Se scappi ti sposo…

wedding-run.jpg

La mia amica che era in centro a Milano ieri mi ha raccontato di aver visto due spose sfrecciarle davanti correndo come fossero possedute. Scappavano dal promesso sposo perché avevano cambiato idea? Cosa le ha spaventate così tanto? Io, che ho girato il mondo e so che esistono tanti modi per sposarsi, le ho dovuto raccontare che si trattava semplicemente della wedding run, una nuova moda scoppiata negli Stati Uniti e ora giunta anche da noi. E’ una sorta di addio al nubilato. Le future spose si mettono d’accordo sui vari social network e si danno appuntamento per una corsa liberatoria prima di farsi incatenare ai fornelli. Ieri è stata a Milano. La prossima wedding run sarà a Roma. Se siete interessate (solo per le donne), restate connesse che vi terrò aggiornate!

Cani e gatti in prima classe

pet_airways.jpg

Trasportare in aereo i propri amici a quattro zampe non è mai bello perché sono costretti a viaggiare nelle stive, assieme ai bagagli e in condizioni non proprio confortevoli. Ora però è nata una nuova compagnia aerea, la Pet Airways, completamente dedicata al trasporto di animali con tutti i comfort del caso. Gatti, cani e altri piccoli animali viaggeranno in cabina, con una hostess (o meglio una Pet Attendant) a loro dedicata per tutto il viaggio, dal check-in all’arrivo, pronta a soddisfare tutte le loro esigenze, bisogni inclusi. A bordo non sono ammessi passeggeri umani, ma un comodo servizio di tracking permette di seguire tutto il viaggio via internet. I voli di Pet Airways inizieranno a luglio 2009 negli Stati Uniti e collegheranno le città di Los Angeles, New York, Washigton, Chicago e Denver, con un costo d 150$ a tratta. Spero davvero che prima o poi attivino dei voli anche dall’Europa, in caso di necessità non esiterei un attimo a scegliere questa soluzione.

La notte delle streghe

notte-delle-streghe.jpg

Mi sono segnata una data che non voglio perdermi per niente al mondo. Quella tra il 30 aprile e l’1 maggio. In Alto Adige si festeggia la notte delle streghe, una sorta di HalloweenNogaredo ricorda un evento storico che risale al 1647 durante il quale si tenne un processo per stregoneria e furono messe al rogo centinaia di donne. Danze e menu delle strie (streghe, in dialetto) per due giorni di filata. In altre zone dell’Alto Adige, invece, la festa segna il momento di espiazione dei peccati. La madrina della notte è Santa Valburga, una badessa vissuta nel VII secolo. Pare che con la sua scopa volasse nei dintorni dell’Alpe di Siusi, luogo cult delle streghe altoatesine, dove ancora oggi ci si riunisce per fare stregonerie. Ma sono tanti i luoghi in cui vissero le streghe dove si raccontano leggende spaventose: a Plan de Corones c’è la pietra delle streghe; stregato è il Passo delle Erbe, tra la Val Badia e la Valle Isarco; per non parlare poi dei tantissimi castelli che ci sono qui. Tutti abitati dagli spiriti di streghe processate e bruciate vive. Mi piacerebbe incontrare una vera strega. Mi han parlato della strega Martha, che vive oggi sull’Altipiano dello Sciliar. Dice di essere una strega buona. Ma un po’ di fifa ce l’ho… Qualcuno vuol venire con me?

Il lago da record con gli errori

lake1.jpg

45 caratteri per un laghetto (la superficie è di appena tre chilometri quadrati) a Webster, nel Massachussets (anche il nome dello Stato non scherza…). Chargoggagoggmanchauggagoggchaubunagungamaugg, che significa dal più al meno “il luogo di pesca al confine”, secondo la lingua degli indiani Nipmuc. Riuscire a leggerlo senza commettere errori è quasi impossibile, almeno le prime volte. Pensate che, dopo anni, qualcuno si è accorto che ci sono degli errori. Mi viene da pensare che bisogna proprio essere pignoli per scoprire che la ventesima lettera dovrebbe essere una “O” al posto di una “U” e la trentottesima lettera una “H” al posto di una “N“. Gli amministratori comunali di Webster se ne sono accorti spulciando dei libri storici e hanno promesso di rimediare al più presto correggendo tutte le pubblicazioni e i cartelli stradali. Ma questi solerti impiegati non avevano proprio nulla di meglio da fare?

lake2.jpg

Al mare in Inghilterra con l’euro

bournemouth.jpg

Ho letto che dalla prossima estate, a Bournemouth (nella foto) e a Poole, due località balneari della Gran Bretagna affacciate sulla Manica, si potrà pagare in euro. Lo scopo è di favorire il tursimo, dato che, quest’anno, l’Inghilterra ha risentito più di qualunque altro Paese europeo della crisi. La stessa Londra è tuttora la meta più conveniente dove trascorrere le vacanze. Naturalmente gli inglesi non vedono di buon occhio questa ‘apertura alla moneta unica’ a dispetto della sterlina, iniziativa supportata, invece, dagli uffici del turismo che sperano così di attirare vacanzieri dal resto d’Europa. Certo, il mare inglese non è quello della Costa Azzurra e neppure il clima. Ho ancora in mente la mia vacanza-studio in un college di Brighton nel mese di luglio con tanto di piumino, calzettoni e maglione di lana. Un incubo! Ma è anche vero che il clima oggi è cambiato e magari il sole ad agosto è caldo anche lì. Se guardate questo video, Bournemouth non è poi così male… no? 

