carne nei modi più diversi e saranno votati da una giuria di chef professionisti. Gli addetti alla griglia giungono da ogni parte del mondo: Argentina (dove di carne se ne intendono!), Brasile (anche loro piuttosto esperti, direi), Australia, Canada, ma anche Togo, Sudan, Sudafrica, India, Thailandia, oltre a Inghilterra, Germania, Olanda e, naturalmente, Italia. Alla fine, tutto il pubblico potrà assaggiare le specialità alla griglia cucinate dai concorrenti per il campionato. Quasi quasi prendo il treno e ci vado! Venite? Intanto, se volete ottenere un’ottima bistecca alla griglia, seguite i consigli degli esperti in questo video.

Gli skybridge più terrificanti

Se siete alla ricerca di un brivido (con questo caldo, ci vuole!), approfittatene, magari durante le vacanze, per fare una gita sugli skybridge più mozzafiato d’Italia e d’Europa. Il ponte panoramico più famoso del mondo è lo skywalk sul Grand Canyon. Se cercate in rete troverete tantissime immagini del ponte sull’Isola di Langkawi, in Malesia, da cui si vede persino la Thailandia. Ma, senza andare oltreoceano, anche nel Vecchio Continente ce ne sono alcuni panoramici da paura (GUARDA LE FOTO)! A Merano, per esempio, c’è il famoso ‘binocolo’, che sporge su boschi e vallate dell’Alto Adige. In Piemonte, sulla Cascata del Toce, è stato costruito un ponte di legno panoramico unico!

Ce ne sono parecchi in Austria: a Dachstein, non lontano da Salisburgo, a Krippenstein, nel centro del Paese, sulla Cima Isidoro, nel Tirolo. In Norvegia c’è il famoso Aurland Outlook, una terrazza di design a picco sui fiordi. Io alcuni di questi li ho provati: a parte i brividi, ve li consiglio. Sono una botta di adrenalina pura! Se non ci credete, guardate questo video.

Le 10 spiagge più coatte

Il video delle due ragazze coatte sulla spiaggia di Ostia ha fatto il giro del web. Ma è proprio vero che sulla spiaggia di Ostia sono tutti così burini? Nel mondo sono tante le spiagge famose per essere frequentate da turisti volgari e trash. Pare, per esempio, che in Gran Bretagna ci sia una spiaggia famosissima per il baccano che fanno i turisti. E’ Blackpool, una località dove gli alcolici costano pochissimo e danno subito alla testa dei giovani che ne consumano a volontà. Ma famose per le frequentazioni trash sono anche le spiagge di Ibiza, di Mykonos, di Montecarlo, di Cancun, di Lloret de Mar, di St Tropez dove il mix di alcool, musica ad alto volume, muscoli, tatuaggi, silicone e telefonini che squillano all’impazzata sono la normalità.

(SFOGLIA LA GALLERY DELLE 10 SPIAGGE PIÙ COATTE DEL MONDO)

Se odiate la folla, invece, state lontani da spiagge come quella di Fujiazhuang, in Cina, forse la spiaggia più affollata del mondo e non soltanto da cinesi. Qui giungono dalla Corea, dal Giappone, dalla Russia, per via de clima mite e dei prezzi estremamente convenienti. Molto meglio un bella e tranquilla caletta delle nostre coste. Non siete d’accordo?

Paese che vai divieto che trovi

Visto che state per partire per le vacanze, volevo ricordarvi che in alcuni Paesi esistono dei divieti che dovrete rispettare. Fatelo, se non volete rovinarvi l’estate. Senza andare troppo lontano, anche in Italia vigono alcune regole, certe un po’ bizzarre. Per esempio, forse non sapete che a Capri non si possono indossare scarpe troppo rumorose per non disturbare la quiete. Qualcuno è stato pure arrestato! Non scherzo! Sulla spiaggia di Eraclea, nel Veneto, è vietato costruire castelli di sabbia. Poveri bambini… A Eboli, vicino a Napoli, non ci si può baciare in auto, soprattutto se è accesa e sta andando. Non è una barzelletta: esiste una legge che lo vieta e una multa di 500 euro se si sgarra. Una legge strana vige anche ad Amsterdam: nei coffee shop non si possono fumare sigarette. E fin qui… Però si può fumare la cannabis…

