Ryanair: no gettone, no toilette

Ryanair per continuare a contenere i costi dei propri voli sta prendendo in considerazione la possibilità di far pagare l’uso della toilette ai passeggeri. La scelta non è ancora definitiva. Ma se lo diventasse, ragazzi ricordatevi di avere sempre qualche spicciolo a portata di volo…

Anche stamane, la compagnia irlandese era su alcuni quotidiani per la polemica tra Ryanair e un blogger, il programmatore Jason Roe, che ha osato ironizzare sul sistema di pagamento online della compagnia, sostenendo di aver trovato un baco che azzerava il costo del biglietto. La compagnia di Michael O’Leary ha dato degli idioti a tutti i blogger del mondo amplificando la questione a livello internazionale, e senza sprecarsi negli insulti. Pubblicità gratuita? Mah.

Il rally degli studenti nel deserto del Marocco

Il 4L trophy è iniziato il 19 febbraio e continuerà sino al 1 marzo. Nel vedere le foto di questi studenti pazzi, unici concorrenti del rally, fieri di stare nel deserto del Marocco in sella al loro Renault 4, non so voi, ma mi è venuta la voglia di esser lì con loro.
Come viene specificato nel sito ufficiale oltre al divertimento assicurato, la finalità della gara è quella di raccogliere fondi per la scolarizzazione di 5000 bambini del posto.

Se il mio compagno di università, Andrea, è ancora iscritto a Scienze Naturali (spero per lui di no, data ormai l’età) sarà sicuramente andato con la sua Bresciana (la sua amata Renault 4 bianca, targata Brescia).

Ecco il video della partenza 2009!

Pubblicità pazze nel mondo

pubblicita-strane.jpg

Certo che, dopo Oliviero Toscani, che ne ha combinate di cotte e di crude, i pubblicitari moderni non sanno più cosa inventarsi per attirare l’attenzione della gente, ormai abituata a tutto, e per riuscire a vedere qualcosa! Queste due pubblicità che ho pescato in rete si trovano rispettivamente a New York e a Berlino. Si tratta di megainstallazioni nel bel mezzo della città – la prima pubblicizza un filo interdentale, la seconda i mitici puzzle della Ravensburger – e hanno lo scopo di dare nell’occhio. E in effetti non passano inosservate… A me, comunque, sono piaciute. E a te? Guarda le altre pubblicità pazze!

Egitto: un museo sottomarino per i tesori negli abissi

Oltre 140 milioni di dollari per una costruzione unica al mondo: un gigantesco museo sottomarino che dovrebbe sorgere ad Alessandria d’Egitto, un tempo culla culturale dell’ellenismo. Sarà possibile passeggiare sott’acqua tra i reperti di una delle civiltà più affascinanti del pianeta finiti in fondo al Mediterraneo a causa di due forti terremoti del passato che distrussero anche il palazzo reale di Cleopatra e il Faro d’Alessandria. Tesori seppelliti negli abissi, finalmente accessibili a tutti, grazie ai tunnel e ai cunicoli del museo sottomarino. Della serie se Maometto non va alla montagna, la motagna va da Maometto.

Il mastodontico progetto è stato affidato all’architetto francese Jacques Rougerie. I lavori dovrebbero partire nel 2010.
Staremo a vedere se tra problemi logistici, tecnici e di finanziamento il progetto sarà realizzato, riportando la mitica città d’Alessandria ai fasti del passato

La festa di Shiva a Kathmandu

Molti sadhu (ovvero santoni indù) stanno arrivando a Kathmandu per la Maha Shivratr: la grande festa, che inizierà il 23 febbraio, in onore di Shiva, il dio guerriero che abitava tra le vette dell’Himalaya, maestro della disciplina yoga, intesa come via iniziatica.
Dai monti himalayani e dalle città dell’India e del Nepal, a piedi scalzi e con qualsiasi mezzo, tutti i devoti dell’aspetto distruttivo della Trimurti accorrono alla grande festa in un lungo cammino fatto di silenzi e meditazione.
Shiva, per chi non lo sapesse, è anche il difensore degli emarginati e, più in generale, di chi è fuori dagli schemi.
Nel gennaio del 2007 ci fu un’altra importante festa indù che richiamò mezzo milione di pellegrini, clicca qui per vedere le foto.

Meraviglie della natura

australia.jpg

Cosa direste se, in un giorno qualsiasi, camminando lungo una strada sterrata qualsiasi, in un qualsiasi punto del mondo, vi imbatteste in una pozzanghera come questa? Non avreste voglia di saltare a piè pari in mezzo all’Australia? Vi dico subito che secondo me Photoshop è il principale responsabile della fotografia, ma mi piace pensare che sia reale. Mi piace credere che la natura sia capace di regalarci emozioni come queste. Forme incredibili che ci fanno immaginare un Paese lontano, da raggiungere al più presto.

New York al rallentatore

new_york.jpg

New York è una città frenetica, con gente indaffarata che corre a ogni ora del giorno e della notte. Ma avete mai provato a guardarla con occhi diversi? Un tentativo lo ha fatto Vicente Sahuc, un creativo spagnolo che ha ripreso dei filmati con una normale fotocamera compatta e poi ha realizzato un video splendido, con un montaggio da far invidia a molti registi affermati. Le immagini sono rallentate, le tonalità virate, la musica ipnotica. Questo filmato mi ha colpito molto, sicuramente anche a voi trasmetterà qualcosa; che ne pensate?

Perde aereo: isterica al gate!

aeroporto.jpg

Il video di questa signora che si è presentata al gate della Cathay Pacific in ritardo – e per questo ha perso l’aereo – ha fatto il giro del mondo! Il fatto di non essersi potuta imbarcare sul volo che l’avrebbe portata a San Francisco ha scatenato in lei una reazione inimmaginabile. Davanti al personale di terra, infatti, ha fatto una vera e propria scenata isterica! E nessuno è riuscito a calmarla… come si può vedere dal video qui sotto.

L’Isola degli innamorati

Google Earth ha scovato un’isola a forma di cuore in Croazia: Galesnjak. Chiamata ormai Lovers Island. Se non fosse disabitata e se il clima non fosse così freddo in questo periodo, sarebbe la meta ideale per San Valentino.
Ma non è l’unica isola a forma di cuore, anzi proprio per il nostro inverno ci sarebbero due cuoricini di isole proprio in Oceania.
Nelle spettacolari Fiji c’è Tavarua Island (la prima nella foto sotto) e nella Grande Barriera Corallina d’Australia c’è Heart Reef (la seconda nella foto sotto).
Non male anche questi due paradisi per una vacanza sole, mare e cuore!