Yacht e lusso il prossimo weekend a Rimini

whiteandblue.jpg

A Rimini, dal 23 al 26 aprile, si terrà la prima edizione del White and Blue Rimini Yachting Lifestyle, un’esposizione dedicata al mondo della nautica e del lusso. 250 imbarcazioni sarannoesposte in acqua alla Marina Blu, la nuovissima darsena della città romagnola. L’evento in sé è dedicato al business, ovvero ai grandi investitori che vogliono comprare degli yacht superlussuosi. In realtà, l’aspetto davvero interessante è rappresentato dagli eventi di contorno che animeranno le serate in riviera. Party esclusivi, concerti, esibizioni live e sfilate di moda catalizzeranno l’attenzione nelle quattro serate di un weekend lungo che si preannuncia imperdibile.

Koninginnedag, la Festa della Regina

koninginnedag.jpg

Il 30 aprile è un giorno di festa nazionale in Olanda, si celebra infatti il Koninginnedag, la Festa della Regina, originariamente nata per festeggiare il compleanno della Regina Juliana, madre dell’attuale monarca Beatrice. Due giorni (i festeggiamenti iniziano la sera del 29) di party sfrenati come solo gli olandesi sanno fare. Amsterdam è il centro del divertimento con eventi improvvisati in ogni dove. Per strada, sui ponti e lungo i canali, con decine e decine di barche piene di ragazzi che ballano a ogni ora del giorno e della notte, tutti rigorosamente in arancione, il colore nazionale. Una buona idea per chi non avesse ancora deciso cosa fare durante il ponte del primo maggio, magari prenotando uno dei numerosi voli low cost per Amsterdam.

A Venezia l’aeroporto intelligente

MarcoPolo-Venezia.jpg

L’aeroporto Marco Polo di Venezia è molto avveniristico ed è il primo a venire incontro ai turisti che atterrano nello scalo della Serenissima. Sono state installate alcune postazioni multimediali interattive, in terra e su alcuni totem nei corridoi, chiamate sensitive.FLOOR e sensitive.WALL. Una volta che si cammina sopra una sorta di tappeto o si tocca con la mano lo schermo del totem, questi si animano e danno informazioni turistiche su richiesta in base ai movimenti. In qualunque momento del giorno e della notte si possono avere indicazioni su escursioni turistiche, indirizzi di ristoranti tipici e di hotel in tutto il Veneto, le mappe delle città e numeri di taxi e di mezzi pubblici. Bisognerebbe trovare un nuovo e più moderno soprannome per Venezia a questo punto, no?

Spagna: adiós chiringuitos?

chiringuito.jpg

Ho letto che i baretti estivi tipici delle spiagge spagnole, i chiringuito, potrebbero scomparire! Per decenni hanno offerto paella, sangria, tapas e bibite a go-go ai vacanzieri ed erano affollatissimi (guarda il video) a qualunque ora del giorno e, soprattutto, della notte. Ora, il ministero dell’Ambiente spagnolo ha deciso di chiuderli tutti, per tutelare le spiagge che, con la nuova legge sulla salvaguardia delle coste, vieta la costruzione di qualunque edificio direttamente sulla sabbia. La buona notizia è che potranno essere costruiti (o spostati) sul lungomare. Pensate che questi localini improvvisati danno lavoro a ben 30mila giovani solo durante l’estate. Quindi sarebbe un vero peccato se scomparissero del tutto. Se trascorrerete l’estate sulle coste spagnole, sappiate che potrete firmare una petizione pro chiringuito. Quasi quasi io ci vado…

Adotta una mucca!

mucca_280.jpg

Vuoi adottare la mucca Brunilde o Eufemia? Oppure preferisci Morgana? Non è uno scherzo, puoi farlo davvero! E’ un’iniziativa della Valsugana e del Lagorai nata per far conoscere la natura incontaminata di queste montagne, per insegnarti come si produce il formaggio secondo metodi antichi e per capire cosa significa vivere in una malga e portare le mucche all’alpeggio.

Le mucche da adottare sono 140 in tutto, ognuna con foto e nome. Puoi scegliere sul depliant o sul sito quella che preferisci e adottarla con un contributo di 60 euro: 10 euro vengono destinati a progetti di beneficenza dedicati ai bambini, mentre 50 euro vanno alla malga per il mantenimento estivo della mucca adottata.

E non è finita qui! Avrai diritto a ricevere prodotti caseari di malga (per un importo pari a 50 euro), all’unica condizione di andare a trovare la tua mucca di persona durante il periodo dell’alpeggio, da metà giugno a metà settembre. Potrai scegliere tra formaggi freschi e stagionati, gustosissime ricotte, burro, tosella e latte fresco, per portarti a casa i sapori e i profumi della montagna trentina.