(SFOGLIA LA GALLERY DEI DIVIETI PIÙ BIZZARRI)

In alcuni casi, se non rispetatte i divieti, quindi, vi verrà semplicemente appioppata una multa. Ma in altri, la pena potrebbe essere molto più severa. Che a Singapore non si possa gettare nulla per terra lo sanno anche i sassi (ma ve lo ricordo lo stesso, nel caso passaste da quelle parti). Ma forse non tutti sanno che, dal 1992, sono severamente vietati i chewing-gum, in tutte le forme e di tutti i colori! A Dubai, addirittura, è illegale baciarsi (o fare effusioni) in pubblico. Potreste finire nelle patrie galere che sono tutt’altro che lussuose… Detto questo, vi auguro delle felici vacanze!

Scoperta nuova Stonehenge di legno

A Stonehenge hanno fatto una nuova scoperta che rivoluzionerà le teorie fatte dagli storici finora. A poche centinaia di metri dal famoso sito archeologico è stata trovata una replica più piccola e fatta di pali di legno (GUARDA LE FOTO). Secondo le prime analisi, risalirebbe allo stesso periodo, cioè 4500 anni fa. Non è fenomenale? Del resto, gli archeologi inglesi si aspettavano di trovare qualcos’altro nella piana di Salisbury in Gran Bretagna, visto che intorno ai cerchi di pietra, oltre a un altro sito che si chiama Woodhenge, dove i cerchi sono delimitati da alberi pietrificati, non c’è nulla se non prati, colline e pecore per decine di chilometri.

Se non siete mai stai a Stonehenge vi consiglio vivamente di farci un salto, magari quest’estate. Lo sapevate che la zona dei Cotswolds, a un centinaio di chilometri da Londra, è molto di moda in questo momento? Ci vanno tutti i vip, da Kate Moss ai reali d’Inghilterra. Mancate solo voi!

Gli scatti più trash dei turisti

Certo che quando andiamo in giro per il mondo a volte scattiamo fotografie davvero bizzarre. Il soggetto più gettonato dai turisti è la nostra Torre di Pisa. La sua pendenza mette a tutti in testa una sola idea: quella di raddrizzarla! Ecco allora che ci mettiamo in posa, calcolando l’inclinatura al millimetro e, con braccia o gambe in posizione, facciamo click (GUARDA LE FOTO). Altri soggetti che si prestano a foto trash sono le piramidi d’Egitto e la Tour Eiffel. Ma la fantasia dei turisti è davvero imprevedibile.

C’è anche qualcuno che ha pensato bene di aggiungere oggetti nelle fotografie, come il souvenir del Big Ben presente in tutte le foto di Londra o l’automobile giocattolo a forma di taxi giallo (il famoso yellow cab)in tutti gli scatti di New York. Se avete scattato qualche foto bizzarra, mandatemela che facciamo divertire un po’ gli amici che ci seguono!

Decolla il Boeing 787 Dreamliner

Un altro grattacielo dell’aria è arrivato. Ha fatto il suo volo inaugurale il nuovo Boeing 787 Dreamliner, l’aereo più grande del mondo dopo l’A380. La Airbus e la Boeing, che da sempre sono acerrime concorrenti, si sfidano così a suon di numeri: il 787 può trasportare fino a 300 passeggeri, mentre l’A380 fino a 800 (dato che ha due piani!!); il 787 ha un’apertura alare di 60 metri, mentre l’A380 di 79,8 m; il 787 è lungo 56,7 m, mentre l’A380 73 m; il 787 pesa 110.000 kg, mentre l’A380 361.000 kg (vuoti, naturalmente). Entrambi, però, hanno un’autonomia di 15mila chilometri. La vera differenza la fa il consumo: il pregio del Dreamliner 787, infatti, sta nel fatto di essere ecofriendly. Fatto al 50% di fibre di carbonio, permette di inquinare il 30% in meno dell’Airbus A380. Eh bravi gli americani (e anche gli italiani, visto che c’è un po’ della nostra tecnologia dentro)!

(GUARDA LA FOTOGALLERY DEL BOEING 787 DREAMLINER)

La Boeing ha già ricevuto 860 ordini da 56 diverse compagnie aeree (nessuna italiana!). Il primo apparecchio sarà consegnato alla giapponese All Nippon Airways entro la fine dell’anno, ma sarà effettivo dal 2011. L’occasione del suo primo volo è stato l’Air Show di Farnborough, in Inghilterra, il più importante evento dedicato all’aviazione dopo quello francese di Le Bourget, dove si è vista anche un’auto che viaggia a mille miglia all’ora. Intanto, la settimana scorsa a Milano Malpensa è atterrato per la prima volta sul suolo italiano l’A380. Anche quella è stata un’emozione però…

E’ fango-mania nel mondo

Quest’estate è scoppiata la fango-mania! Sarà per il caldo torrido, fatto sta che dagli Stati Uniti all’Asia vanno tutti pazzi per i bagni, le lotte, le corse e le gare nel fango che arriva all’ombelico (GUARDA LE FOTO). Nella Corea del Sud, per esempio, da ben 13 anni si svolge il Boryeong Mud Festival sulla spiaggia di Daecheon Beach, sulla costa ovest. In occasione del festival arrivano ormai da tutto il mondo per partecipare a gare di wrestling (le più divertenti!), a scivolate folli sul fango e al concorso per essere eletti Re del fango!

Anche nel Fairmount Park, a Philadelphia, USA, si è svolta una divertentissima corsa a ostacoli a cui hanno partecipato intere famiglie con tantissimi bambini. Il percorso era lungo un miglio e il fango è stato colorato di marrone, come il cioccolato… Non è divertente? Se non ci credete, guardate il video.

Un vascello del ‘700 spunta da Ground Zero

vascello.jpg

Incredibile scoperta ieri a New York; durante i lavori per la costruzione di un parcheggio sotterraneo che sorgerà nel sottosuolo del nuovo World Trade Center. A circa 20 metri di profondità sotto Ground Zero, gli operai hanno ritrovato nel fango un vascello del settecento, precisamente una parte dello scafo lunga 10 metri. Dalle prime ricostruzioni pare che la nave sia stata usata per trasportare il materiale di riporto servito per ‘allungare’ la punta di Manhattan, l’odierno Battery Park. (GUARDA LE FOTO)

Ora sono al lavoro squadre di tecnici e di archeologi per cercare di salvare i resti in legno del vascello che, non appena esposto all’aria, ha cominciato rapidamente a deteriorarsi e sgretolarsi. Per fortuna la pioggia caduta nelle stesse ore ha contribuito a preservare il relitto. Le assi rinvenute, perfettamente regolari e puntellate di gusci di ostriche, hanno fugato subito ogni dubbio circa la provenienza, mentre nei pressi è stata trovata anche un’ancora di ferro del peso di 50 chili. Incredibilmente quest’area non era stata toccata durante gli scavi per la costruzione delle torri gemelle negli anni settanta, mentre in un’altra zona di Manhattan, lungo Water Street, nel 1982 venne portato alla luce un mercantile. Se vi interessano i ritrovamenti degli antichi relitti, leggete anche del leggendario Victory.

Hallstatt, il paradiso dei fotografi

hallstatt-01.jpg

Navigando in Rete, ogni tanto si scoprono delle cose davvero curiose. Per esempio, ho scoperto che la località di Hallstatt, in Austria, è diventata famosa perché la sua particolare posizione sulle rive del lago Hallstatter la rende una delle migliori location scelte dai fotografi per realizzare poster e sfondi del desktop.

hallstatt-02.jpg

In effetti, questo sconosciuto paesino di circa mille abitanti, è proprio un gioiellino, specialmente d’inverno. Hallstatt è incastonata tra le montagne e si adagia sulla costa sud-occidentale del lago al quale dà il nome. Fa anche parte dei Patrimoni dell’Umanità dell’UNESCO.

hallstatt-03.jpg